Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

27 settembre 2013

Consigli per glia acquisti: Cosmetici L'Erbolario per i capelli: Shampoo all'estratto di miglio e alla soia e Maschera più Balsamo Effetto Reale


Shampoo L'erbolario all'estratto di miglio e alla soia


Indicazioni del produttore:

Questo Shampoo, appositamente studiato per lavaggi frequenti, grazie all’azione combinata dell’Estratto di Miglio e delle Proteine della Soja, deterge con cura i capelli proteggendone e reintegrandone al contempo le strutture proteiche

Nella pratica ho due impressioni:

Parere n°1: capelli spessi, forti, e che hanno bisogno di prodotti idratanti. Lo shampoo li ha resi molto lucidi e vitali e non li ha lasciati né secchi né ruvidi, però è necessario usare un balsamo perché essendo uno shampoo adatto al trattamento dei capelli fragili ha come scopo lavare delicatamente senza appesantire. Dunque non mi ha dato proprio una sensazione di morbidezza quando viene applicato (almeno nel mio caso). Una volta messo il balsamo è a posto, tanta lucentezza e vitalità però ho visto questo particolare come un problema visto che uso sempre il balsamo.


Comunque ho notato un particolare: questo prodotto rende i capelli più voluminosi e quindi se cercate questo da uno shampoo va bene. Premesso che in realtà ho "rubato" questo shampoo dall'armadio altrui solo per vedere com'era ma ovviamente non sarebbe la mia prima scelta uno perché non lavo frequentemente i capelli visto che tendono al secco e poi perché i miei non cadono proprio. Quindi anche essendo un buon prodotto io sceglierei uno shampoo appunto più nutriente.

Parere n°2: capelli fortemente grassi che devono essere lavati due volte al giorno, fini ma che a volte tendono a diventare ruvidi se lo shampoo ha un forte potere detergente. Dopo l'uso: i capelli si sporcavano di meno e la necessità di lavaggio è diminuita da due volte al giorno ad un giorno si altro no (un gran risultato in questo caso), i capelli quando asciutti erano morbidi e anche nel suo caso più voluminosi. Li sente più forti e quindi è piaciuto e ha deciso  di ricomprarlo. Nel suo caso non ha avuto bisogno di balsamo.

Quindi credo che questo shampoo vada molto bene per chi ha i capelli grassi o normali, un po' fragili oppure per chi li deve lavare ogni giorno magari perché pratica sport, lavora all'esterno ecc. 

Maschera e Balsamo Effetto Reale L'Erbolario


Indicazioni del Produttore:

Maschera: 

Ideale per le chiome spente si rivela poi la spiccata verve emolliente  e ammorbidente del Burro di Karitè, che nutre attenuando la secchezza del cuoio capelluto. Tanta elasticità, volume e brillantezza ai capelli è poi assicurata dall’Olio di Inca Inchi, mentre i Fitosteroli di Crambe abissinica donano alla capigliatura il tocco della seta!

Balsamo:

Nel caso di chiome sciupate e inaridite è fondamentale scegliere un trattamento davvero in grado di interpretare le loro necessità: proprio come questa ricetta, che sa apportare tutta la sua eccellente forza nutriente anche nelle zone capillari più carenti e indebolite. Si deve all’innovativo Complesso Ristrutturante da Miele di Castagno, Pappa Reale, Fiori d’Ibisco, d’Arancio amaro e d’Arancio dolce, presente nella formulazione, la capacità di sigillare le squame della cuticola riparando la superficie del capello. Nutre inoltre con cura senza appesantire le chiome l’Olio di Inca Inchi, mentre quello di Jojoba conferisce emollienza e lucentezza. Gli esclusivi Aminoacidi della Pappa Reale completano l’opera assicurando ai capelli un aspetto soffice e rendendoli più che mai pettinabili.

Impressioni:

Maschera: in realtà la conoscevo già e mi piace moltissimo perché idrata e lucida (tanto) i capelli lasciandoli morbidi e nutriti. In passato ho usato questa maschera sia assieme a degli oli e burri per fare gli impacchi che da sola, oppure al posto del balsamo perché tutto sommato è leggera. Penso che per i capelli tendenti al secco o crespi  e va benone soprattutto per i capelli sciupati. 

Balsamo: buono anche il balsamo, ovviamente è più leggero rispetto alla maschera ma in ogni modo idrata e lucida i capelli, credo sia interessante usarlo per tipo 4 o 5 lavaggi e quindi usare la maschera per avere capelli proprio belli.

Ottimi prodotti per le ricce o per chi si trova con i capelli secchi e sciupati e credo che il balsamo vada bene anche per chi ha capelli fini e che tendano ad appesantire con l'uso del balsamo.

Le formule sono ricche in ingredienti naturali quindi molto valida nel suo insieme.


6 commenti:

anna y valdez ha detto...

ciao Verde sono sempre io in lotta contro i miei terribili capelli.

Ho acquistato il famigerato olio di ricino e mi piaceeeee.... l'ho messo nel balsamo e nella maschera e sono davvero soddisfatta.

Vorrei acquistare questo shampoo oppure lo shampoo ristrutturante per capelli trattati erbolario però prima ti chiedo una cosa (l'ennesima)

Ho notato che molte persone si basano sui conosciuti pallini rossi , gialli e verdi per giudicare i prodotti, credi che questa cosa sia valida? Come funziona? Baci

Vivere Verde ha detto...

sinceramente non mi piace come metodo di valutazione perché lo considero molto "terra terra" e non prende in considerazione innumerevoli aspetti quindi preferisco non usarlo.

anna y valdez ha detto...

ciao, quindi credi che scartare un prodotto perché c'è un bollino rosso o giallo sia esagerato?

Vivere Verde ha detto...

credo sia un metodo riduttivo nel senso che la formulazione del cosmetico non è semplice come la ricetta di una ciambella. Le formule devono essere equilibrate e gli ingredienti vengono usati in percentuali diverse.

Ad esempio se in una formula c'è del silicone al 0,000001% rispetto agli altri ingredienti questa percentuale è trascurabile, e non si può dire che sia un prodotto da buttare ma tutt'altro. E poi ogni elemento chimici inizia ad essere considerato dannoso quando raggiunta una determinata quantità studiata e riconosciuta.

Nell'elenco degli ingredienti non ci sono le quantità o percentuali per fare un paragone tra gli ingredienti usati da singolo a singolo o da singolo a miscele....quindi non so come si possa giudicare una formula chimica cosi tranquillamente come se stesse leggendo la ricetta di una torta.

Io quindi ho scelto di non usare questo metodo dei pallini perché ripeto: per me è troppo terra terra, però non giudico chi lo faccia perché ognuno è libero di fare come vuole, ma qui in questo spazio non lo troverai :)

anna y valdez ha detto...

hihihih

l'incisiva precisione anglo sassone :))

si comunque anche io sinceramente nutro qualche perplessità

Vivere Verde ha detto...

hihihihih

certo potrei anche fare la stessa perché "cosi fan tutti" però non mi piace questa cosa, cioè scrivere o seguire un'idea solo per fare contenti gli altri, preferisco essere onesta e semplicemente dire che non mi piace, non sono convinta e basta.

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML