Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

05 aprile 2012

Un italiano in Ucraina ci informa sulla strage dei cani per l'occasione degli Europei di Calcio


Andrea Cisternino è un italiano che vive e lavora in Ucraina ed impegnato ormai da un bel po’ di tempo a farci conoscere quello che sta accadendo ai cani dell’Ucraina. Per chi ancora non lo sa: in Ucraina per occasione degli Europei di Calcio 2012 il governo di questo paese ha deciso di uccidere tutti i cani randagi del paese per non “disturbare le foto dei turisti” (tra virgolette il mio commento personale), comunque queste uccisioni vengono commesse in modo barbaro e vigliacco: spesso di notte con spari, avvelenamenti, botte, accoltellamenti, per non parlare dei cani bruciati morti o vivi oppure gettati vivi o morti nelle fosse e poi coperti con il cemento.

Andrea combatte contro il silenzio dell’UEFA e di altri signori del denaro e grazie a lui altre persone hanno voluto raccontare quello che sta accadendo in quel paese. Ci tengo comunque a sottolineare che sono in tanti gli ucraini che stanno cercando di fermare questa strage e molti di questi hanno perso anche il proprio cane che non stava nemmeno per strada ma comunque sono stati sottratti dalle loro case.
Ecco uno suo video per il TG2:



Comunque il pianto e l’indignazione di per se non bastano perché oggi si sa che l’unico linguaggio che vieni preso in considerazione è appunto il linguaggio del denaro, dunque per indignarsi contro il silenzio della UEFA, contro il silenzio di tanti canali TV, dei parlamentari, degli sponsor, dei club e via dicendo possiamo innanzitutto non seguire l’evento e dunque non acquistare i soliti abbonamenti per le partite, evitare i viaggi per vedere appunto le partite, non comperare i gadget ecc.

Come la TV in generale non sta informando le persone rispetto a quello che sta accadendo possiamo farlo noi. Possiamo stampare dei volantini e appenderli nei parchi soprattutto in quelli in cui le persone portano i proprio cani, per strada, nei muri, ecc. Oppure gli striscioni per strada (mi sa che negli stadi ora è proibito portare gli striscioni su questo argomento).




E per chi non ritieni importante perché si trattano di animali e non persone: Alcuni dicono/scrivono: ma è assurdo occuparsi dei cani se ci sono tanti overi (umani) in giro: ecco sono sicura che chi quelli che partono con questo tipo di argomento se ne fregano di entrambi: persone o animali che siano, ma parlano solo per il gusto di rompere le scatole e basta, perché chi ama gli animali si impietosisce anche delle persone e bambini sfortunati, ma chi non sopporta gli animali tira fuori il discorso dei bambini poveri soltanto quando decidono di rompere le scatole e poi non ci pensa minimamente a loro.

Ritengo che tutti siano importanti e le strage sono sempre una dimostrazione della grande mancanza di civiltà, evoluzione e intelligenza dell'essere umano, quindi noi come esseri "pensanti" dobbiamo essere contrari alle assurdità che si presentano nel mondo.
Link per volantini:

http://pdfcast.org/pdf/volantino-3
http://antimisia.altervista.org/wp-content/uploads/2012/02/ucraina.jpg

Chi informa:

Andrea Cisternini/OIPA
Andra Zanoni Europarlamentare IdV
Il fatto quotidiano
informare per resistere
Gea Press
Atualissimo.it
La Stampa
La Zampa
Il cambiamento
Enpa
Corriere.it
Striscia la Notizia
e altri...

Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML