.

08 giugno 2009

Stiratura: come risparmiare elettricità mentre si stira


Per primo stirate i tessuti più pesanti che hanno bisogno di elevate temperature, per poi iniziare coi vestiti fatti con tessuti più leggeri come t-shirt, camicie ecc, così non solo potete abbassare la temperatura del ferro ma anche approfittare del calore che ha precedentemente accumulato.

Lasciate le lenzuola di sotto (quella di angoli) e i tessuti più delicati per ultimo, potete spegnere il ferro da stiro per ripassare questi tessuti. 

Gli asciugamani vengono benissimo se li spazzolate e poi li arrotolate bene. Se sono troppo asciutti basta spruzzare poca acqua prima di arrotolarli. Poi basta aprirli e piegarli. Se saranno un pochino umidi basta aspettare alcuni minuti prima di piegarli.

Anche se usate un ferro a vapore è meglio spruzzare sempre i capi con acqua perché così le grinze si lisciano prima e non dovete passare e ripassare il ferro tantissime volte.

Le camicie appena lavate devono essere sbattute un paio di volte e poi messe nelle stampelle per asciugarsi, così si formeranno meno grinze. Chiudete sempre i primi 2 bottoni. 

Mettete da parte, come ho spiegato qui, le carte bianche che vengono con le scarpe e vestiti nuovi. Se messe in mezzo alle t-shirt piegate eviteranno che si formino le grinze da cassetto.

Sbattete i pantaloni un paio di volte prima di appenderli.


2 commenti:

CLAUDIA ha detto...

Beh, io do anche un altro consiglio che aiuta di sicuro a risparmiare energia e tempo nella stiratura: Stendere bene i panni e riporli in modo ben piegato e ordinato prima della stiratura: alla fine sono già mezzi stirati!!!

Provate!
Ciao
Claudia

Vivere Verde ha detto...

Proveremmo di sicuro!!!!

Grazie 1000 Claudia!!!

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML