Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

06 maggio 2013

Sapone di marsiglia al posto del detersivo per bucato III


Ecco un'altro modo per usare il sapone di marsiglia al posto del detersivo o per diminuire la quantità di detersivo per bucato. Non so se avete mai visto ma esistono delle rondelle o snips in plastica per lavare i reggiseno in lavatrice. La lingerie vieni messa all'interno della pallina e quindi è protetta dal movimento del cestello. Ci sono palline di modelli diversi e adesso si trovano in quasi tutti i negozi di casalinghi.



Però nel caso nostro non va messa la lingerie ma un pezzo di sapone di marsiglia oppure di sapone alga che si scioglie più facilmente.

Il vantaggio è che il sapone non vieni consumato in modo eccessivo rispetto a quando vengono messi i pezzi direttamente in lavatrice, inoltre la pallina aiuta a strofinare i tessuti. Potete usare più di una.

Potete usare il solo sapone di marsiglia oppure diminuire la quantità di detersivo classico per bucato sia liquido che polvere. Comunque un bel risparmio.

Se proprio non trovate la pallina potete usare la retina salva slip però la pallina è più efficace.

Se usate solo sapone di marsiglia o sapone alga: aggiungere sempre 2 cucchiai di soda solvay o bicarbonato  e aggiungete 2 cucchiai di percarbonato  nel cestello del bucato bianco. Temperatura di lavaggio: tra 40 o 50 gradi. Alte temperature solo per bianchi resistenti o molto sporchi.

Non usare il sapone di marsiglia in lavatrice se dovete lavare la lana perché il sapone+urti può infeltrire i capi in lana.

9 commenti:

manu' ha detto...

Ciao Verde,interessante,io ho la retina,mi piacerebbe provare con il marsiglia,ma quanto ne metto?non si rischia che ne rimane in eccesso?
Non ho ancora il percarbonato,posso provare senza?grazie
Sempre preziosissimi i tuoi consigli!!Ciao

Vivere Verde ha detto...

ciao, guarda per 5 chili di bucato puoi mettere circa 100 gr di sapone. La quantità proprio precisa è difficile da dire perché ogni sapone ha una consistenza, alcuni si rammolliscono tanto altri resistono di più all'azione dell'acqua... però 100 gr è un buon compromesso. Comunque dipendendo dall'acqua e da altri fattori a volte bisogna usare un po' di detersivo tradizionale, dipende, l'unico modo di sapere è osservando il risultato. Spesso rimane dell'eccesso di sapone nella retina o nella pallina, ma i capi vengono abbastanza bene, comunque si può sempre levare la pallina e fare un risciacquo finale solo con poco aceto (al posto dell'ammorbidente)per eliminare completamente qualunque residuo.

manu' ha detto...

Ok provo con 100 gm!!
POco aceto tipo 1/4 di bicchiere?
Grazie! :)

Vivere Verde ha detto...

1 bicchierino da caffè di aceto :)

manu' ha detto...

Ciao Verde!il primo risultato e' piu' che positivo,avevo lenzuola colorate,la lavatrice non era piena quindi ho provato con 40gm!Lasciata andare fino alla fine e ho tolto lenzuola profumate e con colore bello vivo,mi e' sembrato anche piu' acceso del solito :D!
Nella reticella sono rimasti ben compatti 9 gm!!Sono gasatissima!!!Grazie!!buona giornata!

Vivere Verde ha detto...

Che bello Manu, sono contenta che il risultato sia stato positivo :) Io oramai sto lavando sempre in questo modo i panni

manu' ha detto...

si risultato positivo e penso anche economico!! ;)

vita e parole ha detto...

mi chiedo se si usa questo metodo per pulire il bucato,non si corre il rischio che rimanga di schiuma o di detersivo sugli indumenti dato che si trova in lavatrice la saponetta? si è sicuri che si sciolga e quindi non si corre questo pericolo?

Vivere Verde ha detto...

ciao, guarda, sentendo i panni non li sento insaponati questo perché con l'acqua dura il sapone fa fatica ad attaccarsi ai tessuti, comunque se vuoi proprio andare sul sicuro al 100% puoi fare il bucato magari senza centrifuga, quindi apri il cestello, togli la pallina o la retina e quindi fai fare un risciacquo con acqua fredda e se vuoi puoi mettere 1 bicchierino da caffè di aceto bianco o di mele nella vaschetta dell'ammorbidente per neutralizzare ogni residuo.

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML