Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

22 maggio 2009

Pulizia dei Canovacci


I canovacci da cucina facilmente si sporcano di grasso, sugo, salse ecc.... e molte volte un semplice lavaggio in lavatrice non è sufficienti per renderli candidi e smacchiati.

Un errore comune è quello di immergere il canovaccio in candeggina. Questa fissa specialmente le macchie di pomodoro e le macchie giallastre.

Il modo migliore di garantire una efficace pulizia è strofinare il tessuto con sapone di marsiglia al momento che lo volete cambiare. Basta bagnarlo bene, strofinarlo con sapone, strizzarlo e lasciarlo da parte. Il tessuto si asciugherà e diventerà duro, ma non è un problema, il sapone continuerà ad agire. Il risultato è ancora più efficace se prima di strizzare il canovaccio lo cospargete con sale fino.

Poi basta infilare i canovacci in lavatrice (potete accumulare alcuni), e lavare con normale detersivo, magari insieme al bucato bianco.

Molte volte facendo quest'operazione non c' bisogno di usare candeggianti, ma se proprio volete fare il candeggio potete mettere i canovacci insaponati dentro a una bacinella con acqua calda+percarbonato di sodio. Oppure con acqua calda e acqua ossigenata da 40V. L'importante è coprire la bacinella con una pellicola o con un asciugamano per trattenere l'ossigeno. Meglio ancora se nella bacinella venga aggiunto anche 1 cucchiaio di sale grosso.

Un altro modo di candeggiare il tessuto è immergerlo in acqua bollente+1 cucchiaio di sale fino+succo di limone (2 limoni per 1 litro d'acqua). Meglio ancora se poi i canovacci vengono messi dentro ad una busta di plastica sotto il sole.

Se siete sempre di corsa e non avete tempo per pretrattate il canovaccio con sapone di marsiglia, potete semplicemente candeggiarli e allo stesso tempo lavarli direttamente in lavatrice inserendo 2 cucchiai di percarbonato o di acqua ossigenata insieme al detersivo (se usate del detersivo in polvere mettete l'acqua ossigenata direttamente dentro al cestello o nella pallina del bucato). Meglio ancora se aggiungete anche 1 cucchiaio di sale grosso al detersivo, oltre allo sbiancante (ossigeno).

Potete lavare i canovacci insieme al bucato bianco. Però magari potrà rimanere qualche alone, però se non è tanto sporco questo lavaggio potrà bastare per renderlo candido.

Non trattate i canovacci con ammorbidente perché oltre a perdere il potere assorbente, non possono essere usati ad esempio per coprire l'impasto per la lievitazione ecc.

Per la loro disinfezione guardate qui

4 commenti:

Franny ha detto...

Accidenti, ho appena fnito le lavatrici e questo è proprio un problema che mi assilla. Proverò di sicuro!

Vivere Verde ha detto...

Pena, però sicuramente non mancheranno opportunità di lavare i canovacci... in cucina vanno e vengono che è una bellezza... :=)

Anonimo ha detto...

ma il procedimento va bene anche per quelli in microfibra?
gessica

Vivere Verde ha detto...

ciao Gessica, si vale anche per i canovacci in microfibra

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML