Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2018

Erbe aromatiche per la cosmesi: ricette per la cura del viso.

Alcune erbe trovate nei giardini oppure coltivate in vaso possono essere utili per la preparazione di alcuni tonici casalinghi per il viso.

Per iniziare facciamo la distinzione tra infusione, macerazione e decotto:

Infusione: quando si mette l'erba in acqua bollente coprendo il recipiente e lasciando cosi per cinque o sei minuti.

Decotto: l'erba deve bollire per alcuni minuti

Macerazione: l'erba o la scorza deve rimanere in acqua fredda per dodici ore.

Infusione di fiordaliso e anemoni:

Ottimo per occhi stanchi. Immergere due dischetti per il trucco, strizzare e appoggiare sugli occhi per alcuni minuti.

Decotto di Sambuco:

Indicato per ammorbidire la pelle e calmare le irritazioni.
Bollire 10 gr di fiori di sambuco e 6 fiori di camomilla in un litro d'acqua, spegnere la fiamma quando passati 5 minuti dalla bollitura.
Lasciare in infusione per 30 minuti.
Passare il tonico freddo o tiepido sul viso già pulito con amido di riso o argilla verde o ghassoul*

Infusione di rose …

Ricette di latte vegetale.

Latte di mandorle

1 bicchiere di mandorle ammollate per 8 ore
4 bicchieri di acqua minerale
Frullare e filtrare

Latte di riso

1/2 bicchiere di riso integrale
4 bicchieri di acqua minerale
Cuocere il riso nell'acqua
Frullare e Filtrare

Latte di avena

1 bicchiere di fiocchi di avena
4 bicchieri di acqua minerale
Ammollare l'avena per 2 ore
Frullare e filtrare

Latte di cocco

1 bicchiere di farina di cocco (cocco grattugiato)
4 bicchieri di acqua bollente
Frullare dopo aver ammollato per almeno 6 ore
Filtrare

Latte di Girasole

1 bicchiere di semi di girasole
3 bicchieri di acqua calda
Ammollare per 6 ore
Frullare e Filtrare.

Durata media in frigorifero: 3 giorni.



Pagine in PDF: clicca qui o vai a Stampare (menu)

Newsletter Vivere Verde Nº 16

E finalmente è uscita la nuova Newsletter del blog Vivere Verde.

Questa volta la pubblicazione sarà destinata ad alcuni consigli sulla preparazione di diversi detersivi fai da te, una compilation in poche parole.

Per leggere on line o scaricare il file cliccate su questo link

Oppure andate sulla nostra pagina Stampare


Un piccolo appunto veloce: cosa occorre per fare i detersivi? Un piccolo suggerimento ve li darò...



Cucina Vegana: Farfalle alle erbe fresche miste

Il nostro amico e collaboratore Veganino ci dice ciiiaoooo!!

Allora Veganino, come sempre hai una ricetta per noi! Certo di sì..

Vediamo Veganino, cosa ci proponi oggi?

Farfalle alle erbette miste

Per fare questo piatto Veganino ha raccolto alcune erbette del suo orto spaziale... quindi un po' di rosmarino con i fiori, origano, prezzemolo, salvia e anche un peperoncino (eppure un po' di mentuccia per il té)!!

Allora Veganino spiegaci il piatto:
Ingredienti:
Un pugno di erbette miste 1 peperoncino piccolo Olio EVO 2 spicchi d'aglio 1/2 bottiglia (o un po' di più a voi piace la pasta più sugosa) di passata di pomodoro Sale Zucchero 300 gr di pasta corta (farfalle)  acqua
Preparazione



Imbiondire l'aglio schiacciato in 4 cucchiai di olio EVO a fiamma molto bassa Eliminare l'aglio e aggiungere le erbette e il peperoncino schiacciato Dopo 2 minuti aggiungere la passata, mescolare e lasciare a fiamma per 3 minuti Aggiungere 500 ml di acqua, sale a gusto, 1 pizzico di …

La Strage di Sciacca: prima cani, ora angeli

È davvero molto difficile commentare quello che è accaduto a Sciacca, Sicilia, dinnanzi all'ignoranza le persone normali restano a bocca aperta....

Non so che razza di pseudoumano possa aver fatto una cosa del genere, speriamo venga punito o dalla giustizia o dalla mano divina e non importa quale divinità deciderà di intervenire...

Credo solo che una cosa orrenda cosi debba richiamare l'attenzione dei politici e delle persone del bene, poiché dimostrano che nel nostro piccolo mondo esiste un grandissimo disagio psicosociale, e che una persona affetta da una simile perversione certamente è capace di fare qualunque cosa.

Addio piccoli amici, ora siete angeli, liberi dalla cattiveria di quelli che chiamo larve spirituali, cioè esseri che non servono a nulla, ma che godono quando riescono a fare del male al prossimo, e anche gli animali sono il nostro "prossimo"

Creature innocenti uccise cosi... senza parole! Viviamo in mondo invaso da trogloditi!

http://www.lasicilia.it…

Solidarietà: Carnaval Bau a Torino: cena vegetariana per aiutare gli animali bisognosi

Ciao amici di Torino!  Se potete andate a dare una mano ai volontari dell'associazione "Amici da Adottare Onlus" che accudisce molti animali randagi e contribuiscono alla loro adozione. Il 22/02 ci sarà la cena vegetariana a 20 euro con lotteria e musica dal vivo, quindi c'è da divertirsi!!
Per maggiori informazioni leggete la locandina.

Decorare la casa con regalini e bomboniere non graditi

Quante volte ci regalano oggettini o bomboniere che poi non sapiamo come dare una destinazione? Oppure troviamo i gingilli che appartenevano alle nonne, ma che oggi magari sembrano fuori luogo nel nostro arredamento?

A volte basta cambiare le loro destinazione di uso per darli una seconda vita e per rendere la nostra casa un po' più chic.

A me ad esempio hanno regalato un posta matite con magnate, però non avendo un pannello in metallo ho pensato di attaccare il porta matite nella porta del frigo, e ogni volta che finisce qualcosa basta prendere il blocchetto e scrivere cosa manca, e quindi alla fine avrò un elenco della spesa già avviato.
Questo metodo aiuta a ordinare le vostre spese.


Un altro esempio è questo: un vecchio oggettino appartenente alla nonna, probabilmente faceva parte di una bomboniera. Oggi è un vintage e carino posa cucchiaini per l'angolo caffé



Quindi prima di gettare il regalino non gradito nella spazzatura o ripostiglio, pensate ad un nuovo uso per quest…

Artigianato e riciclaggio: Come decorare la cucina con barattoli vuoti e smalto per unghie

Avete dei barattoli di vetro vuoti e qualche smalto per le unghie un po' indurito? Allora non li buttate perché possono essere usati per decorare le vostre cucine ad esempio. 
Questi sono barattoli di verdure sotto'olio, sottaceto ecc vuoti che una volta lavati e privati dell'etichetta hanno ricevuto un restyling.
Caffè e Chicchi di Caffè
I miei disegni sono semplicissimi, sicuramente se siete bravi con le decorazioni potete fare di meglio.

In un'altra angolazione

Barattoli per la tisana



Barattolino per i bastoncini gira caffè

Eccolo qui nell'angolino caffè
Questi sono soltanto alcuni esempi per farvi vedere che con pochi materiali da riciclare potete fare degli oggetti carini e personalizzati per le vostre case.
Farlo è facilissimo, basta pulire e asciugare bene il vetro, scrivere o dipingere con lo smalto, lasciare asciugare e ripassare se c'è bisogno, come quando si passa lo smalto sulle unghie, se occorre basta cancellare con le unghie, uno stuzzicadenti o…

12 usi del bicarbonato in giardino.

Fungicida:

4 cucchiai di bicarbonato di sodio in 5 litri di acqua, mischiare e spruzzare le piante affette da malattie fungine

Ravvivare le rose:

Preparare una soluzione con 1 cucchiaio di bicarbonato, 1 cucchiaio di di sale di Epsom in 5 litri di acqua, annaffiare le rose.
Rose da vaso: tutto quanto per 1 litro d'acqua

Controllo di erbe invasive:

Cospargere il terreno o le fessure sul pavimento/cemento con bicarbonato

Testare il PH del terreno

Bagnare la terra e versare del bicarbonato. La comparsa di bolle o reazioni con un certo effetto "frizz" indicano che il terreno è un po' troppo acido.

Pomodori più dolci e protetti dalle muffe

Circa ogni 15 giorni cospargere il terreno intorno ai pomodori con del bicarbonato di sodio (in realtà potete usare anche argilla verde)

Allontanare i parassiti

Cospargere le zone infestate con del bicarbonato. La polvere allontanerà formiche, lumache e ragnetti.

Per la coltivazioni di piante alcaline

Alcune piante hanno bisogno di un terreno…

Orchidee: trattamento delle macchie sulle foglie

Sono diverse le cause dietro alla formazione di macchie sulle foglie delle orchidee: parassiti, batteri, virus, bruciature ecc. La cosa importante è eliminare la zona compromessa e in più gli spazi adiacenti, che nonostante non si dimostrino malati, molto probabilmente svilupperanno comunque la malattia.

Tagliate la foglia eseguendo un taglio netto con senza movimenti di via vai.

Coprire la zona del taglio o ferita con una miscela di cannella in polvere e gel di aloe vera (estratto dalla pianta o un gel acquistato in parafarmacia). Applicare per almeno 3 giorni.

Allontanare la pianta "in cura" da eventuali altre piante e osservare l'andamento delle altre foglie.

Per evitare ulteriori contaminazioni bisogna lavare il materiale utilizzato e rimuovere immediatamente le foglie malate dai dintorni.

Le orchidee hanno necessità di pulizia e ventilazione.

Levigare i vestiti in lana, simil lana o acrilico

I vestiti di lana, acrilico o simil lana con il tempo possono irruvidirsi oppure creare brutti pallini difficili da togliere.

Ci sono alcuni oggetti non che di solito non vengono usati per la biancheria, ma che possono comunque essere utili per rinnovare i capi che hanno acquisto un aspetto un po' vecchiotto sopo i lavaggi.

Il primo metodo per levigare i capi in lana, simil lana e acrilico, e/o togliere i pallini è con l'utilizzo della pietra pomice.


Prendete la pietra asciutta e levigate delicatamente la superficie del tessuto facendo movimenti circolari. 

Il secondo metodo è quello di usare la Spugna abrasiva per muratura, la troverete nei ferramenta o bricolage. 

Come con la pietra pomice dovete levigare delicatamente la superficie. la spugna è più abrasiva rispetto alla pomice, e quindi serve per quei tessuti più danneggiati.
Un terzo metodo è stato trattato qui


Ricetta vegana: Rigatoni ai tre cavoli

Il nostro caro collaboratore è tornato!!
Veganino dopo un lungo viaggio ha deciso di fare una tappa qui da noi e come sempre ha voluto lasciarci una ricetta facile da realizzare come piace a lui.
Allora Veganino, qual'è il piatto di oggi?
Rigatoni ai tre cavoli

Il nostro amico marziano vuole precisare che ha usato dei surgelati per facilitare la vita, però potete usare verdure fresche e previamente bollite.   



Ingredienti: 

Una busta con 250 gr di surgelati: cavolfiore, cavoletti di Bruxelles, e broccoli siciliani
2 foglie di salvia fresche
3 foglie di alloro fresche o essiccate
1 rametto di rosmarino
Pane tagliato a cubetti circa 200 gr
erba cipollina o prezzemolo
olio EVO
                                            2 spicchi d'aglio
                                             sale
                                             pepe nero
Preparazione:

In una padella imbiondire a fiamma bassa, uno spicchio d'aglio schiacciato e un rametto di rosmarino in olio EVO q.b. per co…

Come correggere l'insalata condita con troppo aceto.

Un piccolo consiglio pratico per aggiustare velocemente qualche errore in cucina:

Se avete aggiunto troppo aceto all'insalata e non avete altre foglie di lattuga per "diluire" il condimento, non buttatela, ma correggetela con della mela dolce (la fuji dolce e croccante di preferenza), basterà tagliare una o più mele a cubetti e aggiungere all'insalata. La mela donerà un sapore dolce che contrasterà l'acidità dell'insalata.
Insieme alle mele potete aggiungere un po' di valeriana o songino per equilibrare l'insalata.

Le proprietà rigenerative del tè verde: combatte le smagliature e altre lesioni sulla pelle

Uno studio ha scoperto che il tè verde può essere utile per la rigenerazione della pelle e quindi ideale per accelerare e promuovere la cicatrizzazione di ferite, smagliature, acne, psoriasi, ecc.
Il meccanismo sarebbe collegato all'effetto delle catechine EGCG che hanno la potenzialità di riattivare le cellule. In pratica alcuni campioni di cellule umane sono state messi a contatto con queste catechine EGCG presenti nel tè verde. Dopo l'analisi hanno osservato che le ECGC hanno riattivato cellule della pelle già morenti. 
Secondo il Dottore Stephen Hsu, responsabile dello studio, le cellule che si dirigono verso la superficie della pelle vivono in media 28 giorni, al ventesimo giorno si posizionano sullo strato superiore della pelle e poi muoiono. Però se queste cellule vengono a contatto con EGCG si riattivano.
Gli effetti sarebbero limitati allo strato più superficiale, ovvero l'epidermide, però i benefici sarebbero significativi. Le cellule dell'epidermide sono in…

Alimenti che ripuliscono i polmoni dai danni del fummo

Uno studio realizzato dalla Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health ha scoperto che alcuni alimenti sono in grado di ripulire i polmoni danneggiati dal fumo delle sigarette.
I polmoni sani hanno una testura rosea però l'aria inquinata, e soprattutto il tabagismo, rendono i polmoni sempre più scuri. Inoltre il fumo delle sigarette fa con che i polmoni diventino meno elastici. Se la superficie di un polmone sano viene leggermente schiacciata, questa tende a tornare subito al suo stato originale, il polmone danneggiato dal fumo ha meno elasticità e quindi non torna cosi rapidamente alla forma iniziale.
I polmoni dei fumatori sono meno elastici e presentano una crescente difficoltà di espandersi, la rigidità crescente danneggia gli scambi di aria in entrata e uscita.
Chi fuma ad esempio per circa 10 anni può già presentare i fattori di rischio per l'eminente sviluppo di tumori, enfisema e bronchite cronica, però se il fumatore smette di fumare è possibile evitare complica…

ABC della coltivazione delle erbe aromatiche: Melissa e menta

Melissa (Melissa officinalis)

Questa erba sprigiona un gradevole aroma di limone e si assomiglia alla mentuccia.
Le sue foglie danno un delicato profumo di limone alle pietanze e alle insalate.
Può essere usato per rinfrescare le bevande estive
Le foglie possono essere congelate o essiccate
I fiori bianchi attraggono le api e quindi aiutano a conservare questi importanti insetti che rischiano di sparire.

Tipo: perenne rustico
Altezza e apertura fogliare: 60x120 cm
Posizione: soleggiato o parzialmente ombreggiato
Terreno: da giardino
Messa a dimora: Seminare i semi a maggio e trapiantare quando le piantine raggiungeranno circa 10 cm, distanza tra piante: 25 cm, filiere distanti 45 cm
Raccolto: appena compaiono i fiori fino a settembre/ottobre
Moltiplicazione: fino ad ottobre si fa la divisione, tagliare il rizoma in sezioni che comprendano 3-4 gemme, piantarle a distanza di 30 cm

Menta (Mentha spicata)

Molto conosciuta, serve per rinfrescare le pietanze, aggiungere un sapore gradevole a…

Calendario biodinamico orto e giardino: febbraio 2018

Coltivazione biodinamica: cenni.
La coltivazione biodinamica si caratterizza da un uso della terra basato sui cicli astro/geologici e del tempo. 
Prima della semina, trapianto, lavorazione e raccolto vengono stabiliti la posizione degli Astri per stabilire i giorni più favorevoli ad ogni manipolazione. 
L'orto, giardino o terreno agricolo non sarebbe un ente a sé, ma parte di un grande organismo appartenente ai ritmi dell'universo, dunque il concetto è che osservando l'andamento dei pianeti e della Luna è possibile ottenere un risultato più soddisfacente per quanto riguarda la salute delle piantagioni, e quindi ad esempio diminuire la necessità di integrare il terreno con additivi.
Non è una visione scientifica ma non per questo meno interessante, anzi direi che è molto affascinante, e secondo me può essere anche terapeutico osservare come le proprie piante reagiscono all'applicazione della biodinamica.
Ho preparato un Calendario Biodinamico molto semplice dove potete…

Maschera ringiovanente per un viso più luminoso e levigato

La vitamina C applicata sul viso ha un'azione lucidante e ringiovanente, meglio ancora se applicata assieme allo zucchero per aumentare la capacità di penetrazione.

Una maschera casalinga molto efficace per usufruire i benefici della vitamina C è la seguente:

Argilla Verde
1/2 arancia
zucchero

In una ciotola in ceramica versare 1 cucchiaino colmo di argilla
Sciogliere 1 cucchiaino nel succo di arancia
Aggiungere poco alla volta all'argilla preparando una crema morbida
Applicare sul viso e aspettare l'asciugatura
Risciacquare

Applicazione:

1 volta a settimana o ogni 15 giorni.
Potete usare dell'amido di riso o di mais al posto dell'argilla

Come mantenere schiariti i pelli del viso

Per schiarire i pelli del viso di solito si ricorre a dei prodotti specifici, però ogni tanto bisogna riutilizzarli per la manutenzione della schiaritura.

Con alcuni rimedi naturali è possibile mantenere i pelli schiariti più a lungo ricorrendo sempre meno spesso ai prodotti tradizionali di solito a base di acqua ossigenata.

Avete bisogno di:

argilla verde
tisana alla camomilla ben concentrata
olio di neem
succo di limone

Mescolare una certa quantità di argilla (di solito 1 cucchiaino) con quantità uguali di tisana e succo di limone (aggiungere poco alla volta), dovete preparare una crema morbida.
Aggiungere 10 gocce di olio di neem
Mischiare

Applicare sul viso e aspettare l'asciugatura
Risciacquare
Potete applicare questa maschera una volta a settimana o ogni 15 giorni.


Abitudini che stimolano la produzione di collagene ed elastina

Soltanto le creme di bellezza non bastano per rendere la pelle più giovane, anche se contengono collagene e/o elastina nella composizione. Se non coltiviamo buone abitudini alimentari. 
Per mantenere sana l'impalcatura che mantiene la pelle soda, giovane e fresca, bisogna mangiare bene e ovviamente rinunciare a certi veleni: sigaretta e alcol.
- Alimentazione
a) Vitamina C: arance, limoni, agrumi in generale, kiwi, ananas, erba cipollina, prezzemolo, frutto della passione, cavolfiore, cavolo viola, broccoli, fragola, mango, papaia, peperone.
b) Omega 3: semi di chia, semi e olio di lino (i semi di lino e chia sono ricchissimi), noci, mandorle, avena, vegetali di colore verde, legumi, alghe.
c) Antiossidanti: la maggior parte dei vegetali di colore rosso e viola contengono molti antiossidanti, tè verde, cetriolo, carota, soia, semi di lino e cioccolato fondente
d) Zinco: fagioli, ceci, mandorle, castagne, arachidi, spinaci, semi di lino e zucca.
- Esfoliazione:
Un buon modo per st…

Il consumo eccessivo di zucchero accelera l'invecchiamento cutaneo

L'invecchiamento è un processo naturale di tutti gli organismi viventi, però questo processo può avvenire in modo precoce oppure accelerato e in gran parte questo dipende dalle abitudini alimentari.

Un nemico della pelle è lo zucchero, soprattutto quello raffinato bianco. Sin da piccoli veniamo bombardati di zuccheri messi nei dolci (anche quelli casalinghi), nelle bevande, caramelle e in tante altre preparazioni.

Purtroppo la società moderna è diventata una grande consumatrice e divoratrice di zucchero da non confondere con lo zucchero della frutta come fanno in molti. Lo zucchero contenuto nella frutta non è uno zucchero libero, ma è contenuto nelle fibre che hanno appunto un certo intervallo di degradazione nell'apparato digerente e quindi lo zucchero viene rilasciato in modo graduale. Insomma le fibre costituiscono una sorta di "antidoto" contro lo zucchero stesso, inoltre l'intestino ha bisogno di fibre per funzionare bene.

Gli zuccheri consumati puri e non…

Impacco rinfrescante per contorno occhi: ringiovanire, distendere e lisciare la pelle.

Un rimedio facile da fare e veloce da applicare e che riesce a mantenere liscia e turgida la zona del contorno occhi, può essere fatto con oli, frutta e tè:

2 cucchiai di tè alla camomilla tiepido
2 cucchiai di tè verde tiepido
1 cucchiaino di olio di cocco
1 cucchiaino di olio di mandorle
2 fette sottili di mela
Dischetti di cotone

Mischiare i primi quattro ingredienti
Bagnare i dischetti con la miscela preparata
Coprire gli occhi con le fette di mela
Lasciare in posa per 15 minuti
Risciacquare*

Io si solito tolgo solo la mela e poi faccio un piccolo massaggio delicato e di alcuni minuti sulla zona del contorno occhi, e quindi risciacquo.
.