Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

27 gennaio 2017

Il Giorno della Memoria: L'orrore del passato e l'errore del presente...

foto
Oggi è il Giorno della Memoria, per ricordare a tutti che l'uomo può arrivare ad un grado di pazzia cosi grande, e anche di menefreghismo cosi elevato da fare soffrire in modo terrificante il prossimo che non appartiene a quel piccolo mondo che detiene il potere.

La triste storia del Popolo Ebreo è conosciuta credo da tutti, un sterminio di donne, uomini, e bambini compiuto da un pazzo che governava altri come lui. Per fortuna nella storia ci sono sempre individui che non possono essere d'accordo con l'orrore e con l'atrocità, e grazie a questi eroi molti ebrei sono riusciti a salvarsi, anche se hanno perso madri, padri, mogli, mariti e figli.

foto
Ma noi oggi che viviamo nel 2017 cosa abbiamo imparato da questa storia? Siamo migliori? Peggiori? O la razza umana è proprio fatta cosi, violenta e menefreghista e se le cose non collassano è soltanto perché alcuni soggetti non riescono a sopportare la sofferenza del prossimo?
Esiste ancora l'olocausto? L'idea di considerare il prossimo come piaga da sterminare?

foto
foto
foto
Ma noi umani facciamo soffrire soltanto altri esseri umani? O la nostra sete di violenza non risparmia nemmeno quelli che umani non sono e soltanto per questo motivo non meritano di essere considerati? E magari pensare a loro come soggetti vulnerabile che sente dolore è solo una perdita di tempo? Forse perché non sono "immagine e somiglianza di Dio"? Ma chi l'ha determina questa cosa? Ed è giusto questa convinzione anche se molto antica per non dire arretrata?

http://brescia.corriere.it/notizie/
foto
foto
foto
foto
foto
Tutto ciò è giusto? La violenza è giusta? Il menefreghismo è giusto? È questo il limite dell'evoluzione della razza umana e oltre non riusciamo ad andarci? Credo che queste siano le domande da fare in una giornata in cui si pensa alla sofferenza che secondo me è sempre la stessa, ha solo cambiato volto....

Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML