Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

08 maggio 2009

Pulizia del piano cottura in vetro, vetroceramica


Ad alcuni non piace perché magari diventano opachi e pieni di aloni e macchie d'acqua. Però questi piani cottura in vetro possono essere facilmente puliti, basta seguire certe regole semplici:

Per sgrassare potete usare del detersivo per piatti e aceto, e poi risciacquare, oppure pulire con del detersivo per piatti, risciacquare, passare un po' d'aceto con lo straccio umido e asciugare.

oppure potete fare un detersivo fai da te apposito per pulire il piano fatto con acqua e aceto e alcuni cucchiai di detersivo per piatti. Il vantaggio di questo detersivo è che sgrassa a fondo e non fa' tanta schiuma, poi basta asciugare per averlo brillante:

Occorrono:
spruzzino da 1 l
200 ml d'aceto
100 ml d'alcol (opzionale)
5 cucchiai di detersivo per piatti (però regolate voi la quantità se volete più o meno schiuma però non esagerate)
acqua i.q.b. per riempire lo spruzzino

In ogni modo è molto importante usare spugna e stracci morbidi, ed asciugare sempre.

Anche l'alcol mantiene il piano cottura in vetro pulito e brillante. Basta una passata con uno straccio morbido e umido. Se aggiungete l'alcol alla formula del detersivo fai da te per il pano cottura il vetro vieni ancora più brillante e sgrassato.

Se usate il nostro vecchio e caro detersivo per piatti fai da te va bene quello per pulire il piano cottura.

Per togliere le incrostazioni mettete sopra la zona interessata dell'acqua insaponata con sapone di marsiglia oppure con detersivo per piatti (il sapone è più efficace). Meglio ancora se cospargete le incrostazioni con del bicarbonato. Dopo alcuni minuti risciacquate e lavate il piano cottura.

Evitate gli anticalcare, prodotti abrasivi e multiuso perché con il tempo imbruttiscono il vetro.

7 commenti:

Cinzia ha detto...

Ciao e complimenti per il sito... non so se ne hai già parlato.... mi interesserebbe sapere come pulire il piano cottura in alluminio senza lasciare quegli odiosi aloni che restano utilizzando i prodotti del supermercato... io di solito uso solo acqua calda.... grazie

Vivere Verde ha detto...

ciao Cinzia, grazie per la visita. Guarda, ci sono diversi post che parlano di come pulire l'acciaio. Te scrivo alcuni e per saperne di più anche su altri argomenti poi usare la funzione cerca oppure i tag ok?

Eccoli qui:

http://vivereverde.blogspot.com/2008/08/come-pulire-e-far-brillare-lacciaio.html

http://vivereverde.blogspot.com/2008/11/crema-extra-brillo-per-acciaio-e.html

http://vivereverde.blogspot.com/2009/02/come-ridare-brillo-allalluminio-o.html

Tutti questi suggerimenti sono valido tanto per l'acciaio quanto per l'alluminio.

Anonimo ha detto...

Ciao,
volevo ringraziarvi per i suggerimenti. Ne ho essi insieme diversi, perchè qualche gorno fa ho cominciato a girare senza sosta su internet per cercare un rimedio dato che mi si era incrostato del pane su un piano cottura di vetroceramica, e decisamente sembrava spacciato. Il detersivo fatto in casa non ha esortito alcun effetto, ma mettendo sul bicarbonato l'aceto e (non il contrario perchè non frizza e sembra agire di meno) insieme al raschietto per vetro (del kit antigelo della macchiana) mi ha salvato :-D :-D :-D
Grazie
Marica

Anonimo ha detto...

Cortesemente potete dirmi come pulire un piano cottura nero della Franke? Mio marito in mia assenza ha grigliato delle verdure ed al mio ritorno ho trovato un disastro. Ho provato dapprima a pulire con acqua cada e sapone per piatti, poi con uno sgrassatore, dopo ancora con Smac gas, con sale grosso e bicarbonato e con bicarbonato e aceto.Dopo una mattinata la situazione rispetto a prima é leggermente migliorata ma il piano cottura non é certo tornato come doveva.

Vivere Verde ha detto...

ciao, prova a pulirlo con sapone di marsiglia (proprio il panetto da bucato)+bicarbonato. Metti tutto quanto in una spugna e strofina con la parte morbida della spugna.

Dopo 30 minuti risciacqua con panno umido per togliere tutto il detersivo. Poi strofina un'atra volta con detersivo per piatti+aceto (un po' di uno e n po' dell'altra in una spugna. Risciacquare dopo 5 minuti.

Alla fine prepara una miscela fatta con 2 cucchiai di aceto e 1 cucchiaino di olio d'oliva, metti su un canovaccio asciutto e passa un pochino alla volta su tutto il piano e poi lucida sempre con la parte asciutta del canovaccio.

Anonimo ha detto...

Ciao,
ho un piano cottura in vetroceramica di Whirpool. Dopo pochi giorni che è stato montato mi sono accorta di una "chiazza" al centro del piano...se accendo la luce della cappa si nota, altrimenti non si vede nulla...mi sono accorta che nè è comparsa un'altra quando l'altra sera il mio ragazzo aveva versato un pò di acqua calda della pasta...devo stare attenta all'acqua bollente? Posso provare con il vostro rimedio...è solo una macchia tipo di calcare...fatemi sapere
Grz mille per la vostra disponibilità

Vivere Verde ha detto...

beh, direi che è strano perchè il vetroceramica dovrebbe resistere bene al contato con l'acqua bollente, comunque prova ad usare il detersivo e dopo che lo avrai risciacquato asciuga bene il piano con un canovaccio asciutto.

volendo, dopo che lo avrai pulito passa un pano inumidito con acqua e un po' d'alcol rosa sul piano e asciugalo.

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML