Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

03 febbraio 2014

Associazione Anima Randagia di Catanzaro: volontari a spalare fango per salvare i cani, urge una nuova sistemazione.



Ieri la tragedia è stata sfiorata al rifugio dell'Associazione Anima Randagia a Catanzaro, un cane è caduto vicino al fiume e per fortuna e grazie all'intervento dei vigili del fuoco non è stato portato via dalle acque del fiume che si è riempito tantissimo per via delle abbondanti piogge.

Comunque è dall'anno scorso che i volontari dell'Associazione chiedono un posto sicuro per poter portare i cani visto che ora sono su una montagna che rischia di franare da un momento all'altro e quindi rischiano i cani e anche qualche volontario.

Per raggiungere il rifugio devono fare praticamente una scalata visto che il normale passaggio non è agibile al momento per raggiungere i cani e spalare il fango che si accumula.

Si chiede all'Amministrazione Comunale di Catanzaro di mettere a disposizione un terreno in un posto sicuro per traslocare i cani prima che accada qualcosa di grave!! Loro chiedono un terreno, manco un canile vero e proprio, ma un terreno che non rischi di franare da un momento all'altro!!

Ecco il video del salvataggio di un povero cane scivolato giù.


Lo sfogo di Francesca Console presidente dell'associazione ” Se gli animali non vengono considerati come esseri degni di sicurezza, almeno noi 7 volontari dell’Associazione Anima Randagia nonchè cittadini catanzaresi, avremmo pur diritto a continuare il nostro “lavoro gratuito” in tranquillità? O forse le nostre vite non hanno una valenza?”








Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML