>

Cerca nel blog

04 luglio 2018

Aceto profumato: come produrlo in poco tempo.


Come abbiamo scritto non so quante volte, l'aceto ha tantissime utilità per le faccende domestiche: ammorbidente, anticalcare, pulizia dei pavimenti e superfici varie, cancella odori, diserbante ecologico, e via dicendo.

Per profumare rapidamente l'aceto destinato alle pulizie potete fare in questo modo:

Scaldare l'aceto (non bisogna bollire, dovrà essere semplicemente caldo), e quindi aggiungere alcune bucce d'arancia e/o limone. Chiudere la pentola e lasciare in posa per 24 ore. 

Oltre alle bucce potete aggiungere altri elementi come i fiori profumati come il caprifoglio, rosa, lavanda, foglie della pianta di pomodoro ecc, oppure essenze o resine profumate come canfora, cannella o chiodi di garofano.

Anche gli oli essenziali possono essere aggiunti all'aceto caldo, e la temperatura farà con che il loro odore possano impregnarsi in modo più efficace.

Ricordiamo che l'aceto ideale per ammorbidire i panni bianchi e per le pulizia del bagno è l'aceto bianco, e quindi in questo caso potete usare la canfora e le bucce di limone per profumare l'aceto senza alterare il colore e soprattutto senza macchiare vestiti e superfici.

Se i vestiti sono blu scuro o di colore nero potete usare l'aceto speziato con essenze di colore scuro. E per le pulizie ad esempio del pavimento o per l'uso di cucina potete usare anche  l'aceto rosso o profumato con spezie di colore scuro. 

Nessun commento: