Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

04 maggio 2017

Il cane a casa, bisognini, pulizia ed educazione: una esperienza personale


I cani presi dal canile o i cuccioli possono avere qualche difficoltà iniziale per quanto riguarda i bisogni, questo perché necessitano di tempo per imparare a farli fuori, e meglio ancora comprendere che devono avvertire che devono uscire per farli. Quindi se non avete questa pazienza pensate bene prima di prendere un animale!

Ovviamente la mia esperienza non è l'unico cammino giusti, anzi devo dire che ogni neo proprietario di cane ha i suoi trucchetti. Io ho preso un cucciolone dal canile che inizialmente faceva tutto dentro casa, poi pian piano ha imparato che deve farli fuori o che deve avvisarmi. Per quanto riguarda la cacca ci siamo, per la pipì siamo al 90%.

Se avete cuccioli che ancora non possono fare passeggiate allora potete posizionare dei fogli di giornale o le traversone (se volete usarle) bagnate con un pochino di pipì che farà da bussola al cucciolo.

Se invece il vostro cane può uscire allora dovete solo prepararvi per le pulizie. Inizialmente è facile trovare la pipì non necessariamente sulla traversina o sul giornale e se succede dovete munirvi di:

secchio
acqua
aceto
olio essenziale di lavanda
alcol (opzionale)
mocio (ho acquistato almeno 5 nuovi)

Lasciate il secchio sempre pieno con acqua, un bel po' di aceto bianco o rosso, alcune gocce di OE di lavanda o pino e alcol. Se il cane fa la pipì per terra si asciuga subito con il mocio lavando allo stesso tempo, si cambia acqua e prodotti e anche il moccio. In alternativa si asciuga la pipì con straccio e quindi si passa il moccio bagnato con la soluzione.

Un detergente multo valido, che potrei consigliare se volete aggiungere un detergente alla miscela di acqua e aceto, è il detersivo per pavimenti all'olio di pino marchio ECOR, e uno da supermercato sarebbe WINNI'S pavimento o Detersivo Verso Natura del supermercato CONAD all'Ylang Ylang e gelsomino, però questi due ultimi sono ecologici ma non biologici.

Per la cacca se è molliccia ed è stata fatta sul pavimento potete raccoglierla con giornale il più possibile, io come sempre ho da parte alcune spugne per piatto vecchie che ho usate alcune volte per togliere gli ultimi residui (per fortuna abbiamo avuto bisogno di farlo solo 3 volte), poi ho lavato con acqua e aceto in parto uguali, quindi con sapone alga e alcune gocce di OE di pino, (mia madre invece ha usato i detergente ecor al pino che riesce a neutralizzare bene gli odori), e nuovamente con acqua, alcol e aceto.

Poi per i bisogni cercate di dare la pappa negli stessi orari e farli uscire sempre che possibile negli stessi orari. Lodate i vostri animali quando fanno i bisogni fuori cosi capiscono che è cosa buona e giusta e munitevi di pazienza poiché avete preso degli esseri viventi e non dei robottini. Fatte questo paragone: immaginate di dover partire oggi per la Cina e che li troverete qualcuno che vi riempirà di calci in cu** se in una settimana non sarete in grado di parlare perfettamente la lingua. Piacevole? No! Confortante? No! Stressante? Sì! Ecco è cosi che si sente il cane: perso, incompreso, confuso e stressato.

Non hai la pazienza? I negozi sono pieni di peluche, robottini ecc, c'è quello di Star Wars bellissimo che cammina, interagisce, fa moderno, fa nerd e non sporca!

Tutto questo ambaradan è frutto della mia esperienza personale, non è la Bibbia e non è un consiglio da esperta o da educatrice.

Nessun commento:

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML