Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2013

Colletta alimentare 2013: come partecipare

Oggi è la giornata della colletta alimentare, ovvero un giorno in cui è possibile raccogliere alimenti per chi ha bisogno. E sapiamo che nei giorni nostri sono in tanti a non riuscire nemmeno ad acquistare il basico che secondo me non dovrebbe mai mancare a nessuno: i generi alimentari.



Per sapere di più e per sapere quali sono i punti vendita che partecipano all'iniziativa andate su:

http://www.bancoalimentare.it/colletta-alimentare-2013/

Capelli più lunghi e organismo più sano con l'olio di aglio.

Molte donne sognano un capello da Raperonzola, però c'è chi ha una ricrescita fantastica e non ha assolutamente problemi per fare crescere i capelli, e c'è chi soffre per vedere una ricrescita da 1 cm.
Certamente il metabolismo contribuisce molto nella determinazione della crescita dei capelli e anche l'alimentazione è determinante, tuttavia certi alimenti contribuiscono in modo particolare alla crescita dei fili di capello e uno di questi è l'olio di aglio.
L'olio di aglio è ricco in zolfo, vitamina C, A1, B2, B6, aminoacidi, adenosina, enzimi, ferro, selenio, silicio, iodio, allicina (antibatterico e antivirale), ajoene (antibatterico, antivirale e fungicida) e tanti antiossidanti.

Formazione eccessiva di schiuma nella lavatrice. Come riuscire ad aprire in fretta l'oblò.

Se avete sbagliato la quantità di detersivo e quindi s'è formata una gran quantità di schiuma nel cestello della lavatrice sarebbe consigliato debellare la schiuma perché questa può danneggiare la lavatrice.
Però il problema è che anche quando sospendiamo il ciclo di lavaggio l'oblò rimane bloccato visto che oggi tutte le lavatrice sono dotate da questa "sicurezza", però allo stesso tempo non possiamo aspettare che il ciclo di lavaggio finisca per poter aprirlo.
Comunque non dovete forzare l'oblò cercando di aprirlo ad ogni modo altrimenti lo rovineresti definitivamente.
Quindi per risolvere il problema della schiuma eccessiva dovete:
1) Cancellare il ciclo di lavaggio
2) Scegliere il ciclo "scaricare"
3) A fine ciclo aprite la porta e togliete l'eccesso di schiuma 4) Aggiungere 1/4 di bicchiere di sale grosso e chiudere l'oblò 5) Avviare il ciclo
Ricordate che questa quantità di sale grosso non dovrà essere messa ad ogni lavaggio me serve solo…

Olio protettivo per capelli fai da te: nutrimento, lucentezza e protezione.

Per fare il nostro olio protettivo per i capelli che oltre a nutrirli e ammorbidire, li diano anche lucentezza e protezione contro gli agenti atmosferici avremmo bisogno di:


a) 100 ml olio di lino b) 20 ml olio di argan, o manoi (miscela di olio di cocco+tiarè) o macadamia c) 30 ml olio di vinacciolo (chiamato anche olio di semi di uva) d) 1 cucchiaio di pantenolo (opzionale) e) 3 piccole stecche di cannella (solo per castane e brune)

Trattare le macchie di pomodoro.

Insaponare bene le macchie sul tessuto con sapone di marsiglia e lasciare in ammollo per 30 minuti, quindi riempire una bacinella con acqua il più fredda possibile e quindi aggiungere dell'alcol rosa o bianco e aceto bianco. Mettere in ammollo per 1 ora (o 1 giornata/notte) e quindi lavare a mano usando un'altro po' di sapone a mano.

Se il capo è piccolo potete metterlo in ammollo in una ciotola e portarla in frigo.

Se rimangono aloni sui tessuti bianchi/chiari mettere il tessuto insaponato con sapone di marsiglia in lavatrice con aggiunta di 1 cucchiaio di percarbonato (sbiancante all'ossigeno attivo) e lavate i tessuto a 50 gradi (se la vostra lavatrice non ha i 50 gradi come opzione ma solo 60, scegliete questa temperatura solo se il tessuto può essere lavato appunto a 60, altrimenti scegliete 40 gradi). 
Osservazioni: potete usare del detersivo per piatti ecologio o bio al posto del sapone, però potrà essere meno efficace.
Se non avete del percarbonato a casa pote…

Tavoletta in plastica del wc ingiallita. Come smacchiarla e come evitare l'ingiallimento.

Le macchie gialle o l'ingiallimento completo delle tavolette in plastica del WC spesso sono provocate dall'uso della varechina o altri detersivo con candeggina.

Se avete l'abitudine di usare la varechina per pulire il bagno potete ritrovarvi appunto con la plastica ingiallita.
Per smacchiare la tavoletta dovete strofinarla con una soluzione calda di di aceto bianco+succo di limone (1 limone per 200 ml di aceto. Quindi prendete una spugna bagnatela con la soluzione, cospargetela con sale fino e strofinate la tavoletta. 
Lasciate in ammollo da 1 ora a 1 giornata, quindi risciacquare, strofinare nuovamente con una soluzione di bicarbonato+acqua ossigenata da 40 volumi (quella cremosa cosmetica per colpi di sole che potete acquistare in profumerie) oppure bicarbonato+candeggina delicata all'ossigeno. Preparare una crema, mettetela su una spugna e strofinate la tavoletta. Risciacquare.

Come stirare bene le maniche delle camice evitando l'effetto piatto e la formazione della riga laterale.

C'è chi deve andare al lavoro con le camice (maschili e femminili) non solo stirate: ma ultra bene stirate. 
Un modo per stirare bene le maniche delle camice evitando uno di fare quella grande riga o piega piatta laterale sulla manica, due di appiattire le pieghe del polso, e tre di lasciare lo stampo del bottone del polsino sul tessuto, è quello di inserire un asciugamano arrotolato all'interno della manica. 
In questo modo si ottiene una sorta di effetto "3D" o meglio ancora: un effetto camicia nuova o da lavanderia.
Dovete prendere un asciugamano, arrotolarlo cercando di lasciarlo più stretto da un lato e più largo dall'altro (con la pratica si fa in un attimo) e quindi inserirlo dentro alla manica. Poi via alla stiratura.

Macchia di colore dei vestiti su divano in ecopelle:

A volte queste macchie sono davvero tenaci e difficili da mandare via. Ecco alcune soluzioni, scegliete una di queste finché non troviate quella giusta


a) Aceto bianco+alcol rosa o bianco freddi: mettete in un bicchiere 2 parti di aceto e 1 parte di alcol e quindi in frigorifero per 1 ora. Prendete una spugna leggermente insaponata con detersivo per piatti a mano, versate la miscela e strofinate il divano. Quindi risciacquare con panno umido. Se non va bene provate con aceto bianco caldo ma NON bollente+alcol a temperatura ambiente miscelati in parti uguali. Non dovete mettere l'alcol a riscaldare!!!
b) Acqua ossigenata da 40 volumi (quella per colpi di sole)+sapone di marsiglia. Insaponare una spugna e quindi versare un po' di acqua ossigenata. Ammollo per 20 minuti e risciacquo.

Come pulire bene le griglie del forno e le piastre di cottura

Per lavare bene le griglie del forno e le piastre avete bisogno di una spugna per piatti, soda solvay (soda da bucato), sapone di marsiglia, aceto bianco o rosso.


a) Le griglie: Prendete la spugna inumidita e insaponata con abbondante sapone di marsiglia e cospargetela con della soda solvay. Quindi strofinate la griglia cercando di togliere bene i residui. Spruzzare la spugna con dell'aceto bianco o rosso e strofinate nuovamente la griglia. Aspettare alcuni minuti e lavare.
Se i residui sono difficili da togliere potete usare una paglietta d'acciaio per pentole assieme alla spugna. Prendete la paglietta e adagiatela sulla spugna umida, quindi insaponate la spugna+paglietta con sapone e cospargetele con soda solvay. Strofinate le griglie, quindi spruzzate la spugna con dell'aceto bianco o rosso e strofinate nuovamente la griglia. Aspettare alcuni minuti e lavare.
Se non avete della soda solvay a casa potete usare il bicarbonato (un po' meno sgrassante ma sempre efficac…

Passo passo per lavarsi i capelli con il sapone

Lavarsi i capelli con il sapone è possibile? La prima risposta sarebbe no e per diversi motivi: l'acqua dura, troppo alcalino ecc.

Invece per chi vuole fare "questa esperienza" ovvero lavare i capelli con il sapone lo può fare però (achtung!!) dovrà rispettare alcune regole per non ritrovarsi con dei dreadlocks in testa.
Ormai sono 3 mesi che sto usando il sapone al posto dello shampoo, quindi credo di poter riportare la mia esperienza personale.
Come ho già raccontato io uso la tecnica del co wash (ho parlato qui), però a volta i capelli devono essere lavati più in profondità, io ad esempio si solito alterno 2 o 3 lavaggi co wash e 1 con il sapone, però tutto dipende da quanto io li senta sporchi.
Quindi questo è il mio passo passo personale per il lavaggio con il sapone vegetale:

Cane massacrato a Bari: la sua colpa è stata quella di calpestare un orto

Purtroppo un'altra notizia davvero terribile questa volta a Minervino Murge a Bari. Un codardo ha ucciso in modo tremendo un povero cane randagio solo perché questo ha calpestato il suo orto. La cosa che mi stupisce di più è il fatto che nonostante lo abbia fatto davanti a tutti nessuno è intervenuto!! Non so cosa pensare... davvero!! Pensare che ogni giorno vediamo mostri come questi in giro e manco ce ne accorgiamo.
Come dico tutto nel mondo torna, anche il male e secondo me la bestia feroce che ha ucciso in questo modo orribile il povero animale dovrebbe stare molto attento.
Ecco la notizia:
Un pensionato di 76 anni ha massacrato a colpi di piccone un cagnolino randagio colpevole di avergli calpestato l'orto. E' accaduto a Minervino Murge dove i carabinieri della locale stazione lo hanno denunciato in stato di liberta'. 
Gli accertamenti eseguiti, dopo aver raccolto alcune testimonianze, hanno permesso di accertare che l'anziano, infastidito per la presenza nel p…

Gravissimo episodio di maltrattamento contro gli animali a Palombara Sabina-Roma

Amici vi riporto una notizia proprio tremenda di come l'essere umano, magari uno qualunque che trovi in giro può essere in realtà non un essere umano, ma una bestia feroce e priva di cervello, persone che non non valgono nemmeno 1 centesimo ma che purtroppo dobbiamo tollerare la loro esistenza. Sarebbero esseri da essere rinchiusi in una qualunque cella putrida per sempre, però si sa... è difficile avere giustizia per gli animali aggrediti e torturati. 
Comunque a Palombara Sabina, località non lontanissima da Roma è accaduto un fatto gravissimo contro un povero gatto che è stato talmente torturato al punto di non riuscire a sopravvivere nonostante le cure veterinarie. Questa cosa è molto triste e comunque faccio un appello a voi del posto: se siete a conoscenza di qualunque dettaglio su questa faccenda ditelo alle forze dell'ordine perché il silenzio non fa altro che aiutare questi codardi che ci sono in giro tra noi, e ricordate che persone cosi violente possono fare la ste…

Arancia e sapone di marsiglia per allontanare i parassiti delle piante.

Se le vostre piante sono sempre invase dagli insetti come affidi, formiche e altri potete usare queste soluzioni combinate per allontanarli:


a) Mettete un'arancia svuotata su ogni vaso o pezzo di terreno: prendete un'arancia e svuotatela il più possibile lasciando intatto il guscio. Quindi appoggiate l'arancia e lasciatela ammuffire. La muffa delle arance allontana gli insetti.
b) Quindi per rimuovere gli insetti più insistenti preparate una soluzione fatta con acqua distillata e 2 cucchiai di sapone di marsiglia (o altro sapone vegetale) grattugiato o ridotto a poltiglia e mettetela in uno spruzzino da circa 1 litro. Quindi lasciatela in riposo per minimo due giorni. Quindi spruzzate le piante con la soluzione. Il sapone diluito non danneggia le piante ma allontana gli insetti un po' perché scivolano via un po' perché non amano il sapone del sapone. In ogni modo mezz'ora dopo potete spruzzare le piante con solo acqua per lavare via il sapone.

Riciclare le vecchie spugne da cucina dedicandole ad altre faccende domestiche

Normalmente dopo alcune settimane di uso le spugne per i piatti diventano vecchie e difformi perdendo parte della parte verde. Però queste spugne possono essere ancora utili per altri usi come ad esempio:

1) Pulizia del piano(i) della cucina: Molte volte puliamo il piano con qualche soluzione contenente detersivo e quindi dopo il lavaggio a volte si fa fatica a togliere bene la schiuma anche usando uno straccio. Usando invece la parte morbida (gialla) di una vecchia spugna per levare il detersivo e l'acqua questi spariranno più in fretta.
2) Pulizia del piano cottura: lo stesso discorso del piano della cucina, oltretutto se volete pulire il piano cottura con solo aceto potete spruzzare la spugna con aceto e strofinare il piano. Quindi risciacquate la spugna in acqua corrente e calda per eliminare eventuali residui, ripassatela sul piano e asciugate.

Eliminare l'umidità e gli odori in casa con il carbone attivo.

1) Mettete alcuni pezzi di carbone attivo nelle stanze più umide della casa in modo da evitare la formazione di muffa e odori

2)Alcuni pezzi di carbone attivo all'interno della scatola delle ferramente le proteggerà dalla ruggine.
3) Alcuni pezzi di carbone attivo vicino alla lettiera del gatto aiuta a neutralizzare gli odori.
4) Mettete sempre un po' di carbone attivo nei bagni senza finestra per purificare l'aria
5) Alcuni pezzi di carbone attivo nel frigo fanno scomparire gli odori.
6) Un sacchettino di carbone attivo dentro al cesto dei panni sporchi aiuta a eliminare gli odori.
7) Alcuni pezzi di carbone attivo combattono l'umidità negli armadi e cassetti
8) Mettete alcuni pezzi di carbone attivo nella scarpiera per eliminare/combattere gli odori
Il carbone va cambiato ogni mese. Potete acquistarli nei negozi di bricolage e arredamento e nei negozi dedicati agli acquari. Ad esempio all'Ikea potete comprare il carbone attivo nell'angolo degli accessori per…

Come conservare la freschezza dei dolci più a lungo.

Per mantenere i prodotti di pasticceria (tradizionali o vegan): torte, ciambellone, cupcake, rotoli ecc, freschi nel tempo dovete conservarli in un contenitore di vetro, ceramica o plastica chiuso ed  insieme ad una mela non molto matura.


La mela conserverà la freschezza dei dolci per un tempo più lungo rispetto a quello abituale.

Sgrassare e smacchiare le pentole in acciaio, terracotta, smaltate e teflon

Per cancellare le macchie indelebili e scure sulle pentole in acciaio inox (quelle non vengono eliminate con un primo lavaggio a mano o in lavatrice), dovete mettere la pentola in ammollo riempiendola con acqua calda e aceto bianco o rosso per 1 notte o giornata. Lavare il giorno dopo. Per macchie molto difficili aggiungere poco detersivo per piatti a mano ecologico o biologico nell'acqua di ammollo.


Per sgrassare le pentole smaltate potete usare alcol rosa o bianco e sapone di marsiglia o alcol+detersivo per piatti a mano. Per sbiancate le pentole smaltate bianche potete lasciarle in ammollo riempiendola con acqua bollente+1 o 2 cucchiai di percarbonato (sbiancante all'ossigeno attivo) o acqua molto calda+2 cucchiai di acqua ossigenata da 40 volumi (quella cremosa per colpi di sole).

Come rinnovare i mobili in legno inariditi dal sole e agenti esterni.

Se i mobili in legno da esterno sono inariditi potete restaurarli facendoli diventare come nuovi

Avete bisogno di:
olio di lino crudo aceto bianco carta vetrata a grana media
Se ci sono parti sporgenti o rugose sul legno è raccomandabile scartavetrare le superfici prima del trattamento.

Canile Mortara di Pellaro-Reggio Calabria: 7000 mq di struttura chiusa dal 2008 e tanti cani randagi in giro.

Sapiamo che il randagismo in molte Regioni d'Italia è una realtà preoccupante e porta disagio ai poveri animali scaricati per strada e soggetti alla malvagità di tante persone, alla fame, al freddo, al caldo ecc. 
Però che dire quando la soluzione per il problema esiste, i soldi sono stati spesi però non viene usata?? Quando i soldi pubblici vengono letteralmente buttati dalla finestra e chissà perché.
In Reggio Calabria è stato inaugurato appunto il Canile comunale di Reggio Calabria...inaugurato nel 2008 e mai aperto!!! Sono 7000 mq di canile e 650 000 euro spesi...ma il canile è chiuso. I
I cani randagi in città sono in ogni angolo i volontari devono cercare di fare miracoli per dare assistenza ai cani girovaganti e questo canile immenso è rimasto chiuso a deteriorarsi e non si sa perché.
Comunque è stato fatto un video denuncia per mettere in mostra questa situazione assurda e per chiedere l'apertura del canile alle autorità competenti



Dacci una Zampa No Profit

Il blog non…

Ingredienti e miscele adatte per sostituire le uova nelle ricette.

Sapiamo che uno degli ingredienti più usati in pasticceria sono le uova. Loro hanno la funzione di "legare" tutti gli altri ingredienti ed è difficile sostituirli nelle ricette. 
In ogni modo alcuni ingredienti messi insieme possono sostituire le uova e quindi possono essere usati nella pasticceria Vegan e Vegetariana:
Farina
1 uovo = 1 cucchiaino di farina di soia + 1 cucchiaio di acqua 1 uovo = 3 cucchiai di acqua + 3 cucchiai di farina + 1-1/2 cucchiaini di margarina, + 1/2 cucchiaino di lievito in polvere

Sardegna e Calabria

Tutta la solidarietà a voi amici della Sardegna e della Calabria.


Aspetto proprio che la situazione si possa risolvere il prima possibile, purtroppo le vite perse non posso tornare... però per quelli che si sono salvati bisogna fare tutto ciò che sia possibile per aiutarli...
Penso che le Istituzioni debbano capire in fretta che oramai il ritmo del pianeta è cambiato, il clima non è più lo stesso e i fenomeni meteorologici sono sempre più intensi. Le infrastrutture esistenti salvo eccezioni non reggono più le esigenze e quindi devono essere ripensate, cosi come tante costruzioni che bloccano il flusso dell'acqua e della terra.
Aspettiamo che madre natura possa dare una tregua e che ci siano buone notizie per tutti.

Aiuto per Rifugi in Sardegna

Lida Sez. Olbia
Olbia, 18.11.2013 Piove, piove ininterrottamente da giorni, la città è completamente allagata ed al rifugio ...
Non ho neanche la forza di raccontare le condizioni in cui versa il rifugio!!!!! I recinti sono allagati, una tettoia è crollata, loro corrono e giocano nell'acqua, ma i più anziani sono smarriti, non sanno dove e come ripararsi.
I più agili stazionano sui tetti delle loro cucce, oppure sulle tettoie fin dove riescono ad arrampicarsi. Il disagio è totale!!!
Non abbiamo più una coperta asciutta, è umido ovunque, i cuccioli e i gattini nelle casette sono al riparo, ma per loro è freddo!!!
Le pompe lavorano ininterrottamente e tutti si stanno adoperando per liberare i recinti dall'acqua, ma è una lotta contro il tempo.
Da stanotte danno miglioramenti, speriamo che queste ore scorrano via velocemente e che finalmente torni un pò di sole su Olbia, così da asciugarci finalmente tutti quanti!!!!!

ZAMPE SARDE Emergenza alluvione A causa delle forti piogge di…

Spray fai da te al limone per rinfrescare e igienizzare i divani in tessuto non sfoderabili

A volte è difficile conservare i divani in tessuto non sfoderabili freschi e puliti nel tempo visto che non è facile lavarli con acqua corrente e detersivo.

Comunque potete preparare una soluzione rinfrescante e igienizzate per il divano non sfoderabile per tenerlo sempre fresco e con profumo di pulito e per combattere eventuali odori di sigaretta.

Avete bisogno di:

Polvere profumata rinfrescante e igienizzante per tappetti e moquette

Per creare una polvere profumata per rinfrescare tappetti e moquette (e soprattutto quest'ultima), in modo che siano sempre freschi e igienizzati e quindi non ricorrere alle polveri chimiche spesso dannose alle vie respiratorie avete bisogno di pochi ingredienti:


bicarbonato olio essenziale di cedro olio essenziale di bergamotto olio essenziale di limone

Operazioni Cuccia per i cani di Torino

Amici da Adottare Onlus :  OPERAZIONE CUCCIA TORINO:
Amici, l'inverno sta per arrivare e avremmo urgenza di rendere il più confortevole possibile i box  del nostro rifugio che al momento ospita 60 cani (per la maggior parte a pelo raso) !! Le temperature durante l'inverno scendono molto; la notte soprattutto... arrivano spesso sotto lo zero!
Qualcuno ha cucce da donare?
indirizzo di spedizione: 
AMICI DA ADOTTARE ONLUS  C/O Clinica Croce Blu Strada Provinciale di Pinerolo  10045 Piossasco (TO)  C.A.VALENTINA - tel. 3496945324
Evento QUI

Armadio profumato con il sapone vegetale

Il sapone vegetale profumato è utile non solo non solo per le pulizie domestiche o per l'igiene personale, ma anche come profumo per armadi e cassetti.
Inoltre il sapone aiuta a creare un ambiente asciutto e allontana le tarme.
Per farlo avete bisogno di

Congelatore, vapore e acqua: come stirare più in fretta i capi più difficili

Alcuni consigli pratici per aiutare a stirare più facilmente i tessuti più difficili:


a) Se il tessuto è difficile da stirare e le pieghe non si appiattiscono in nessun modo spruzzate il capo con acqua, mettetelo in un sachettino e quindi nel congelatore per 1 ora. Quindi stiratelo con la temperatura più calda raccomandata in etichetta
b) I capi difficili da stirare (tipo le camice) possono stirarsi  quasi che da soli se al momento che dovete fare la doccia li appendeteli in una stampella e i portate in bagno. Il vapore caldo aiuterà ad ammorbidire e appiattire le pieghe indesiderate.

Struccante Bifasico fai da te

Alcuni trucchi che siano bio o meno bio, e soprattutto quelli waterproof  a volte sono difficili da rimuovere e soprattutto il trucco per gli occhi. 
Quindi sono stati creati gli struccanti bifasici ovvero un liquido per metà liquido e per metà oleoso che riesce a levare più in fretta i residui di trucco.
Comunque potete fare il vostro struccante personalizzato con dei semplici ingredienti:

Pulizia della ceramica porosa che assorbe facilmente polvere e sporcizia.

I pavimenti porosi/ceramiche porose tendono ad assorbire la polvere (tutti i tipi: polvere comune, cemento, gesso ecc) e anche lo sporco e questi rimangono intrappolati all'interno dei pori del pavimento.
Se avete scelto o volete scegliere questo tipo di pavimento per le vostre case dovete pensare che ogni tanto dovete farne uso anche di un po' di olio di gomito. Si perché questo tipo di pavimento ha bisogno di una pulizia più approfondita per mantenersi bello nel tempo.
Ovviamente non bisogna pulirlo a fondo ogni giorno però ogni tanto si, diciamo al meno una volta al mese.
Quindi per pulire a fondo questo tipo di pavimento avete bisogno di

Combattere il gonfiore agli occhi con acqua di rose e tè

In periodi di forte stress oppure quando ci affatichiamo troppo durante la giornata accade spesso di ritrovarci con gli occhi gonfi e stanchi. 
Un modo per farli tornare da occhi alieni a occhi umani è quello di usare un tonico all'acqua di rose + infuso di tè verde o tè nero. 
Mettete un po' di acqua di rose in un piccolo contenitore di vetro e di preferenza scuro. Quindi prepariate 1/2 bicchiere di infuso abbastanza concentrato (1 sacchettino per mezzo bicchiere di acqua bollente) e lasciatelo in frigo.

Materie prime VerdeVero.it per l'autoproduzione di detersivi (e non solo) di qualità. Recensione e tante ricette

Oggi parleremo di autoproduzione, materie prime e detersivi (e non solo) fai da te.
Quante volte vogliamo fare da noi i detersivi ma a volte certe materie prime sono difficili da reperire tutte insieme? A volte troviamo una ma non l'altra e spesso non sono proprio pure al 100%. Il  classico esempio è quello del percarbonato di sodio (sbiancante all'ossigeno attivo), normalmente lo troviamo con aggiunta di altri ingredienti irrilevanti e inquinanti come tensoattivi, profumi e altre sostanze. 
Un altro ingrediente di difficile reperibilità è l'acido citrico,  un ingredienti molto efficace per la produzione di tutti i tipi di detersivi come anticalcare, brillantante, prodotti per la pulizia del bagno e cucina, per il bucato e via dicendo, ma non è di certo in vendita nel supermercato sotto casa.
Comunque potete acquistare tutte le materie prime necessarie per l'autoproduzione tramite il sito VerdeVero.it. Mi piacciono molto i prodotti di quest'azienda che ha fatto l&…

Riciclare il succo di frutta trasformandolo in un deodorante per ambienti

Se il vostro succo di frutta è scaduto (non da tantissimo) o magari non vi è piaciuto potete comunque usarlo per fare un profumo per ambiente.

Tagliate a pezzettini delle bucce di limone, arancia e altri agrumi. Quindi metteteli in una formina per il ghiaccio e quindi versate il succo e portatela nel congelatore. Quindi potete prendere un cubetto e farlo semplicemente sciogliere in un piattino.

Come pulire a fondo e igienizzare la moquette

Passo passo per pulire a fondo la moquette:


a) Cospargere la moquette con bicarbonato, aspettare alcuni minuti e aspirare bene.
b) Normalmente la moquette accumula molta polvere quindi per evitare che polvere si alzi spruzzatela leggermente (non dovete bagnarla) con una soluzione fatta con 800 ml di acqua e succo di 1 limone. Aspettate 1 minuto e aspiratela. In questo modo si inizia a igienizzare e deodorare la moquette.

Stop acari e sporco: passo a passo per la manutenzione completa del materasso

Abbiamo già parlato di alcuni metodi per mantenere puliti i nostri materassi. Comunque raggruppiamo le informazioni creando una specie di passo passo:

a) Non solo noi m anche agli acari piace un letto bello calduccio, quindi per evitare la proliferazione degli acari è importante non rifare sempre il letto ma semplicemente scuotere le lenzuola, piegarle, mettere da parte e lasciare il materasso nudo e sposto all'aria. In questo modo si blocca la proliferazione degli acari.

Raccolta cibo per gli animali a Ponte Milvio-Roma

Saccoccio fai da te: Le patate cotte in crosta di sale.

Un modo diverso per cuocere le verdure e altre preparazioni in forno è "la cottura in crosta". Questa tecnica è basata sulla cottura degli alimenti in una crosta fatta fondamentalmente con la farina.
Gli alimenti cotti in crosta non perdono umidità quindi rimangono morbidi, inoltre come non vengono cotti in acqua non perdono le proprietà nutrizionali.
Qui in questo caso ho preparato le patate alla salsa inglese e rosmarino.
Vediamo il passo passo:

Detersivo spray fai da te al limone per la pulizia veloce del box doccia

Un modo per evitare la formazione di calcare dopo la doccia è quello di spruzzare il box doccia con del detersivo acido per sciogliere il calcare.


Ci sono alcune ricette come questa, questa e questa molto utili per le pulizie giornaliere.
Però a volte quando ci si esce di casa in fretta potrebbe essere interessante avere a portata di mano un detersivo che possa essere usato subito dopo aver fatto la doccia ma che non dia fastidio ai polmoni.

Smacchiare e lucidare il marmo con fondi di caffè

Sapiamo che il marmo nonostante il suo aspetto forte e robusto, ha comunque una superficie abbastanza delicata che può essere danneggiata facilmente, quindi le macchie sul questo tipo di pietra sono difficili da trattare.

Un ingredienti molto comune in quasi tutte le case e chi può essere di grande aiuto per smacchiare e anche per lucidare il marmo opaco sono i fondi di caffè.
Un po' di fondi di caffè su una spugna insaponata con sapone di marsiglia o detersivo per piatti a mano ecologico/bio  può essere il rimedio definitivo per mantenere il marmo sempre bello e lucido.

Pasta alla crema di radicchio e porcini

Ingredienti:
5 funghi porcini medi interi (o tagliato in 2 parti) 250 gr di radicchio tagliato finemente 5 cubetti di barbabietola sale vino bianco 2 spicchi d'aglio prezzemolo (1 cucchiaio tritato) olio EV di oliva

Tagliare le cipolle: com' evitare il pianto

Ci sono 3 dritte molto valide per evitare i pianti al momento di tagliare le cipolle:


a) Prendere una fetta di limone e passare il succo sul coltello prima di tagliare la cipolla. Aiuta anche a smorzare un po' l'odore.
b) Bagnare la cipolla in acqua fredda 
c) Mettere il coltello per alcuni minuti in frigo prima di tagliare la cipolla

Come conservare frutta e verdura in modo ottimale

Evitate di conservare cipolle e patate insieme altrimenti si deterioreranno più in fretta.

Per conservare a lungo l'insalata sia fresca che in busta, lavatela, asciugatela con la centrifuga per insalata. 
Quindi prendete un recipiente in plastica o vetro con tappo e adagiate sul fondo di questo un canovaccio o panno carta (il canovaccio è più ecologico). Quindi mettete l'insalata e chiudete il recipiente con il tappo o pellicola.
Evitate di conservare i pomodori in sacchetti di plastica altrimenti matureranno più in fretta. Potete scegliere un recipiente in vetro o un sacchetto di carta coperti con della farina bianca.

Pentole e pentoloni in alluminio: perché non usarle in cucina e come riciclarle

Si sa che oggi praticamente non si usano più le pentole in alluminio perché si sa che questo metallo non fa proprio bene alla salute. Oggi ci sono ricerche che cercano di valutare la correlazione ad esempio del morbo di Alzheimer e alluminio.

Comunque prima di parlare del possibile riciclo delle pentole in alluminio approfondiamo un po' la questione dell'interazione alluminio e alimenti:

Le ricerche mostrano che quando cuciniamo gli alimenti nelle pentole in alluminio inevitabilmente loro assorbono un po' di alluminio, ma la questione fondamentale è questa: questa quantità di alluminio assorbita dagli alimenti e di conseguenza dall'organismo è trascurabile oppure può davvero provocare danni alla salute. Purtroppo  nonostante tutte le ricerche non esiste ancora una risposta precisa.

Carica di ferro contro l'anemia: fagioli e barbabietola.

Per dare un sapore speciale ai fagioli e allo stesso tempo avere una carica di ferro in più nell'alimentazione cuocete i fagioli usando l'acqua di cottura delle barbabietole.


Quindi cuocete le barbabietole in acqua e quando saranno pronte mettetele da parte e quindi aggiungete in quest'acqua 2 rametti di rosmarino, 3 foglie di alloro, peperoncino rosso se gradito, un filo d'olio EV di oliva e un spicchio d'aglio intero. Per dare una carica ferrica in più potete aggiungere della rucola fatta a pezzettini oppure aggiungerci alcune foglioline di rucola prima di servire.

Come evitare che il cane che rosicchi i mobili.

A volte i nostri cagnolini, soprattutto i cuccioli ci fanno i dispetti mangiando letteralmente le gambe dei mobili. 
Per allontanarli dai mobili provate a passare dell'olio essenziale di garofano mischiato ad un altro olio come ad esempio dell'olio di lino cotto per mobili. Mettete un bel po' di gocce perché l'odore è fondamentale.
L'olio non farà male al cane ma semplicemente lo allontanerà visto che non amano l'odore e il sapore amaro dell'garofano.

Recensione sapone vegetale VerdeVero.it all'olio di cocco e oliva per le pulizie, bucato e autoproduzione

Chi segue questo blog sa che uno dei prodotti/ingredienti che faccio più uso sia per la realizzazione dei detersivi fai da te, sia per la pulizia della casa in generale è il sapone classico per il bucato: il classico panetto per il bucato.

Sapiamo anche che è difficile trovare un sapone da bucato ecologico al 100% e privo di ingredienti di origine animale. Comunque un sapone molto valido che senz'altro consiglio è il sapone vegetale dell'azienda Verdevero.it

Come proteggere la lavatrice dalla ruggine, dall'accumulo di sporcizia e dalla formazione dei cattivi odori

Oltre a fare il lavaggio a vuoto e ad alta temperatura con aceto o con bicarbonato per pulire e disincrostare la lavatrice è importante pulire il cestello, la guarnizione in gomma dell'oblò, e l'esterno della lavatrice.
Molte volte le sporcizie accumulate sui vestiti come ad esempio i pelli degli animali si accumulano dentro alla guarnizione in gomma del cestello sporcando il bucato e provocando cattivi odori.
Quindi per dare una bella pulita all'interno della lavatrice avete bisogno di: