Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

26 ottobre 2012

Decisione assurda a Termini Imerese: dare da mangiare ai cani randagi è reato



Non so se avete mai sentito il detto: curo la tubercolosi con l'aspirina, oppure curo la tosse ma non la tuberculose... ecco, diciamo che a Termini Imerese hanno deciso di curare la tosse.

Il sindaco ha avuto la geniale idea di multare le persone che impietosite dalla situazione dei cani randagi scelgono di spendere dei soldi propri per cercare di dare una mano (cioè del cibo) a questi animali affamati.

Non è la prima volta che un sindaco sceglie di prendersela con i cani che in realtà non sono altro che vitime della irresponsabilità di tanti essere umani. Quante persone ogni anno  abbandonano i propri cani oppure non li custodiscono bene, oppure non li sterilizzano e quindi che la natura faccia il suo percorso. Magari per questi sindaci l'abbandono non è crimine, però dare da mangiare ai cani questo si è un reato.

Purtroppo la situazione dei cani nel Sud Italia è pietosa, ci sono diversi cani morti di fame a girovagare di la e di qua e tanti sono cuccioli, ci sono pochi canili e poche risorse, i poveri volontari cercano di arrangiarsi, e poi alla fine questo povero animale non può avere manco da mangiare?? Ovviamente la situazione dei cani non è affatto rosea da nessuna parte in Italia, magari in molte regioni del Sud la situazione dei cani è terrificante.

Ci sono state delle segnalazioni perché giustamente il cane è colpevole anche di non rendersi conto che non può arrivarci ai confini della scuola e di altri luoghi pubblici.

Amici ma se ci sono dei cani per strada è perché qualcuno li lasciati li abbandonati visto che non è che piovono cani. Purtroppo l'abbandono, la mancata sterilizzazione, la mancanza di strutture e canili e tanti altri fattori purtroppo provocano questa situazione: tanti randagi in giro in mezzo alle persone.

Io dico sempre: averci un cane a casa vuol dire avere essere che ha bisogno di essere accudito. amato, pulito, alimentato e tenuto al sicuro per ben 12 anni circa, e questo essere non ha colpa di nulla, quindi pensateci bene prima di prendervi un cane.

Io sinceramente mi arrabbio da morire (per non dire altro) quando qualcuno acquista un cucciolo per i figli e giustamente questi non si prenderanno mai cura del cane e quindi il genitore scocciato butta il cane per strada come se niente fosse.....

Comunque aspetto proprio che questo sindaco faccia un passo indietro e si renda conto della gravità di questa legge e inizi a curare la tubercolosi con la medicina giusta ovvero multando salatamente chi abbandona e/o maltratta gli animali.

Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML