CHI CERCA TROVA

07 settembre 2015

22 idee per riciclare le classiche spugne per piatti


Chi usa le classiche spugne giallo verde sintetiche o in cellulosa (sempre meglio scegliere queste ultime) per lavare i piatti sa che dopo alcuni giorni bisogna buttarle o perché "si afflosciano" o perché se usate per troppo tempo possono accumulare batteri (però ci sono modi per disinfettarle).

Però queste stesse spugne possono essere riciclate (e noi abbiamo già dato una dritta di come usarle per l'artigianato), per pulire altre stanze o altre cose. Ad esempio:

a) Se non servono in cucina possono essere sterilizzate in lavastoviglie oppure in acqua bollente o con  un giro di 1 minuto di microonde (molto umide e messe in un piattino con un po' d'acqua). Quindi possono essere usate per la pulizia dei sanitari dei bagni, ovviamente dopo ogni utilizzo devono essere sterilizzate cosi come gli stracci.
b) Possono essere messe da parte per pulire qualche zona di pavimento dove sia caduto qualcosa o semplicemente per strofinare una zona di pavimento da trattare, cosi evitate di usare una spugna nuova.
c) Possono essere usate per lavare le pattumiere
d) Possono essere usate per lavare le ciotole degli animali
e) Possono essere usate per mantenere l'umidità dei vasi delle piante durante una breve partenza
f) Possono essere usate per strofinare le fughe, magari tagliandone un pezzettino
g) Possono essere usate (quando rimane solo la parte gialla) per strofinare i mobilie togliere polvere e pelli (dovrà essere leggermente inumidita)
h) Possono essere usate per pulire l'interno della lavatrice cospargendo la spugna umida con bicarbonato, per poi strofinare il cestello e le gomme, oppure con acqua e aceto in parti uguali.
i) Possono essere usate per pulire i muri, i cancelli, le tapparelle, i vetri, e altre superfici più sporche evitando l'uso di spugne nuove
j) Possono essere usate per lavare la macchina
k) Possono essere usate per pulire le griglie impregnate o il barbecue
l) Le appassionate di nail art possono usarle per seguire questo passo passo: CLICCA QUI
m) Possono essere lucidare la pietra, basta cospargerla con soda da bucato, o bicarbonato o polvere di pomice e quindi strofinare la pietra leggermente bagnata o asciutta per la pulizia a secco.
n) Possono essere usate per pulire la piastra del ferro da stiro, basta bagnarle e cospargerle con bicarbonato o soda solvay e quindi risciacquare. Oppure semplicemente usarle inumidite con acqua o aceto o alcol per togliere la polvere e lucidare la piastra del ferro (se usate alcol o aceto vale la pena asciugare)
o) Possono essere usate per pulire la piastra per i capelli, pettini, phon e altri accessori per capelli (riservate una solo per questo uso).
p)Possono essere usate per fare un contenitore per rimuovere lo smalto per le unghie. Passa Passo Qui (scorrere la pagina fino alla fine per vedere le foto)
q) Possono essere usate per trattare i pavimenti o oggetti con olio o con cera.
r) Possono essere usate per pulire o mobili da giardino
s) Possono essere usate per raccogliere lo sporco accumulato e le incrostazioni.
t) Impregnatele con aceto e mettetele vicino al passaggio delle formiche o altri insetti per allontanarli, se il pavimento è delicato mettetele su un piattino o straccio piegato.
u) Possono essere usate come antimacchie: Tagliate un quadratino di spugna, impregnatela con prodotto antimacchia come ad esempio succo di limone+sale, aceto, amido, acqua ossigenata, detersivo ecc e appoggiatela sulla macchia previamente inumidita, metteteci un peso sopra e lasciate in posa per il tempo raccomandato. Vedrete che il risultato sarà più efficace.
v) Possono essere usate per rammollire la vecchia vernice o quella caduta incidentalmente sul pavimento: basta inumidirla per bene e posizionarla sulla vernice da togliere. Lasciarla su per il maggior tempo possibile e quindi togliere la vernice con una spatola di gomma.


Quindi prima di buttare le spugne aumentando il volume della spazzatura inventate un nuovo uso per loro prolungando la loro vita utile, quest'abitudine porterà risparmio per voi e per l'ambiente.

Alternative alla spugna classica: le spugne in pura cellulosa e le spugne vegetali (non marine) o anche le retine per le verdure (tipo quelle per le patate oppure per la legna) basta piegare, legare e usare, comunque anche queste devono essere disinfettate.

2 commenti:

Nella Crosiglia ha detto...

Wow..qualcuna la sapevo e la usavo..ma le altre mille mi erano sconosciute..Grazie e un grande smacckone!

Vivere Verde ha detto...

Grazie 1000 a te Nella :)

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML