.

31 gennaio 2010

Pulizia delle Fughe II


Per pulire le fughe avete bisogno di: acqua ossigenata da 40V (quella cremosa cosmetica), bicarbonato e una siringa monouso.

Fatte una cremetta densa ma non dura, con acqua ossigenata e bicarbonato (1 cucchiaio di bicarbonato per 1 tassina d caffè di acqua ossigenata). Mettete la crema nella seringa e coprite le fughe. Dopo 30 minuti riempite un secchio con 3 litri d'acqua e 2 cucchiai di detersivo per piatti, quindi immergete una scopa e strofinate per bene il pavimento.

Poi riempite un'altra volta il secchio con circa 3l d'acqua, mezzo bicchiere d'aceto e mezzo bicchiere di alcol e lavate per terra. Se il pavimento rimarrà un po' appiccicoso a causa di qualche residuo dei prodotti usati in precedenza, ripetete il lavaggio con acqua, aceto e alcol.

Per le piastrelle lisce del bagno potete versare il bicarbonato e l'acqua ossigenata direttamente in una spugna, strofinare, spazzolare se necessario e quindi risciacquare.

Per altri suggerimenti per la pulizia delle fughe: qui

14 commenti:

Franca ha detto...

Ciao , dove posso trovare l'acqua ossigenata cremosa? grazie Franca

Vivere Verde ha detto...

ciao Franca, guarda nelle profumerie o negozi di fornitura per parrucchiere.

Nei negozi di bricolage (alcuni) vendono l'acqua ossigenata da 130V, molto più efficace rispetto a quella da 40V, però è molo irritante per cui bisogna usare i guanti per manipolarla, e non essendo cremosa dovrà essere mischiata con un pochino di bicarbonato in più....però l'acqua ossigenata da 40 va benissimo...

Franca ha detto...

Grazie mille Franca

artemisia ha detto...

scusami vivere, ma parli dell'acqua ossigenata ke serve x i capelli?è un pò cremosa e bianca?e poi bisogna mettere anke i guanti quando la si usa?

Vivere Verde ha detto...

ciao artemisia, è proprio quella li ed è meglio usare i guanti poiché l'acqua ossigenata è irritante per la pelle anche se usando la siringa normalmente non ci sarebbe il contatto del prodotto con la pelle, però è sempre valido proteggersene....

armonia ha detto...

grazie vivere...

artemisia ha detto...

ho provato a sbiancare le fughe nella doccia...nn mi sarei mai immaginata un risultato del genere.stranamente le zone più difficili sono risultate le più semplici, il risultato? meraviglioso, veramente grazie, ne sai davvero tante vivere. ancora complimenti...ciao ciaooooo

Vivere Verde ha detto...

che bello!!! sono contenta, grazie :)

Anonimo ha detto...

Ciao, ho da poco rifatto il bagno e ho rivestito la parete della cabina doccia con il mosaico (quello in pasta di vetro, non la piastrella in ceramica effetto mosaico), come mi consigli di pulirlo? Grazie mille, Lea.

Vivere Verde ha detto...

ciao Lea, so quali sono, questo tipo di rivestimento mi piace tantissimo!!! Guarda per mantenerle sempre pulite e brillanti pulisce le piastrelle con una soluzione fatta con (usa uno spruzzino): 2 bicchieri d'aceto, 1 di alcol, 1/2 cucchiaino di detersivo per piatti o per pavimenti e acqua i.q.b per riempire lo spruzzino. Questa soluzione sgrassa a fondo e come non forma schiuma non si creano aloni o pattina sulle piastrelle.

Se vuoi profumare il detersivo puoi usare o degli oli profumati o mettere delle bucce di agrumi o erbe odorose dentro allo spruzzino.

Susanita72 ha detto...

Ciao! Complimentoni! Io ho un bagno tutto in mosaico di tessere di vetro 2x2 cm le cui fughe si stanno annerendo sempre più! Come puoi immaginare diventerei pazza con la siringa...che dici, posso passare su tutta la superficie la tua soluzione?
Grazie grazie, Susanita

Vivere Verde ha detto...

ciao Susani, si non ci sono problemi, tanto questo tipo di superficie non si rovina, basta risciacquare bene alla fine ed è a posto...

Anonimo ha detto...

Ciao,

I consigli di questo post sono validi anche per la muffa che si crea sul silicone della cabina doccia ?

Grazie e... sei fortissima :)

Gianfranco Tropiano
gtrop@tiscali.it

Vivere Verde ha detto...

ciao gianfranco, grzie a te

guarda ci sono due metodi abbastanza efficaci:

a) fare una crema con acqua ossigenata da 40 volumi (la potrai trovare nei negozi di cosmetici e profumerie)con bicarbonato.Si fa una crema morbida, si inzuppa un pezzo di cottone e ci si metti sul silicone. Si fa poca crema alla volta (tipo 1/2 bicchiere) per non perdere l'ossigeno. Si lascia in posa per minimo 2 ore e poi si risciacqua.

2) Si fa una crema con suco di limone, detersivo per piatti a mano e sale (1 cucchiaio di detersivo per 1/2 bicchiere di succo di limone) e quindi aggiungere del sale fino per ottenere una crema morbida e poi si applica sul silicone. Posa minima 2 ore.

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML