Post

Come sgrassare e togliere i cattivi odori dai contenitori in plastica

Immagine
Per sgrassare e/o togliere gli odori dalla plastica mettete dentro al contenitore una soluzione fatta con succo di un limone, 1/4 di bicchiere di aceto rosso o bianco, 3 cucchiai di sale fino e 1 cucchiaio di detersivo per piatti. Aggiungete acqua fino ad arrivare al bordo e aspettate 1 notte oppure 1 intera giornata. Poi versate dentro 1 cucchiaio di bicarbonato e quando sarà finito il frizz basta lavare la ciotola/contenitore. Se l'utensile da sgrassare è un coperchio mettetelo in una pentola capiente con la miscela descritta, o passatela sul coperchio con una spugna. Poi passate una spugna con bicarbonato (dopo 1 giornata) e risciacquate. Per sapere come sbiancarla: Clicca qui

Come pulire i Quadri

Immagine
P er pulire i quadri basta strofinarli delicatamente con una pallina fatta con della mollica di pane. E per pulire la cornice in legno, specialmente quella antica o delicata, usate un panno previamente passato in sapone di marsiglia che e poi va risciacquato con poca acqua (deve sempre rimanere del sapone sul panno). Strizzatelo bene.

Come pulire il frigorifero

Immagine
Per avere un frigorifero pulito e libero di cattivi odori dobbiamo almeno 1 volte al mese fare una pulizia generale al suo interno. Procedete così: svuotate il frigo, spegnetelo e passate su tutto il frigo una spugna con poco detersivo per piatti, risciacquate con un panno umido. Poi mettete bagnate uno straccieto con aceto bianco e lavate tutto il frigorifero. Se le parti estraibili sono molto sporche conviene toglierle sotto acqua corrente con detersivo e aceto. Prima di rimettere i contenitori e gli alimenti in frigo verificate se non c'è niente di scaduto o andato a male. Per ultimo mettete dentro al frigo un piccolo contenitore con 3 cucchiai di bicarbonato per neutralizzare gli odori. il bicarbonato va cambiato ogni 2 mesi. per la pulizia del congelatore basta spegnere il frigo per 1 ora, togliere i congelati, e con un panno o spatola staccare la brina. Poi lavate le pareti con poco detersivo,risciacquatelo con un panno umido e poi lavate le pareti con aceto bianco.

Come fare un detersivo naturale per combattere la muffa

Immagine
Per evitare la formazione di muffe sulle parete più in contatto con l'umidità, o per togliere i punti di muffa già apparsi, spruzzate su i muri una soluzione fatta con: 700 ml d'acqua 2 cucchiai di bicarbonato 2 cucchiai di sale fino 2 cucchiai di acqua ossigenata da 30 o da 40V. Potete usare anche l'acqua ossigenata da 130 V in vendita nei ferramenta o Brico. per primo sciogliete il sale e il bicarbonato nell'acqua e mettetela poi in uno spruzzino, quindi aggiungete l'acqua ossigenata, scuotete delicatamente il contenitore e poi basta spruzzare sulle zone interessate. Lo spruzzino da essere comprato è da 1l però usate soltanto 700 ml di acqua per dare spazio ad una eventuale espansione dell'acqua ossigenata. Prima di ogni uso scuotete delicatamente lo spruzzino

Smacchiare e Sbiancare la porcellana

Immagine
Per togliere le macchie o l'ingiallimento dalla porcellana fina basta immergerle in acqua tiepida e succo di 2 limoni per 1 litro d'acqua e 2 cucchiai di sale fino. Poi basta risciacquare in acqua corrente.

Gas e Elettricità: Come risparmiare mentre si cucina

Immagine
Ecco alcuni accorgimenti per risparmiare mentre si cucina. Usare pentole e tegami con fondo piatto, adatto alle dimensione del fornello e ridurre la fiamma evitando che sporga lateralmente, sprecando calore. Utilizzare una quantità di acqua sufficiente a coprire gli alimenti che si intendono cuocere, è uno spreco portare a abolizione il doppio dell'acqua necessaria. Le pentole con il doppio fondo consentono di cucinare tenendo la fiamma al minimo. La pentola a pressione è un ottimo investimento in termini sia di tempo che di risparmio energetico, riducendo di molto i tempi di cottura e diminuendo, di conseguenza il consumo di gas o di energia elettrica necessari alla cottura.

Combattere le macchie di grasso con il gesso riciclato

Immagine
Il gesso indurito, cioè, che è stato già bagnato e lavorato, viene normalmente buttato perchè perde la sua proprietà legante. Invece questo gesso indurito può essere molto utile per tante attività casalinghe. Questo gesso ha la capacità di assorbire i grassi ed è molto efficace quando dobbiamo togliere le macchie di olio e grasso, o quando dobbiamo pulire le pentole unte, forno o barbecue.  Per questo basta fare asciugare bene i pezzi di gesso e poi farli diventare polvere, poi basta conservate la polvere in un  baratolo asciutto. Questa polvere può essere utile anche per togliere le macchie grasse dai vestiti... basta metterla pura o mischiata a poco detersivo per piatti.