Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2013

Piastrelle del bagno lucide, pulite e senza aloni

Lo straccio in cottone grezzo e l'alcol sono utilissimi per lucidare e pulire velocemente per bene le piastrelle del bagno.
Gli stracci sarebbero questi qua ed è possibile trovarli nei supermercati e discount.



Metteteci dell'alcol rosa in uno spruzzino (oppure una soluzione contenente 70% alcol rosa e 30% aceto bianco di vino o di mele). Per aggiungere profumo potete metterci alla soluzione qualche goccia di olio essenziale fresco come eucalipto, cedro, limone pino o bergamotto o anche la combinazione di più di un olio essenziale.
Quindi per le pulizie spruzzate le piastrelle con la soluzione alcolica e strofinate/asciugate con lo straccio in cottone
Anche gli stracci in TNT vanno bene, anche questi disponibili nei super e discount.


Bernardo: un gigante buono abbandonato e vitima di pregiudizi cerca casa

Bernardo il gigante buono Bellissimo cucciolone è nato nel 2009 ed è stato trovato vagante ed affamato in un paesino.

 La sua enorme mole e il suo “brutto vizio” di cercare coccole e carezze non lo hanno aiutato a conquistare la simpatia dei cittadini che spaventati hanno subito chiamato il canile.

Così la bestia è stata tolta dalla strada e tutti ora possono passeggiare tranquillamente in strada…..tutti tranne Bernardo che si trova in canile e che non ha assolutamente nulla di feroce e pericoloso ,anzi è veramente molto buono e coccolone.

Questo cucciolone è un derivato San Bernardo ed è una taglia gigante ed ha un enorme bisogno di avere una famiglia tutta sua.

Bernardo si trova a Roma e verrà affidato,castrato,vaccinato,sverminato e chippato al Centro e in tutto il nord Italia solo a persone affidabili e disponibili a controlli pre e post affido, alla firma del regolare modulo di adozione ed a mantenere nel tempo i contatti con le volontarie che lo seguono:

Alessandra 3293427585 a…

Una cuccia per i bisognosi- a Foggia

Il nuovo rifugio Il Paradiso di Giotto- Cerignola- Foggia chiede un aiuto a tutti quanti noi: loro stano organizzando una raccolta fondi per l'acquisto di una cuccia termoriscaldata che servirà per proteggere randagi bisognosi di cure veterinarie e che hanno bisogno di stare al caldo.

Chiunque può partecipare inviando il proprio contributo

Il contributo deve essere intestato a Giorgia Martino
IBAN IT 19O02008 41721 000400941348 - POSTEPAY N. 4023 6004 6565 5712 CF mrtgrg78t55c514v

Potete comunque avere altre informazioni cliccandoci sulla pagina facebook dell'evento:

Una cuccia per i più bisognosi



Giardinaggio e giocatoli: i mille usi delle bottiglie di plastica

Alcune idee per riutilizzare le bottiglie di plastica: questi sono dei vasi per piante, in questo caso le piantine devono ancora nascere. Le piccole bottigliette appese servono per raccoglierci l'eccesso d'acqua che esce dal tappo forato della bottiglia più grande.



E questo è un gioco della memoria che di sicuro piacerà molto ai bambini

Mangiatoia per uccelli realizzata con bottiglia di vetro e legno da riciclo

Questa mangiatoia per uccelli è stata realizzata con una bottiglia di vetro, il fondo di una bottiglia di plastica e due tavolette di legno messe a angolo retto.

Pezzi di legno: una tavola da 15 cm con larghezza 11x15 cm e un'altra da 31x15 cm. Sono state unite con delle viti.

Sono stati fatti dei fori sulla bottiglia di vetro con un trapano e anche sulla tavola di legno per far passare del fil di ferro.



espritcabane

Sistema di riscaldamento solare casalingo fatto con bottiglie PET e buste del latte

Nella città di Tubarão, Stato di Santa Catarina-Brasile un cittadino ha avuto una idea molto interessante e creativa per riutilizzare le bottiglie di plastica e le buste del latte: è riuscito a costruire dei panelli solari per riscaldare l'acqua.
Il commerciante José Alcino Alano di 54 anni ha creato il sistema di riscaldamento dell'acqua unendo le bottiglie, le buste e alcuni tubi in PVC. Le buste sono state tagliate e i tubi dipinti di nero opaco per assorbire l'energia solare. Le bottiglie avvolgono i tubi dove l'acqua passa per mantenere il calore "effetto serra". L'acqua esce dal serbatoio a temperatura ambiente, passa lentamente nel sistema, la sua temperatura si innalza  e torna al serbatoio. Il ciclo costante  dura 6 ore e l'acqua raggiunge 38 gradi d'inverno e 50 gradi d'estate e pensate che nel sud del Brasile le temperature invernali sono molto basse como quelle europee.

Non portateceli via. Un aiuto ai cani di Reggio Calabria

I volontari della Lega Nazionale per la Difesa del Cane (D.P.R. 922/64), sezione di Reggio Calabria, operanti all’interno del canile di Campo Calabro (RC) “Amici di Lola”, fanno un appello a tutti i cittadini affinché possano dare un contributo per la terminare la costruzione del rifugio in località Rosali (RC).

Questo rifugio deve essere ultimato subito altrimenti 315 cani verranno trasferito in altre strutture già piene e lontani dai volontari che da anni accudiscono e conoscono ogni cane. Insomma la costruzione del rifugio eviterebbe anche un ulteriore trauma per questi poveri animali.

Quindi se potete dare una mano:

Per chi volesse partecipare:
 - Paypal: legadelcanerc@libero.it
 - Carta Poste Pay numero 4023 6006 2198 1788 intestata a: Rosa Maria Rogolino (Presidente LNDC sez Rc) codice fiscale: RGL RMR 47C 70H 224S
 - Bonifico bancario IBAN IT84P0103016305000000853096 intestato ad: Associazione Lega Nazionale per la Difesa del Cane Sez. di Reggio Calabria

 Per info: legadelcan…

Moka bloccata: il caffè non esce. Come risolvere

Quando il caffè non riesce ad uscire o esce molto poco può essere colpa delle incrostazioni di calcare. Un modo per risolvere è quello di fare un caffè con acqua e aceto in parti uguali a fiamma dolce.

Però se il problema persiste probabilmente il filtro a microfori (quello che sta sotto il raccoglitore assieme alla guarnizione) è bloccato o dal calcare o dai fondi di caffè. Quindi procedete cosi: toglietelo e strofinatelo con bicarbonato. Quindi prendete un bicchiere capiente e riempitelo con 1/4 di aceto bianco e acqua minerale o distillata i.q.b per coprire il filtro e anche l'imbuto a microfori perché anche quello a volte si blocca con il calcare. Lasciateli in ammollo per 20 minuti e risciacquateli bene.

Cane condannato a morte nella metro a Madrid

Un'appello dell'ENPA:

Una povera cagnolina abbandonata nel metro di Madrid purtroppo è morta perché travolta dai treni in movimento. Il problema è che nonostante gli appelli degli animalisti che stavano cercando di salvare il cane i responsabili della metro non hanno voluto fermare i treni (cosa possibile) e quindi hanno condanato la povera cagnolina alla morte certa. Non ci metto la foto perché è troppo cruenta, comunque qui la mia indignazione e anche il comunicato integrale dell'ENPA con la richiesta di invio mail ecc.


APPELLO A TUTTI! INVIAMO UNA MAIL ALLE AUTORITA’ SPAGNOLE PER LA GALGA ABBANDONATA NELLA METROPOLITANA: IMPEDITO ALLE ASSOCIAZIONI LOCALI DI SALVARLA. Molti di voi saranno già a conoscenza di quanto accaduto a Madrid. Un cane, una galga – cane “utilizzato” per la caccia, abbandonato, vagava nei tunnel della metropolitana di Madrid. I volontari delle associazioni animaliste spagnole hanno provato in tutti i modi di salvarlo, persino cercando di scendere n…

Soluzioni naturali per avere un bel seno.

Non è chirurgia plastica, non è botulino, non sono iniezioni ma semplicemente olio e altri ingredienti naturali

La prima dritta è questa (magari da fare d'estate): 1 volta a settimana massaggiate i seni con un cubetto di ghiaccio.

Una maschera per mantenere la pelle soda: 1 cucchiaio di burro di avocado, 1 cetriolo piccolo, 1 chiara dell'uovo (obbligatoriamente biologico) e argilla verde o rossa. Sciogliete il burro a bagno maria e quindi mischiate bene gli ingredienti tranne l'argilla. L'argilla va messa poca alla volta alla fine fino ad ottenere una maschera cremosa. Applicate la maschera, aspettate una ventina di minuti e lavate.

Una miscela di olio di cocco e olio di avocado in parti uguali + alcune 1 cucchiaino di olio di rosa mosqueta (1 cucchiaino per ogni 50 ml della miscela di olio di cocco e olio di avocado) + 1 minuto di massaggio  garantirà la bellezza di questa zona. Va usato almeno 1 volta al giorno

Anche l'esercizio fisico aiuta molto: mettetevi sdr…

Roma- La Guerra dei Rifiuti. Libro di Massimiliano Iervolino sui problemi della discarica di Malagrotta

Malagrotta è la discarica più grande dell'Europa e purtroppo ormai sapiamo e lo sa anche l'Europa, che questa discarica non è riuscita a risolvere il problema del trattamento dall'enorme quantità di rifiuti che riceve ogni giorno e parliamo dal trattamento dei rifiuti dalla loro origine fino al vero e proprio smaltimento. 
Si sa anche che la spazzatura è oro vero per tanti paesi europei che dai rifiuti riescono non solo a trattare in modo ottimale i rifiuti e garantendo dunque che questi non vengano ad inquinare l'ecosistema e a danneggiare la salute dei cittadini. Inoltre in tanti paesi europei come ad esempio l'Olanda gli impianti riescono anche a produrre l'energia necessaria per alimentare la struttura stessa e immagazzinare l'energia che avanza. E nonostante tutto in questi paesi  la costante ricerca per sviluppare impianti ancora più efficienti non si ferma.
Allora perché l'impianto più grande dell'Europa non riesce ad ottenere gli stessi ris…

Aiuto ai gatti della Garbatella: l'Oasi Felina ha bisogno di aiuto.

Se non siete mai andati vi consiglierei di fare un salto al bellissimo quartiere della Garbatella a Roma. Un quartiere che ha un profumo di altri tempi, insomma: la Garbatella è proprio bella e vale la pena farci un salto per fare qualche foto e prendersi un bel caffè.

Comunque alla Garbatella oltre ai bei palazzi e vie molto caratteristiche c'è anche una Oasi Felina molto carina che cerca di dare un posticino al sicuro per tanti gattini. Però come l'Oasi non riceve aiuti ufficiali ma solo da comuni cittadini se potete fatteci un salto e fatte qualche regalo ai gattini. Cibo, medicinali, coperte, giocatoli, insomma quel che serve per curare gli animali.

Loro hanno davvero tanto bisogno di aiuto soprattutto in questo periodo di freddo.

L'Oasi sta vicino alla Piazza Benedetto Brin, dalla piazza di scende un pochino, si passa vicino alla Trattoria "Dar Moschino" si scende un altro po', c'è una scala e un parcheggio. Quindi si vede una casa rossa molto cari…

Hope, la speranza di trovare una casa definitiva

Lei si chiama Hope, Hope come la sua speranza di trovare una casa..

 Una cucciolona di soli due anni, che mai nessuno ha voluto, mai nessuno ha guardato. Soli in pochi hanno cercato di aiutarla. Non sappiamo neanche da quanto fosse in strada da sola, a combattere contro freddo, caldo, fame, contro la pioggia e la neve.

 Non sappiamo quale sia la sua storia, in quale posto sia nata e in quale sia cresciuta, ma sappiamo di certo che chiunque sia stato a lasciata in strada l'ha quasi uccisa. Hope è una cagnolina spaventata e sottomessa, chissà cosa ha potuto passare per arrivare ad avere così tanta paura. Ma nonostante ciò non è mai aggressiva e scodinzola anche al solo guardarla.

Forse per questo suo carattere così docile e insicuro non è riuscita ad integrarsi con gli altri i cani presenti sul territorio, che invece l'hanno aggredita procurandole una brutta ferita, che a detta del veterinario sarebbe potuta risultare mortale se il morso fosse stato poco più profondo.

 Almeno …

Infuso di karkadè contro le infezioni urinarie e cistiti

Gli infezioni urinarie sono davvero fastidiose e possono essere anche abbastanza dolorose. Se sentite qualche dolore al momento di urinare e magari trovate delle tracce di sangue nell'urina è possibile che abbiate appunto un'infezione urinaria, però per avere la certezza e anche per avere la prescrizione di una medicina valida dovete andarci da un medico.

Però ci sono certi infusi che possono darvi una mano e aiutarvi a superare il problema più in fretta (però non sostituiscono i farmaci).

Un infuso molto efficace per aiutare a velocizzare il buon funzionamento del tratto urinario è l'infuso di ibisco (o karkadè) meglio ancora se assieme all'infuso di mirtilli o di lamponi.

Preparate l'infuso (potete trovare le bustine nei supermercati o erboristerie) e bevete un bel po' durante la giornata. Vedrete che già dalla prima tazza di tè vi sentirete già meglio.

Alone di sudore: metodi per sbiancate e eliminare l'odore

Abbiamo già parlato più di una volta su come eliminare gli odori di sudore sulle magliette e camicie bianche e colorate. Ricordando: Al momento che si toglie la maglietta (o quando uno si ricorda), prendete la maglietta/camicia e spruzzate la zona ascellare con aceto bianco puro. Mettetela nel cesto di sporchi e lavatela quando volete, comunque l'aceto dovrà restare a contatto con il tessuto per minimo 1 ora.

Nel caso dei vestiti bianchi: al momento del lavaggio in lavatrice aggiungete 2 cucchiai di percarbonato di sodio (sbiancante all'ossigeno attivo) o 3 cucchiai di acqua ossigenata da 40V (negozi di cosmetici), oppure della candeggina delicata. Sarebbe meglio lavare le magliette/camicie assieme al bucato bianco/chiaro.

Nel caso invece delle macchie gialle di sudore più tenaci sui cap bianchi/chiari che sopravvivono nonostante l'aceto e il lavaggio fatte cosi: dopo aver spruzzato l'aceto strofinate la maglietta con sapone di marsiglia (e qui non ci sono problemi il…

Cane torturato è stato salvato (e per fortuna) dalle Guardie Zoofile di Caltanissetta

Purtroppo un'altro caso indecente di maltrattamento contro gli animali e in questo caso si può parlare di cattiveria pura. Questo povero cane viveva al buio, legato ad una catena corta, in mezzo agli escrementi, senz'acqua e con qualche pezzo di pane secco (ricordate il caso del cane di nome Salvo a Palermo? ricorda un po' quella vicenda). 

Comunque questo cane era rinchiuso in un piccolo alloggiamento di 30x30 cm, un angoletto destinato ai contatori di acqua e luce ed era chiuso da uno sportello metallico. In cane ha vissuto per 11 mesi li finché per fortuna le guardie zoofile dell'OIPA di Caltanissetta sono intervenute e hanno liberato il cane da questa tortura.

Il cane era denutrito, incapace di muoversi, inoltre la reclusione ha impedito il regolare sviluppo osseo e muscolare del cane e il colare che era diventato troppo piccolo era attaccato alla pelle provocando infezioni.

Le guardie zoofile Oipa hanno denunciato il proprietario per maltrattamento di animale e hanno…

Il santuario dell'Orso della Luna è salvo

Sono felicissima di annunciare che l'appello della Animals Asia Foundation contro la chiusura del rifugio dell'Orso della Luna in Vietnam e le proteste inviate da tutto il mondo non sono state invano: il rifugio non verrà chiuso e gli orsi non saranno sfrattati.

 Il Primo Ministro del Vietnam Nguten Tan Dung non ha convalidato l'ordinanza di sfratto emanata dal Ministero per la Difesa e quindi gli orsi e il personale del rifugio hanno potuto finalmente (e anche noi) tirare un sospiro di sollievo.

 Altri orsi possono essere salvati dall'inferno delle fattorie della bile. Sono rincuorata e contenta, sapete che questa è una causa che mi sta al cuore.....

 Se potete e volete potete dare una mano agli orsi acquistando un gadget o facendo un regalo agli orsi attraverso il sito: ANIMALS ASIA FOUNDATION

 Le cose costano poco e arrivano in fretta.... sono sempre rimasta soddisfatta.

Boicotta i circhi che sfruttano gli animali!

Non al circo con animali

Gli animali che lavorano al circo sono dei prigionieri fuori dal loro habitat naturale e sono addestrati con metodi abbastanza pesanti e messi in gabbie indecenti per fare le pagliacciate al circo. Insomma vengono sfruttati!!!

Io non ci vado

A Roma ci sono diversi circhi con animali, tra questi il conosciuto Circo Orfei.

Il Circo Orfei su Viale Palmiro Togliatti
Il Circo Spagna in zona Porta di Roma
e altri in Zona Largo Preneste, su Via Appia e nelll'ottavo municipio in zona Borghesiana.

Peccato a Roma non sia stato seguito l'esempio di Modena e Alessandria che hanno proibito i circhi con animali in questi territori, per non parlare di paesi come Brasile, Israele, India e Austria, Belgio e altri.....






Incrostazioni persistenti sui rubinetti

A volte strofinare i rubinetti più incrostati non basta, quindi ci sono certe astuzie che possono risolvere questo problema in modo più ottimale. Un esempio sarebbe quello di spruzzare il rubinetto con dell'aceto bianco puro e quindi coprirlo con una plastica.

Se l'incrostazione è molto dura potete coprire il rubinetto con del cottone imbevuto con aceto bianco, coprire il rubinetto con il cottone, spruzzarci sopra altro aceto e quindi coprire il rubinetto con la plastica.

Tempo di posa: 30 minuti.

Attenzione (achtung!!!): l'ammollo non dovrà essere lunghissimo si rischia di intaccare l'acciaio. Quindi è meglio aspettare per una trentina di minuti, togliere la plastica, osservare il risultato e ripetere se necessario.

Comunque dopo aver tolto la plastica strofinate il rubinetto con bicarbonato e risciacquatelo.


Newsletter numero 13

La nuova newsletter è pronta

Potete trovarla sulla sezione "stampabili" ed è la numero 13.

Calzaturificio DEFA'S, scarpe artigianali e vegan made in Italy

Per me è sempre un piacere scrivere su prodotti validi, belli e soprattutto made in Italy, meglio ancora quando questi prodotti sono il frutto di un lavoro artigianale.

Oggi parlerò di calzature Vegan, ovvero del Calzaturificio DEFA'S che produce scarpe realizzate con materiali ecosostenibili e prive di componenti derivati da animali. Il processo produttivo è artigianale e di alto livello ed è fatto interamente in Italia.
Le calzature vengono prodotte a Monte Urano nel Distretto Calzaturiero del Fermano dal 1955.
Per conoscere la loro storia e la loro lavorazione potete visitare il sito:
Risorse Future
Invece per acquistare il loro prodotto, e devo dire sono davvero belli e c'è uno che mi è piaciuto tantissimo: il dinkel Canapa, secondo me è davvero interessante particolare. Comunque tutti i prodotti sono molto particolari. Ci sono anche gli accessori: borse, cinture, portafogli, cappelli... 
La sostituzione è gratuita e se l'ordine è superiore a 100 euro non pagate le spes…

L'orrore estremo: un povero cane impiccato e penzolante in un palazzo a Pesaro

L'uomo è una animale sociale e razionale? Beh... in certi casi no.... e ne sono convinta. A Pesaro un cane è stato trovato moto per impiccagione penzolante dal tetto di un edificio. I volontari dell'OIPA della sezione di Pesaro-Urbino hanno identificato il corpo del cane  però non hanno potuto salvare il cane e quando sono arrivati il cane era già morto. I volontari hanno chiamato i carabinieri e assieme hanno potuto costatare che il cane era legato al tetto del palazzo senza riparo e e abbandonato a sé stesso. Quindi preso dall'esasperazione ha cercato di saltare dal tetto per liberarsi dalla prigionia e quindi è morto in questo modo orrendo. Il proprietario quando interrogato dalle Guardie Zoofile non è che ha solo mostrato un totale disinteresse sull'accaduto, anzi avrebbe preso il corpo del cane per gettare in un magazzino come spazzatura ma ha anche detto che tanto si trattava solo di un cane anziano cosa non vera perché hanno potuto costatare che il cane aveva c…

Strumenti in Ottone: pulizia e lucidatura

Per primo pulite la superficie con una spugna da cucina morbida (parte gialla) con una soluzione di succo di limone salato con sale fino.

Risciacquare bene con panno umido e quindi lucidare con una miscela di bicarbonato e olio di lino cotto in parti uguali. Strofinare con una spugna morbida.

Togliete l'eccesso di bicarbonato con un panno giallo asciutto lucidando allo stesso tempo

Ruggine sulle pentole

Spesso le pentole che sono fatte o hanno del ferro nella sua composizione tendono ad arrugginirsi.

Per togliere la ruggine dalle pentole strofinatele quando pulite con limone e sale fino, quindi risciacquare, asciugare bene con un canovaccio, asciugare all'aria, e quindi con un pennello da cucina ungetela con un po' di olio da friggere o olio di oliva per proteggerla contro la ruggine.

Un inverno profumato: sacchettini profumati sui termosifoni.

Provate a fare dei sacchettini di panno o juta e riempire con del pour-pourri o con del cottone, quindi prima di posizionarli sui termosifoni inumiditeli con alcune gocce di olio essenziale della vostra preferenza. Dopo alcuni minuti sentirete un fantastico odore in tutto l'ambiente.

Alcuni suggerimenti: lavanda, bergamotto, cedro, legno di quercia, rosa, patchouli...

Pulizia dei lampadari in cristallo

Riempite uno spruzzino con acqua, alcol rosa e aceto in parti uguali. Quindi spruzzate il lampadario e asciugate con un piccolo asciugamano o panno in microfibra assorbente.

Come disincrostare i bordi interni del WC

Le incrostazioni del WC appigionando lo sporco e quindi per questo motivo sono scure e brute da vedere.

Spesso vengono usati prodotto sbiancanti per pulite i bordi e il WC però questi prodotti spesso non sciolgono il calcare. I prodotti anticalcare per il WC sono costosi e potenzialmente  inquinanti

Per pulire ed eliminare il calcare e incrostazioni all'interno dei bordi del WC avete bisogno soltanto di fogli di carta assorbente o strisce di cottone (purtroppo i fogli di giornale sporcano il WC con lo inchiostro) e aceto bianco.

Bagnate bene la carta assorbente con l'aceto e posizionatela all'interno dei bordi e lasciate li in ammollo per 1 ora (il tempo necessario per sciogliere bene tutto il calcare/incrostazioni).

Anche le pareti interne del WC possono essere disincrostate in questo modo però in questo caso sarebbe meglio utilizzare il cottone.


Nuovo utilizzo agli oggetti

I contenitori per fazzoletti umidi può essere utilizzato per metterci delle bustine, anche quelle per raccogliere i bisognini del cane-

Le cuffie per la doccia fornite dagli alberghi oppure le cuffie con l'elastico un po' andato sono ottime per avvolgere le scarpe, anche quelle sporche che dobbiamo metterci dentro alla valigia.
.