Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2016

Auguri di Buona Pasqua ma con tante riflessioni...

Si avvicina una Festa molto cara ai Cristiani cioè la Pasqua.
Dovrebbe essere un periodo felice ma purtroppo viene macchiato da una tradizione davvero brutale: uccidere una grossa quantità di cuccioli per offrirli in sacrificio.
Purtroppo certe tradizioni sono dure a morire e molti non riescono a rinunciare all'agnellino pasquale.

Non volendo discutere sulle diete personali ma secondo voi è giusto uccidere una grossa quantità di cuccioli per soddisfare la richiesta dei consumatori, e sappiamo bene che quando la macchina deve agire in fretta questi animali devono essere morti altrettanto velocemente e senza tante preoccupazioni per il loro benessere...

Insomma, credo che nel 2016 certe tradizioni dovrebbero essere ripensate e anche bandite. A volte ci lamentiamo che i mussulmani uccidono una grossa quantità di animali per il loro Ramadan, però anche in occasione della pasqua cristiana queste creature non hanno pace.

Noi che ormai stiamo vivendo un periodo cosi violento: terroristi…

Appuntamento: Festa Vegana a Buffet al Lido di Venezia per gli animali bisognosi

Evento Ciotole Piene Pancia Felice il 2 aprile alle 18:30, Festa vegana al Lido di Venezia
Ristorante Nicelli

Appuntamento a Pordenone: Raccolta cibo OIPA, 26 marzo C/O P.TTA Cavour

Amici di Pordenone, il 26 marzo l'OIPA raccoglierà cibo, ciotole, trasportini, sabbia, lettiere, conigliere, gabbie per degenza e trasporto. 
Presentatevi numerosi.

Adozione Urgente Roma: Achille ed Ettore hanno bisogno di una sistemazione o rischiano il canile

Il Signore Claudio Proietti di Tivoli accudisce una grande quantità di cani che vivono (o sopravvivono) nelle cane di Tivoli- Roma.
Lui aveva salvato questi due cuccioloni dalla morte però il Signore che li stava stallando non sta per niente bene e non può badare a questi animali.
Per evitare che vadano a finire per strada o in canile bisogna trovare una persona che voglia adottarli.
Se potete accogliere questi cani in casa vostra, in adozione o stallo chiamate il numero della foto e chiedete informazioni al Sig. Claudio.

Torta vegana al cacao e cocco senza uova o latte vaccino

Questo è un dolce fatto senza latte vaccino e senza uova
Ingredienti:
10 cucchiai di acqua di cottura dei ceci 2 cucchiai di semi di chia 5 cucchiai di cacao amaro 120 gr di zucchero di canna 100 ml di olio di girasole  200 gr di farina 00 o farina di riso 1 vasetto di yogurt (ho usato il bianco della valsoia) 2 cucchiai di cocco grattugiato scorze di limone lievito vanigliato per dolci acqua
1) Ammollare i semi di chia in mezzo bicchiere di acqua tiepida per 10 min 2) Sbattere l'acqua dei ceci fino a montarla (come l'albume) 3)  Aggiungere le scorze di limone, zucchero, i semi di chia con l'acqua e olio e sbattere 4) Aggiungere la farina, il cacao e lo yogurt, sbattere bene a media velocità, quindi aggiungere il cocco 5) Aggiungere il lievito e sbattere. 
L'impasto dovrà risultare cremoso ma non liquido, se necessario aggiungere altra farina per addensare o acqua o latte vegetale per diluire.
Forno a 180 gradi, preriscaldato per 40 min circa
Ho provato a fare questo …

Burro di cacao per avere una pelle più giovane, tonica, chiara e uniforme

Indicato per la pelle secca e/o stanca che ha perso un po' di flessibilità, oppure per evitare che la pelle possa diventare flaccida.

Il burro di cacao rimodella il contorno facciale, riduce/combatte le rughe, trattiene l'acqua evitando l'invecchiamento e riducendo la degenerazione delle cellule della pelle.

Ricco in omega 3, e vitamina A, D, E, K, magnesio e potassio aiuta a combattere le macchie provocate da acne, brufoli, cicatrici, smagliature sole ecc. Agisce come un schiarente per la pelle facendola diventare sempre più uniforme.

Per il viso potete applicare sul palmo della mano, scaldare e applicare sul viso prima di coricarvi. Per le macchie più estese applicare il burro in abbondanza e lasciare agire per 15 minuti. Un'altra ricetta molto efficace è quella di applicare un bel po' di burro e  sopra dell'argilla verde.

Usando costantemente il burro di cacao si può ottenere una pelle più liscia, tonica, chiara e priva di macchie.

Per le smagliature e cica…

Soluzione economica per evitare l'intasamento degli scarichi in cucina

Molte persone hanno spesso il problema degli scarichi intasati in cucina.

Molti di questi blocchi possono essere evitati con una soluzione molto semplice, economica e durevole, cioè con un filtro o retina per lavandini/lavelli. Potete trovarli nei casalinghi ad un ottimo prezzo, l'ultima volta ho acquistato una confezione da tre retine per 70 centesimi. Questi piccoli filtri evitano che il cibo vada a finire nei tubi di scarico.

Inoltre riduce la necessità di utilizzare prodotti fai da te o industriali per sbloccare i tubi, tra l'altro l'uso costante di sgorganti molto forti anche se magari non corrodono il tubo, possono comunque danneggiare le guarnizioni provocando perdita d'acqua, inoltre gli sgorganti sono prodotti molto inquinanti.


Corso per riconoscere le erbe spontanee- Castello Quintini a Brescia

Domenica 3 Aprile l'Officina botanica di Castello Quistini a Brescia, organizza un breve corso per conoscere e riconoscere le principali infestanti presenti in natura per imparare ad utilizzarle come erbe officinali e in cucina. 

Non tutte le “erbacce” sono da buttare, alcune erbe dette “infestanti” si possono utilizzare come altre erbe spontanee in cucina per preparare piatti gustosi e insoliti, per salutari tisane o per bagni benefici, l’importante è saperle riconoscere.

Domenica 3 Aprile dalle 14,30 alle 17,30 si terrà un corso sul riconoscimento delle piante e erbe spontanee, alcuni loro utilizzi in cucina e i diversi utilizzi fitoterapici.

In natura esiste ad esempio il "Centocchio", noto anche come "Paerina", erbacea diffusa praticamente ovunque nel nostro paese e definita come erba infestante, può essere utilizzata contro il prurito e l'eczema e viene indicata anche per disturbi come la bronchite.

Un altro esempio di infestante è il "Topinambur…

I benefici delle cime di carote: come cucinarle e ricetta.

Quante volte avete cucinato le cime di carota?

Nei supermercati è difficile trovare le carote con le cima ed è un peccato perché sono ricche di nutrienti importanti cosi come le carote stesse:
calcio
magnesio
zinco
ferro
betacarotene
fibre
vitamina K
clorofilla

Purtroppo non è molto diffusa l'utilizzo delle cime delle radici in cucina e di conseguenza tanti minerali, vitamine ecc finiscono nella spazzatura. Sarebbe interessante se i supermercati e fruttivendoli lasciassero intatte le carote con le loro cime. Fortunatamente nei mercati dove acquisto frutta e verdura ci sono alcuni contadini che vendono le carote con le loro cime.

Come cuocerle? Allora le cime di carote sono un po' durette quindi scomode da mangiare crude, però possono essere cotte a vapore o in pentola a pressione per diminuire i tempi di cottura.

Possono anche essere tagliate molto finemente e quindi cotte con altre verdure.

È possibile farle in pastella con acqua frizzante e farina integrale.

Un ottimo modo …

Come rimuovere cattivi attivo odore impregnati nel cestello della lavatrice

Se avete lavato qualcosa che ha lasciato cattivi e persistenti odori nel cestello della lavatrice, allora procedete in questo modo:


Riscaldate 300 ml di acqua (non bisogna bollire) e aggiungete la stessa quantità di aceto
Mettete gli ingredienti in una ciotola e posizionatela nell'oblo della lavatrice, chiudetela
Lasciate stare per 1 giornata o 1 notte
Procedere con un lavaggio a vuoto con 200 ml di aceto o 200 gr di bicarbonato.
Meglio ancora se aggiungete il succo di 1 limone alla miscela di acqua e aceto


Altra soluzione

Spruzzare con aceto alcune palline fatte con fogli di giornale, inserirle in una ciotola qualsiasi, posizionare nel cestello e chiudere per 1 giornata o 1 notte
Toglierne e quindi procedere con un lavaggio a vuoto con 200 ml di aceto o 200 gr di bicarbonato

Come togliere la resina aggrappata alla carrozzeria dell'automobile

Avete bisogno di:

Olio di oliva
alcol rosa o bianco
acqua saponata con sapone di marsiglia o oppure un qualunque detergente biologico, anche quello per i piatti va bene
bicarbonato

Dovete strofinare la zona interessata con olio usando una spugna da cucina morbida
Aspettare alcuni minuti e strofinare con alcol
Aspettare alcuni minuti e strofinare con una crema fatta con bicarbonato e acqua (passaggio opzionale)
Aspettare un altro pochino e  strofinare con acqua saponata, risciacquare e asciugare

Aiutiamo i randagi delle cave a Tivoli! Contribuisci all'acquisto di crocchette per tutti!!

Il Signore Claudio Proietti è una persona molto speciale che si prende cura dei randagi che vivono nelle Cave di Tivoli, Roma. Lui ogni giorno porta da mangiare ai poveri cani abbandonati o nati per strada.

Lui da solo non può curare tutti i cani e quindi ha bisogno del nostro aiuto.

Potete fare una donazione a lui oppure farne un salto al negozio Tutto Natura Garden, loro vendono prodotti per animali, orto e un'ottima birra artigianale. Andando in Negozio potete dare una mano al Signore Claudio. Potete lasciare un contributo per le crocchette li da loro.

Aiutiamo questi poveri animali e soprattutto aiutiamo il Signore Claudio ad aiutare i cani delle cave...


Biscotti vegani al sapore di castagne e cocco.

Questi biscotti sono stati fatti con farina di castagna e albumi di ceci....

L'acqua di cottura dei ceci può sostituire le uova e soprattutto è un ottimo sostituto all'albume perché può essere montato tanto quanto la chiara delle uova.

Per fare i biscotti avete bisogno di

1/2 bicchiere di acqua di cottura dei ceci
farina di castagne
vaniglia per dolci
margarina vegetale (non burro)
latte di cocco (o altro latte vegetale)
cocco grattugiato
zucchero di canna

Per primo dovete montare gli albumi usando un sbattitore
Aggiungere circa 50 gr d margarina a temperatura ambiente e 2 cucchiai di zucchero, sbattere
Aggiungere 1 bicchiere di latte di cocco e 1 cucchiaio di cocco grattugiato
Aggiungere farina q.b per fare un impasto liscio e morbido (deve essere abbastanza morbido da essere messo in una tasca da pasticcere). Aggiungere la vaniglia.
Formare i biscotti su teglia antiaderente o imburrata usando la tasca o 2 cucchiai
Cottura: forno preriscaldato a 180 gradi, 30 minuti per far…

Vivere senza lavastoviglie: lavare i piatti a mano risparmiando acqua e gas

Non tutte le persone hanno una lavastoviglie per tanti motivi: spazio, alcuni non si fidano del lavaggio in lavastoviglie, altri non amano il detersivo per lavastoviglie, ad altri piace lavare a mano, altri ancora lavano tutto mentre cucinano e via dicendo....

Però per lavare i piatti a mano bisogna stare attenti a due cose: acqua e gas. Si perché lasciare il rubinetto aperto all'infinito non è proprio una bell'idea, quindi vi scrivo questo passo passo per lavare i piatti a mano senza sprecare detersivo, acqua e gas.

1) Mettere le stoviglie nel lavello
2) Bagnarle con acqua e un po' di detersivo fai da te o classico biologico per ammorbidire lo sporco e risciacquarle con acqua pulita. Potete usare un pentolino
3) Mettere un po' di detersivo fai da te oppure acqua, aceto e un po' di detersivo in una ciotolina
4) Immergere la spugna nella ciotolina e strofinare le stoviglie cercando di togliere man mano lo sporco dalla stoviglia o dalla spugna, aprire il rubinetto e…

Dall'allevamento al frigorifero: La produzione la carne, il latte e le uova. Attenzioni: video con immagini forti!!!

Dopo la mia esperienza prima come ovolactovegetariana, vegetariana e poi semi vegana (perché semi? Perché non acquisto più accessori realizzati con prodotti animali però non ho dato via molti dei miei vecchi oggetti come borse, abbigliamento e scarpe, e ho deciso di conservarle finché resistono, e li dove serve faccio uso medicinali, però per fortuna sono molto sana ed è molto raro acquistare farmaci, anzi non mi ricordo l'ultima volta che ho avuto bisogno di consumare antibiotici ad esempio.

Inoltre consumo prodotto e servizi che ancora usano prodotti testati come prodotti per l'automobile e mezzi, benzine, produzione di mobile e via dicendo), però per quanto riguarda la dieta direi che ci sono.


Allora come dicevo prima, basandomi sulla mia  esperienza personale devo dire che vivendo in un Paese Mediterraneo dove legumi, frutta e verdura non mancano rimango sempre basita dal quanto le persone si stupiscano dal fatto che un essere umano ha deciso di levare uno (o massimo tre…

Crema da spalmare con nocciole e cacao, senza latte, olio di palma o glutine.

A voi piace la crema alle nocciole da spalmare? Se la risposta è sì allora vi consiglio questa qui: Nocciolina -Rosa dell'azienda Deangelis srl di Viterbo.
Questa crema è priva di glutine e non contiene né latte né olio di palma, e i suoi ingredienti sono:
zucchero di canna olio di girasole cacao magro in polvere pasta di nocciole (italiane) farina di riso burro di cacao lecitina di girasole
È un prodotto certificato BIO
Ho assaggiato e fatto assaggiare questa crema a tutta la famiglia ed è piaciuta a tutti quanti, tutti mi hanno chiesto di ricomprarla perché è gustosa, ha un buonissimo gusto di cioccolata e nocciole (direi che è abbastanza cioccolatosa), ha un'ottima spalmabilità e riempie anche se rimane più leggera. Non ha un gusto burroso o eccessivamente dolce, anzi.
Potete trovarla nei discount TODIS a 3,80 euro. per 300 grami. 




Adozione per Dory, piccola cagnetta di 4 mesi

Questa cagnolina cerca una casa e una famiglia per tutta la vita!! I suoi fratellini sono stati adottati e manca solo lei,

Si affida con libretto sanitario e microchip

Futura taglia media

Dolcissima e bellissima

A Lanciano, Abruzzo

Per maggiori informazioni contattate Alessandra Spagone su facebook

Alessandra Spagoni per Dory


Adozione del cuore per una piccola di 6 kg: una famiglia per una cagnolina disperata.

Questa povera creaturina non riesce ad accettare di stare e restare in Canile, piange disperata e implora aiuto per avere una vita e una casa. È dolcissima ed è uno strazio vederla soffrire in questo modo.

Se pensate di adottare un povero animaletto vi chiedo dal profondo del cuore di portare questa piccolina di 6 kg da voi!

Lei è al Canile di Lanciano in Abruzzo ed è sterilizzata.

Per altre informazioni dovete contattare Alessandra Spagone, e vi lascio il suo contatto facebook:

Alessandra Spagone Facebook

Profumo di pulito per il bucato: panni profumati fai da te per l'asciugatrice

Avete bisogno di:

Panno/tessuto in puro cotone
Olio essenziale
Bicarbonato
Acqua

Bollire l'acqua q.b per immergere il (i) tessuto(i) in una pentola capiente
Passati 5 minuti dalla bollitura aggiungere 5 gocce di OE di lavanda+5 gocce di OE di bergamotto o cedro+5 gocce di OE di ylang yland o patchouli * per ogni litro d'acqua
Aggiungere 2 cucchiai di bicarbonato.
Lasciare in riposo per 15 minuti e quindi immergere i quadretti o rettangoli fatti con tessuto di cotone**.
Lasciare in immersione per 24 ore
Toglierli dalla pentola, strizzarli delicatamente e lasciarli asciugare all'aria aperta
Quando saranno asciutti mettete alcune gocce degli OE indicati sulla arte centrale e laterale di panni e chiudeteli in delle scatole o bustine.

Ogni volta che ne avete bisogno prendetene uno per inserire nella asciugatrice.

*Gli OE che ho citato sono solo indicativi, potete usarne altri del vostro gradimento o soltanto uno di quelli consigliati.
**Il tessuto lo potete ottenere tagliando …

Capelli lucenti con il risciacquo finale agli agrumi.

Lavarsi i capelli e farne un ultimo risciacquo con acqua e aceto di mele o acqua e limone....

Credo che molti di voi conoscete questi soluzioni per dare lucentezza ai capelli, soprattutto perché l'acqua calcarea tende a "spegnere" la luminosità della chioma e questi ingredienti acidi riescono a contrastare i depositi di calcare che tendono a depositarsi.

Però molte persone non si trovano bene con queste soluzioni perché secondo loro l'aceto e/o il limone anche se diluiti seccano i capelli. Il motivo è che questi due ingredienti sono abbastanza astringenti e non tutti i capelli possono reagire bene al risciacquo finale.

Due ingredienti alternativi, più delicati ma molto efficaci che possono essere usati per il risciacquo finale sono l'arancia e il pompelmo.

Bisogna prendere una caraffa o pentolino e riempire con acqua (meglio se demineralizzata), aggiungere il succo di 1/4 di arancia o di pompelmo filtrati per 1l d'acqua, e quindi versare sulla testa dopo il …

4 soluzioni naturali per combattere le emorroidi

1) Infuso di rosmarino

1 tazza di acqua e 2 rametti di rosmarino. Fare bollire l'acqua, spegnete la fiamma e aggiungete i rametti. Chiudere il pentolino e lasciare macerare per almeno 10 minuti. Bere 1 o 2 volte al giorno

2) Infuso per ammollo: preparare un infuso con foglie fresche di menta, camomilla e amamelide (50 gr di ogni ingrediente per 2 litri d'acqua). Riempire una bacinella e dopo aver igienizzato la zona rettale restare seduti per 30 minuti. Risciacquare leggermente e asciugarsi.

3) Cataplasma con argilla verde ventilata e oli essenziali: mischiare acqua e argilla fino ad ottenere una crema, aggiungere 1 goccia di OE di canfora e 2 gocce di OE di menta (per 1 cucchiaio di argilla), mischiare, mettere la soluzione su un pezzo di garza e applicare sulla zona rettale. Tenere per 1 ora. Non usare pentole o cucchiai in acciaio o alluminio per manipolare l'argilla.

4) Olio emolliente: aggiungere 1 gocce di OE di menta e 1 goccia di OE di canfora per 1 cucchiaino di…
.