Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

26 maggio 2015

Il mio attuale elenco di ingredienti per lavare ed ammorbidire i capelli.


Parlare di ricette per i capelli è sempre un po' difficile visto che quello che va bene per me non necessariamente andrà bene per qualcun altro, anzi a volte capita proprio l'opposto. In ogni modo condividere le proprie ricette può sempre contribuire a dare uno spunto a qualcuno che stia ancora cercando il proprio prodotto ideale.

Quindi ora elencherò semplicemente gli ingredienti che sto usando per lavarmi i capelli e lo faccio perché ho avuto ottimi risultato. I miei capelli sono spessi, ondulati e sono anche tanti, l'unico loro problema è che tendono a diventare secchi e spesso gli shampoo (bio o non bio) li inaridiscono. Tra l'altro sono colorati (tinta sanotint o erbalife) e a volte uso il henné per ottenere riflessi.

Ora non sto usando lo shampoo ma altri ingredienti che riesce a lavarli (la cute è molto pulita e i capelli pure), però senza portare via la naturale morbidezza dei capelli.

Shampoo

Al posto dello shampoo sto usando una miscela fatta con 2 cucchiaini di shikakai o di amla (ultimamente più quest'ultimo) e 1 cucchiaino raso di bicarbonato. Li metto in un bicchierino di plastica e al momento del lavaggio lo riempio con acqua calda, mischio e applico sui capelli bagnati. Li strofino e lascio agire per 5 minuti, quindi li lavo.

Balsamo

Per ammorbidire applico del latte di cocco (non l'olio) e strofino bene tutta la capigliatura, lascio agire per 5 minuti e sciacquo, quindi passo (non tutte le volte) un balsamo bio leggero (ora sto usando il balsamo al germe di grano della weleda)
Sciacquo e per finire faccio un risciacquo finale con 2 cucchiaini di aceto di arancia in un bicchiere con acqua, strofino e sciacquo (l'ultimo risciacquo con aceto è importante).

A me questo metodo mi piace tantissimo e lo sto usando da quasi due mesi. Alcune persone si trovano bene con gli impacchi fatti con le polvere indiane, cioè applicare e lasciare in posa per tanto tempo, io invece mi trovo meglio se le uso spesso però lasciandole in posa per corti periodo cioè massimo 10 minuti, tra l'altro l'amla mi provoca un po' di allergia se la lascio in testa per molto tempo.

Amla, shikakai e altre polvere indiane stanno diventando sempre più comuni e più facili da essere acquistate. A Roma potete trovarle nei negozi indiani (esempio vicino al MAS, al Panda Shop in Via Folco Poltinari), oppure online (Erbe di Janas, Panda Shop, ebay ecc).

Aspetto di avervi datto qualche spunto per l'uso di nuovi ingredienti sani e amici dell'ambiente.

1 commento:

AntMer ha detto...

molto interessante davvero!

consiglio qualche sito per lo shopping online :

http://www.remmtools.com ed il sito

http://www.filobio.com

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML