.

21 dicembre 2016

Eliminare i cattivi odori nell'asciugatrice e consigli per la pulizia.



Roma anche di inverno viene premiata con delle giornate davvero belle e più che altro autunnali per cui raramente uso l'asciugatrice, in realtà la uso solo in casi più urgenti come ad esempio se voglio asciugare il piumone o se ho proprio tantissimo bucato da stendere, però in passato mi è servita tantissimo.

Può capitare che i panni asciugati in asciugatrice escano non proprio profumati, ed spesso il problema riguarda la pulizia dell'elettrodomestico. L'acqua può ristagnate e impregnare sia i capi che le parti dell'asciugatrice con cattivo odore. Quindi vediamo come fare per pulire a fondo l'elettrodomestico.

1) Pulizia del filtro: eliminare i residui e lavare il filtro con una spugna cosparsa con bicarbonato, aspettare una decina di minuti e risciacquare. Questa pulizia va fatta spesso.

2) Pulizia della vaschetta del serbatoio: strofinare con abbondante bicarbonato di sodio, risciacquare, lasciare in ammollo con una soluzione di acqua e aceto in parti uguali per almeno 15 minuti, risciacquare e asciugare. Questa pulizia va fatta almeno ogni 5 cicli

Se la vaschetta ha un odore cattivissimo perché magari è rimasta acqua ristagnata per molto tempo allora versare dell'aceto con alcol (in parti uguali) nella vaschetta e lasciare in ammollo per 1/2 giornata. Potete usare l'alcol rosa.

Se l'odore persiste allora mettete 2 bicchieri di argilla (una qualunque) e 2 cucchiai di bicarbonato nella vaschetta, chiudetela in una busta di plastica e lasciatela in ammollo per 1 giornata, quindi togliere la polvere, lavare con acqua e bicarbonato e risciacquare

Altra ricetta antiodore: succo di limone, sale grosso e aceto.

3) Pulire il condensatore manualmente soprattutto se non c'è la funzione di autopulizia, di solito si usa per primo un aspirapolvere usando il tubicino con la spazzola, e poi si usa il phon e aria fredda. Questa pulizia va fatta ogni 10 cicli o meno.

3) Avviare un ciclo di pulizia: prendere uno straccio pulito e inzupparlo con acqua ossigenata 20 volumi (quella per colpi di sole), oppure con candeggina delicata e un altro straccio con aceto bianco. Avviare il ciclo. Da fare almeno 1 volta ogni due mesi

4) Alla fine pulire il cestello con una miscela di acqua e aceto in parti uguali usando un panno umido, non bisogna risciacquare. 1 volta al mese circa

Ricordate si inserire un fazzoletto di tessuto con alcune gocce di olio essenziale che a voi piace, ad esempio lavanda, tea tree, quercia, agrumi, ecc assieme al bucato da asciugare in asciugatrice. Non bisogna usare ammorbidente, anzi è meglio non usarlo per non creare futuri cattivi odori. Vedrete che il fazzoletto profumato regalerà al bucato un fresco odore di pulito.




Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML