Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

03 maggio 2013

Marmo macchiato/corroso da aceto, limone, anticalcare e acidi in generale: come rimediare



La parola è giusta: rimediare, perché per riavere il marmo perfetto e bello liscio come nuovo occorre l'aiuto di professionisti.

Allora per trattare le macchie di corrosione occorrono

cemento bianco (quello normale per muratori) potete acquistare dei sacchetti da 1 kg e costa pochino
olio di lino cotto
polvere di pomice
sapone di marsiglia
spugna da cucina resistente come ad esempio questa:





I tre primi ingredienti possono essere acquistati in un ferramenta o brico

Preparate una papetta con 2 parti di cemento, 1 parte di polvere di pomice e olio i.q.b per formare la papetta.
Mettete il miscuglio su una spugna e strofinate per bene e un po' a lungo la macchia
Lasciare in posa per 1 ora
Lavare e sgrassare con sapone di marsiglia (o detersivo per piatti ecologico), risciacquare molto bene e asciugare-
Guardate il risultato, se non vi soddisfa ancora strofinate solo con una papetta di cemento e acqua.
Ammollo da 1 ora ad un'intera giornata e risciacquo con panno umido senza sapone. Asciugare.
Potete  stendere a fine trattamento un velo di cera d'api.

Magari sarò necessario ripetere il trattamento, dipende da quanto in profondità è andato l'acido.


6 commenti:

minire71 ha detto...

per il marmo nero? come posso fare che hanno lasciato cadere della cola ed oltre ad essere diventato ruvido si è anche sbiancato?

Vivere Verde ha detto...

ciao, magari è solo una macchia, prova a strofinare con una spugna da cucina con sapone di marsiglia e bicarbonato, quindi risciacqua bene e asciuga e quindi passa poco olio di lino cotto sulla macchia usando un panno morbido lucidando allo stesso tempo. Mettici un giornale sopra o un tappeto e lascia l'olio a contatto per 1 giornata, sgrassare con una spugna insaponata con poco detersivo per piatti, risciacquare e asciugare.

minire71 ha detto...

Grazie sei gentilissima, proverò e ti faccio sapere.

Saluti Irene

Vivere Verde ha detto...

grazie a te :)

clelia ha detto...

Ciao, ho usato il tuo rimedio per una macchia causata da anticalcare (polvere di pomice, cemento bianco, olio di lino, olio di gomito...) e ha funzionato. Però la parte interessata adesso risulta graffiata e opaca: c'è un rimedio per ridare lucidità?
Grazie in anticipo

Vivere Verde ha detto...

ciao clelia, ora dovrai fare alcuni trattamenti con cera d'api calda e olio (quello che ti è rimasto).

1) coprire la pare interessata con detersivo per piatti incolore o di colore chiaro che non contenga aceto (di preferenza ecologico o bio), lasciare in ammollo per 1 ora e quindi risciacquare bene e asciugare

2)Sciogliere 2 cucchiaini di cera d'api a bagnomaria, aggiungere 1 cucchiaino di olio di lino e mischiare (la proporzione è di 2:1 sempre), lasciare intiepidire in modo che non ci sia rischio bruciatura per le mani

3) Applicare la cera (poca alla volta) su un panno di flanella e strofinare la macchia lucidando allo stesso tempo

4) Ripetere successivamente se necessario.

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML