Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

12 novembre 2013

Stop acari e sporco: passo a passo per la manutenzione completa del materasso



Abbiamo già parlato di alcuni metodi per mantenere puliti i nostri materassi. Comunque raggruppiamo le informazioni creando una specie di passo passo:

a) Non solo noi m anche agli acari piace un letto bello calduccio, quindi per evitare la proliferazione degli acari è importante non rifare sempre il letto ma semplicemente scuotere le lenzuola, piegarle, mettere da parte e lasciare il materasso nudo e sposto all'aria. In questo modo si blocca la proliferazione degli acari.


b) Un'altro accorgimento molto importante per mantenere il materasso pulito e libero di acari e quello di aspirarlo almeno 1 volta alla settimana. Potete usare un aspirapolvere piccolino (tipo aspira briciole) o un normale aspirapolvere. Meglio ancora se cospargete il materasso con del bicarbonato, quindi aspettare alcuni minuti e aspirare.

c) Per disinfettare il materasso: strofinatelo con un panno umido e bagnato con dell'acqua ossigenata da 10 volumi (quella per ferimenti). L'acqua ossigenata disinfetta le superfici. Per una disinfezione più ottimale passate anche dell'aceto bianco o di mele dopo l'acqua ossigenata. Potete igienizzarlo anche con aceto bianco o di mele puro e con una soluzione di acqua e aceto in parti uguali. Potete aggiungere degli oli essenziali freschi come cedro, eucalipto, pino o bergamotto.

d) Per eliminare gli odori tamponare il materasso con aceto bianco puro.

e) Per macchie di pipi tamponare le macchie con abbondante aceto bianco e lasciare un panno imbevuto con aceto sulla macchia per 1 ora. Lasciare asciugare bene

f) Per macchie organiche: eliminare i residui con un panno inumidito con acqua e aceto bianco, quindi lavare la zona macchiata con acqua insaponata con detersivo per bucato liquido oppure strofinare con abbondante sapone di marsiglia. Lasciare in ammollo per 1 ora, lavare con acqua e aceto e quindi tamponare la zona interessata con aceto bianco e alcune gocce di olio essenziale fresco come ad esempio cedro, eucalipto, pino o bergamotto. Lasciare asciugare. Se rimangono macchie scure tamponare con succo di limone+acqua ossigenata da 40 volumi (quella per colpi di sole)+sale fino (cospargere con sale fino). Lasciare in ammollo per 1 ora e lavare con acqua e aceto bianco. 

Cercate di usare dell'acqua ossigenata piuttosto che candeggina delicata visto che questa contiene profumo e può dare fastidio durante il sonno.


Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML