.

04 aprile 2014

Come sfruttare la miscela aceto+bicarbonato per le pulizie e per il bucato.



Di solito la miscela aceto+bicarbonato viene un po' "demonizzata" perché insomma sarebbe solo una roba inutile. Uno neutralizza l'altro e via dicendo.

Comunque non è proprio cosi perché questa miscela non è che genera il nulla ma produce acetato di sodio una sostanza un po' spugnosa che ha un suo potere sgrassante. Inoltre fare una neutralizzazione vera e propria a casa è quasi impossibile visto che è inevitabile che ci si metta più aceto o più bicarbonato, quindi la miscela sarà leggermente basica o leggermente acida.

Però questi tecnicismi non ci interessano ma il risultato finale si quindi vediamo come possiamo usare aceto+bicarbonato insieme (o quasi).

1)Sanitari del bagno e vasca da bagno:

Strofinare con spugna umida e insaponata e abbondante bicarbonato, aspettare alcuni minuti e strofinare con abbondante aceto. Lasciare il ammollo il più possibile. Potete aggiungere dell'acqua ossigenata o candeggina delicata assieme all'aceto (sulla spugna). Nel caso del WC potete usare lo scopino e non la spugna.

2) Box doccia: come per i sanitari però cospargete le zone soggette a muffa e ristagno d'acqua (parti in plastica e gomma) con abbondante bicarbonato e spruzzare con candeggina delicata, aspettare alcuni minuti e spruzzare tutto il box con aceto bianco e strofinare. Abbondante aceto sulle parti in gomma e plastica.

3) In cucina: se le stoviglie soprattutto inox e plastica sono molto grasse per primo mettete un po' di detersivo+bicarbonato all'interno della stoviglia (pentola, ciotola ecc) e quindi versate un po' di bicarbonato e mentre "frigge" strofinate, aspettare alcuni minuti e risciacquare. Per le pentole bruciate versare del bicarbonato e quindi dell'aceto, quando finirà la reazione aggiungere acqua e portare a bollore. Lavare
Residui appiccicosi all'interno del frigo: versare del bicarbonato e quindi dell'aceto e lasciare friggere, quindi prendere una spugna e strofinare.

4) Macchie sui vestiti: mettere il vestito dentro ad un lavello e applicare una "montagnetta" del bicarbonato sulla macchia previamente insaponata con sapone di marsiglia o detersivo per piatti o per il bucato (usate preferibilmente dei prodotti ecologici o biologici), lasciare in ammollo per alcuni minuti e versare dell'aceto bianco, lasciare friggere e quindi versare dell'acqua bollente (non per lana e delicati, in questo caso acqua tiepida) da una distanza di 15 cm sulla macchia (attenti a non scottarvi). 

5) Cattivo odore/macchia di pipi: cospargere con bicarbonato aspettare alcuni minuti e quindi versare acqua con abbondante aceto (500 ml per 1 secchio d'acqua). Per piccole macchie versare aceto puro sul bicarbonato, aspettare alcuni minuti e quindi acqua.

6) Macchie sui tappetti: versare del bicarbonato sulla macchia, aspettare alcuni minuti e versare dell'aceto bianco, aspettare alcuni minuti, risciacquare bene, insaponare con sapone di marsiglia e quindi risciacquare.

7) Ciotole in plastico maleodoranti: versare un bel po' di aceto dentro la ciotola/contenitore e quindi del bicarbonato. Chiudere e lavare il giorno dopo.

8) Griglie, piastre: strofinare con bicarbonato+detersivo e quindi con una spugna con aceto.

9) Bottiglie d'olio: versare abbondante bicarbonato (per coprire il fondo) e quindi versare dell'aceto, aspettare 2 minuto versare acqua e scuotere la bottiglia. Lavare.

10) Fughe: cospargere con bicarbonato, quindi spruzzare l'aceto e allo stesso tempo strofinare con spazzolino insaponato con detersivo per piatti o pavimento biologico o ecologico oppure candeggina delicata.

11) Vestiti molto puzzolenti: mettere in ammollo in acqua calda, abbondante aceto, bicarbonato e bucce di limone.

12) Per rinfrescare e rinnovare (lavare a fondo) gli asciugamani (dopo tanti lavaggi tendono ad accumulare residui di prodotti di lavaggio tra le fibre) metteteli in una bacinella con acqua tiepida+bicarbonato, lasciare in ammollo per 30 minuti e quindi versare dell'aceto bianco. Quindi lavare a mano o in lavatrice.

Gli stessi accorgimenti sono validi per la soda solvay (usata al posto del bicarbonato).



2 commenti:

Barbara Z. ha detto...

Grazie per questo interessante post, e anche per tutti i consigli che dispensi su questo bellissimo blog, sei unica!!!
Buon fine settimana,
Barbara

Vivere Verde ha detto...

ciao Barbara, grazie di cuore, sei la benvenuta.

Buon uekend :)

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML