Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

22 novembre 2012

Meno pilu per tutti. No alla pelliccia, ma se vi capita una donatela.....


“Meno pilu per tutti” è la nuova campagna di sensibilizzazione realizzata da Lush in collaborazione con Animal Amnesty (una nuova organizzazione animalista nata dalla lotta contro Green Hill) contro l’uso di inserti di pelo e di pellicce. Il mercato della pelliccia è uno dei più crudeli che esistono, gli animali vengono chiusi in gabbie piccolissime per impedirli di leccare il pelo e quindi di danneggiare la pelliccia, e dopo tanta sofferenza vengono scuoiati vivi (appunto vivi). E tutto questi per fare dei capoti abbastanza cafoni e incerti veri.

Purtroppo certi stilisti stanno cercando reinventare la moda della pelliccia (e che gliene frega, tanto non è la loro), e quindi dicono che in quest'inverno ci saranno in vendita molti capi con inserti in vera pelliccia.
 
Ecco, per contrastare questa moda molto crudele possiamo fare cosi:
 
a) Liberarsi dei capi e incerti in pelliccia (magari quella lasciata dalla nonna) e portare tutto quanto nei negozi Lush (una nota bottega di cosmetici bio), loro le useranno per tenere al caldo gli animali bisognosi.
 
b) Non comprare mai una giacca con collo di pelo, se avete dei dubbi chiedetelo ai commessi. Una pelliccia molto morbida raramente è sintetica.
 
c) Firmare la petizone online o nelle botteghe Lush per un’Italia libera dalle pellicce.

d) Se non avete nessuna pelliccia da donare potete acquistare la crema Sua Bontà per finanziare un progetto di educazione animalista rivolto ai giovani a cura di Animal Amnesty.

Altre informazioni:
https://www.lush.it/html/meno_pilu_per_tutti-980.jsp



1 commento:

RobbyRoby ha detto...

ciao
abbasso le pellicce.
Forte l'ultima immagine. Povero lupacchiotto-

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML