.

26 febbraio 2014

Come illuminare il colore del capelli tra una tinta e l'altra


Voi che come me fatte le tinte (non amo farle ma ormai i capelli bianchi sono un po' troppi), che siano naturali (io uso una tinta erboristica) che siano quelle chimiche sapete che durante l'intervallo tra una tinta e l'altra il colore sbiadisce e i capelli assumono un aspetto un po' secco e trascurato.

Quest'effetto è più visibile quando si usano delle colorazioni chimiche però anche le tinte chimiche soffrono l'effetto del processo naturale di ossidazione. 

Per non fare spesso la tinta (che anche se sono naturali sempre tinte sono e richiedono l'aggiunta di acqua ossigenata che non fa bene ai capelli),  faccio una "maschera di luce" per riempire il colore ed illuminare i capelli.

Come si prepara la maschera:

3 cucchiai di maschera (crema) per capelli (di preferenza bio e senza siliconi)
1 cucchiaio di olio EV di oliva (potete scegliere anche argan o macadamia o una combinazione di 2 o 3)
1 cucchiaio di olio di vinacciolo o di germe di grano (o i due insieme)
2 cucchiai di tinta per capelli o riflessante di preferenza erboristici (io non ho mai usato le classiche tinte chimiche)
2 cucchiai di acqua ossigenata. Io uso l'acqua ossigenata che viene assieme alla tinta, però se nella scatola di tinta non c'è il "latte rivelatore" che sarebbe acqua ossigenata potete usare dell'acqua ossigenata da 10 volumi. Però se avete scelto in riflessante che non prevede l'uso dell'acqua ossigenata non bisogna aggiungerla.

Mischiare tutto quanto, passare sui capelli asciutti e lasciare in posa per 1 ora, lavare. Se li sentite grassi per via degli oli potete lavarli con uno shampoo delicato e balsamo.

Quanto alle quantità:

Le quantità di ogni ingredienti dipendono dalla lunghezza e dalla quantità di capelli che ognuno ha. Io ad esempio oggi ho un caschetto (si sono cresciuti) fino al mento e ho tanti capelli e pure spessi. Quindi di solito uso una buona quantità di ingredienti quando preparo le mie maschere. 
L'importante è che la quantità di tinta sia sufficiente per dare un effetto luminoso ai capelli e la maschera sia abbondante il sufficiente per coprire bene i capelli, soprattutto perché questa va applicata sui capelli asciutti. 

Io uso la tinta sanotint, voi potete scegliere la vostra però non dovete scegliere per forza una tinta, potete usare il henné.

Colore da scegliere: anche per quanto riguarda il colore questa è una scelta personalissima, però come questa viene diluita nella crema sarebbe meglio usare una tinta di un colore un po' più scuro. Io ad esempio uso la tinta tabacco perché è quella che corrisponde al mio colore naturale, e per fare la maschera di luce uso la tinta castano naturale e a volte castano dorato. 

Questa tecnica è utile soprattutto per chi usa le tinte che con il tempo tendono a diventare rossicce. Potete anche aggiungere un colore cenere alla maschera per diminuire l'effetto rosso o per dare un tono freddo ai capelli.






Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML