.

20 giugno 2014

La crusca di avena: un alimento completo che non può mai mancare....



La crusca di avena è lo strato esterno del chicco che viene rimosso nel processo di raffinazione e da anni veniva usato come fertilizzante o cibo per il bestiame. Però  si è constatato che con questo metodo si sprecava una grande quantità di nutrienti importante come le fibre ad esempio e in questo caso non parliamo di una qualsiasi fibra ma dei beta glucani sono un tipo speciale e sono in abbondanza all'esterno di avena, portando benefici al nostro corpo come la riduzione del colesterolo cattivo e del glucosio in eccesso.

Ecco alcuni importati benefici del consumo della crusca di avena:

Amico della Dieta



La crusca ci da un grande senso di sazietà perché ha più fibre del grano stesso, e in entrambi i casi (crusca e grano) sono presenti i due tipi di fibre: il insolubile come la cellulosa, che non sono ripartiti per il corpo. E solubile con il beta glucano come massimo rappresentante. La sua funzione è quella di assorbire acqua, formare un gel e ricoprire le pareti dello stomaco e dell'intestino e quindi rallentare l'assorbimento dei nutrienti. Con questo meccanismo il corpo libera gli ormoni della sazietà invitandoci a mangiare di meno . Ancora riveste le pareti di questi organi, rallentando l'assorbimento delle sostanze nutritive e lasciando il bolo più ancora. Il vantaggio di questi due meccanismi è quello di raccontare il corpo che può rilasciare gli ormoni della sazietà, impedendo a mangiare di più.

Regola l'intestino

Il gel che si forma quando vengono a contatto con l'acqua aiutando il transito intestinale. Il beta glucano viene fatto fermentare nell'intestino stimolando la crescita della flora intestinale stimolando i movimenti peristaltici. Inoltre se l'intestino funziona bene anche la pelle diventerà più bella e luminosa.

Un team di ricercatori britannici dell'Imperial College in passato ha fatto alcuni studi che hanno coinvolto più di due milioni di persone e hanno concluso che un elevato apporto di fibre alimentari, in particolare da cereali integrali come avena e la sua crusca, è associata ad un ridotto rischio di tumore del colon. Ad ogni aggiunta di 10 g di cereali integrali al giorno c'è stata una riduzione del 10% del rischio di malattia.

Difese Forti

Stimolando la flora intestinale le fibre aiutano il sistema immunitario poiché il 60% delle immunoglobuline del nostro  organismo sono contenute nell'intestino, inoltre la flora intestinale trasformano le fibre in acidi grassi di catena corta che impediscono che i microorganismi nocivi invadano la corrente sanguigna e quindi che possano raggiungere il nostro organismo.

Diabete

Collabora a prevenire questa malattia perché il gel formato dai beta glucani ritardano l'assorbimento del glucosio che viene inviata in dosi più piccole all'organismo, quindi il pancreas deve produrre meno insulina di quella necessaria per processare il glucosio in eccesso (comunque non bisogna mai esagerare con lo zucchero anche perché in eccesso provoca anche altri problemi come ad esempio l'assorbimento del calcio).

Alleato del Cuore

Anche il colesterolo viene assorbito in modo limitato sempre per l'azione del gel  formato dalle fibre. Ad esempio uno studio ha costatato che persone con alto tasso di colesterolo hanno appunto assorbito meno colesterolo del solito con l'assunzione della crusca di avena in modo giornaliero.

Amico della Bellezza: disintossicando l'organismo, migliorando il funzionamento dell'intestino e aumentando l'apporto di vitamine e minerali nel corpo la pelle e i capelli ringraziano!!

Benessere

E' ricco in proteine e contiene triptofano un precursore della serotonina un neurotrasmettitore responsabile del controllo dell'umore. Per la perfetta conversione triptofano/serotonina è necessario che nell'organismo sia presente il magnesio che c'è in abbondanza nella crusca di avena.

Cervello

Amico del cervello perché la crusca di avena contiene buone quantità di vitamina B1 che ha azione permanente e fondamentale per la salute dei neuroni.

Consumo:

1 a 2 cucchiai al giorno (15 a 30 gr) e tra 1,5 e 2 litri d'acqua al giorno per fare con che le fibre facciano effetto.

Io non amo molto i classici cereali zuccherati e quindi preferisco arricchire il mio yogurt con la crusca di avena e anche semi di lino e germe di grano. Inoltre ci metto qualche cucchiaino nell'insalata, piatti freddi, frullati e zuppe.

Ecco la tabella con i principali nutrienti presenti nella crusca e nell'avena. Cliccateci su di essa se volete stamparla.




Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML