Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

29 novembre 2010

Macchia di muffa III


La macchia di muffa è una delle più difficili da cancellare, specialmente se il tessuto è spesso o imbottito, peggio ancora se la macchia è antica e già asciutta.

Il problema è che un prodotto che riesce a cancellare certe macchie appunto di muffa, può essere inefficace su altre macchie di muffa.

Dunque nonostante io abbia già postato qualcosa su queste macchie, cercherò di inserire altri rimedi che possano essere utili.

  • La muffa normalmente non ama molto il sale, dunque potete usarlo per cancellare le macchie in uno di questi modi:
a) Mettere il tessuto in lavatrice con detersivo e eccesso di sale (tipo 2 bicchieri di sale grosso). Tessuti bianchi: aggiungete del percarbonato (sbiancante all'ossigeno attivo) al detersivo.
b) Ammollo per 1 giornata con pezzettini di sapone di marsiglia in acqua bollente (il massimo che possa resistere il tessuto) e eccesso di sale (1 bicchiere di sale grosso per litro d'acqua). Tessuti bianchi: aggiungete del percarbonato (sbiancante all'ossigeno attivo) all'ammollo.
c) Applicazione di una pepetta di aceto, alcol e sale fino (aceto e alcol in uguali quantità e sale i.q.b. per formare la pepetta), direttamente sulla macchia per 1 ora e poi lavaggio con sapone di marsiglia. Ripetere se necessario. Tessuti bianchi: dopo aver lavato la papetta tamponare la zona interessata con acqua ossigenata 40V.
  • Un altro ingredienti che uccide la muffa è il succo di limone, e può essere utilizzato:
a) preparate una miscela di succo di limone e alcol rosa (proporzione 2:1) e sale fino, preparate una papetta e quindi usatela per coprire la macchia. Lavaggio: dopo 2 ore di posa.
b)Ammollo: bacinella con acqua molto calda e con eccesso di sale grosso (1 bicchiere per litro d'acqua) e 1 bicchiere di succo di limone filtrato. 1 giornata di ammollo e lavatrice a temperatura massima sopportata dal tessuto.
  • L'ultimo ingrediente che si è dimostrato utile per certe macchie è il latte crudo, specie per i tessuti colorati che magari potrebbero perdere colore con l'applicazione di ingredienti come il limone e il percarbonato.
a) Si inzuppa la macchie con latte bollente salato, oppure si immerge la parte macchiata nel latte bollente salato (1 cucchiaio di sale grosso per 250 ml di latte). Dopo 1 giornata risciacquare con acqua e aceto bianco. Quindi o si lava a mano con sapone di marsiglia o in lavatrice con normale detersivo.
Ache una miscela di latte bollente e acqua ossigenata da 40V (1 cucchiaio di acqua ossigenata per ogni 100 ml di latte è efficace, però il tessuto deve essere chiuso in busta di plastica trasparente subito dopo l'applicazione.

Tutti questi suggerimenti servono anche per il lavaggio delle tende di plastica.

2 commenti:

jaulleixe ha detto...

E' in programma un "macchie di muffa IV" con dei saggi provvedimenti per farla andare via... dal muro???
:-)

Vivere Verde ha detto...

ciao, ci sono due rimedi:

tamponare la parete con acqua e aceto (2:1) in soluzione molto salata

tamponare le pareti con acqua ossigenata il più concentrata possibile usando dei guanti

si può anche usare il primo metodo e dopo l'asciugatura usare il secondo.

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML