.

02 settembre 2013

Capelli bianchi: ormai non si può più nasconderli. Recensione sanotint



Torniamo... e parliamo di capelli.

Ma non di un qualunque capello ma di quelli bianchi.

Quelli che dopo un po' vengono fuori e vogliono essere visti e non si accontentano più di restare li al buio. Quindi uno inizia a pensare alla colorazione....

Beh i miei hanno risolto di venire alla luce e come non riesco più a nasconderli soprattutto perché ora ho un taglio corto ho iniziato a pensare alla colorazione.

Premesso che non sono mai stata una che ha voluto cambiare colore dei miei capelli, insomma: a me piacciono i colori naturali. Però sottolineo che sono un caso particolare: non amo i colpi di sole fattin con le tinte (mi piaciono i colpi fatti appunto con il sole), non amo i bicolor, e i colori finti e il lucido delle tinte. Amo il colore naturale magari con i suoi riflessi o quelli donati dal sole o da prodotti naturali come miele e oli.

Per questo ho cercato di conservare il mio colore il più possibile: un castano chiaro che arricchivo con qualche riflesso usando miele e olio di mandorle (e sole). Leggermente mossi, tanti e spessi.

Però come già detto era ora di coprire i bianchi (anche per non essere cacciata dal posto di lavoro) e quindi ho pensato a diverse opzioni: il hennè, però non ero ancora sicura delle miscele perché le devo studiare prima. Purtroppo conosco persone che la usano ma hanno dei capelli rossi, rossicci, arancioni ecc e non fa per me perché il mio castano e di un colore quasi rosso e se metto una cosa rossa non so cosa può venire fuori. So che esistono miscele da applicate per avere un colore diverso dal rosso e dal nero ma mi serviva una cosa urgente.

Sono andata in erboristeria e mi hanno consigliato una tinta "semi naturale". Dico semi perché ha penso un 10% di ingredienti non proprio naturali però ha altri molto buoni come l'ottimo olio di vinacciolo, l'olio di miglio, l'assenza di ammoniaca, e tanti agenti ristrutturanti.




La colorazione si chiama SANOTINT, quindi ho preso il castano chiaro e via.



Risultato: capelli morbidi, abbastanza lucenti, senza i riflessi strani tipici delle tinte chimiche, niente secchezza, capelli bianchi coperti. Insomma un buon prodotto che non rovina i capelli.

Alcuni consigli pratici: i miei capelli sono castani chiari quindi dove era bianco il colore è stato preciso, dove era castano è diventato un castano medio non scuro ma proprio medio. Comunque un bel colore devo dire. Quindi se non avete capelli bianchi e volete capelli castano chiaro (e li avete cosi) magari sarebbe meglio prendere un biondo scuro. Se li avete bianchi prendete esattamente il colore del campione. Comunque al secondo lavaggio la tinta scarica un po' e i bianchi comunque rimangono coperti e i non bianchi diventano pi chiari (nel caso mio da un medio ad un medio chiaro).
Comunque i miei capelli comunque tutto sommato prima della tinta erano in buon stato: idratati, lucidi, e non colorati. E sono rimasti in buon stato anche dopo la tinta.

Quindi il prodotti è buono anche se non bio al 100% però è un buon compromesso. Non è testato sugli animali, si compra in erboristeria, farmacia, parafarmacia.

Questo è il mio approccio alle tinte, certo che la cosa migliore sarebbe non usare proprio le tinte, ma se proprio è necessario si cerca un prodotto meno aggressivo. In futuro vediamo se mi avventurerò a fare miscele di hennè, comunque vi terrò aggiornati.


Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML