.

09 giugno 2014

Cane agonizzante in un cortile a Palermo: I Vigili non hanno voluto intervenire


Io per ben due volte ho dovuto combatterci da sola per sistemare dei cani che avevo trovato abbandonati per strada e l'ultima volta ho dovuto addirittura portare un cane corso a casa mia rischiando che lui e il mio cane litigassero perché nonostante avessi fatto il mio dovere verso il prossimo (e a me il prossimo può essere sia un animale che un essere umano), e quindi avendo chiamato le forze dell'ordine per informarli sulla presenza di animali abbandonati in zona che rischiavano di essere messi sotto dalle macchine m'hanno detto che non erano fatti loro.

Perché sto raccontando tutto questo? Per raccontarvi una vicenda molto più grave accaduta a Palermo:

In pratica sabato scorso una cittadina ha visto che all'interno di un cortile privato con il cancello aperto c'era un cane disteso e ricoperto di sangue agonizzante, lei ha chiamato la Municipale e l'operatore di turno si è rifiutato di inviare una pattuglia poiché secondo lui trattandosi di una proprietà privata non potevano intervenire. Quindi dovevano chiamare l'amministratore per trasportare l'animale e pagare alle sue spese il veterinario.

In realtà anche altre persone avevano già telefonato alla Polizia per chiedere di aiutare l'animale ottenendo la stessa risposta. Questa cittadina ha informato il Partito Animalista Europeo e al posto sono giunti i volontari della LIDA Palermo che hanno recuperato l'animale e il cane lotta ancora tra la vita e la morte.

Il caso verrà segnalato dal PAE alla Procura della Repubblica

Notizia QUI

Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML