Post

Come rimuovere le macchie di muffa dai vestiti

Immagine
1 ) Infilare i tessuti in acqua molto calda+3 cucchiai di sale grosso 2) Tessuti Bianchi o Chiari : inzuppare la macchia con acqua ossigenata e poi chiudere il vestito dentro ad una busta plastica. Se il tessuto è molto grande, o se avete una gran quantità di tessuti da trattare metteteli in ammollo in acqua bollente, 4 cucchiai di sale grosso, e acqua ossigenata (200 ml per ogni 4 litri d'acqua). Chiudete la bacinella con della pellicola plastica. Lasciate per 1 intera giornata o intera notte. Poi basta lavare in lavatrice alla temperatura più alta che il tessuto possa sopportare (guardate l'etichetta). La seta va lavata a mano o con un ciclo dolce a 30 gradi. Tessuti Colorati o Scuri: mettete del sale fino sulla macchia e poi strofinate sopra con sapone di marsiglia inumidito. lasciate asciugare all'aria aperta. Poi il giorno seguente lavare in lavatrice normalmente. Se dovete solo togliere l'odore di umido dai tessuti basta immergerli in acqua e aceto (1 bicchiere d&

Come rimuovere la macchia di fango dai vestiti

Immagine
Per primo fate asciugare bene il tessuto per poi spazzolarlo cercando di togliere i pezzi di fango. Poi immergete il tessuto in acqua caldissima, aceto (1 bicchiere d'aceto per 3 litri d'acqua) e 2 cucchiai di sale grosso. Se l'acqua poi risulta molto sporca, ripetete da capo l'operazione, specialmente se il tessuto è di colore chiaro. Dopo 30 minuti mettete il capo in lavatrice e lavatelo a 40 gradi con normale detersivo più 1 cucchiaio di sale grosso e 1 cucchiaio di bicarbonato (se lo avete a casa). Se il tessuto è delicato e non completamente smacchiato,  magari sarebbe meglio lavarlo a mano con sapone di marsiglia per poter poi metterlo in lavatrice usando il ciclo delicato.

Aromaterapia per combattere i sintomi della menopausa

Immagine
L'olio essenziale di rosa è molto utile per contrastare gli effetti della menopausa. Infatti chi soffre con le vampate di calore e sbalzi di umore troverà sollievo nel farsi tutti i giorni un massaggio 3 gocce di olio essenziale di rose diluito in 1 cucchiaino di olio di noce (se non è possibile trovarlo usate dell'olio di germe di grano). Sono utili anche i bagni alla rosa, basta che aggiungete nell'acqua una soluzione di 1 cucchiaio di olio di mandorle e 5 gocce di olio di rosa.

Come utilizzare i limone dimenticati in frigorifero

Immagine
Alcune volte succede di dimenticare i limoni dentro al frigo e di conseguenza questi s'induriscono e diventano asciutti. Se non sono ammuffiti possono essere utili per le pulizie delle stoviglie. basta affettarli e quindi metterli con un po' d'acqua nel frullatore con tutta la buccia. Poi passate la poltiglie sul setaccio per estrarre il liquido. Se aggiungete il succo al normale detersivo per piatti questo diventerà ancora più sgrassante e sarà capace di contrastare il calcare dando più brillo alle pentole e stoviglie in generale e inoltre guadagnerete in profumo per la cucina. Coi limoni potete fare anche un potente detersivo ecologico al limone per le stoviglie: Detersivo al limone

Detersivo per Lavastoviglie: Brillantante ecologico fai da te.

Immagine
Sappiamo che meno prodotti chimici usiamo meno agenti inquinanti gettiamo nella natura per cui, dobbiamo cercare di sostituire quei detersivi non indispensabili per le pulizie in generale. Uno di questi è il brillantante per stoviglie, un prodotto carico di tensoattivi che serve a contrastare le ombre calcaree. Però una miscela di aceto bianco più alcol è sufficiente per garantire che le stoviglie risultino brillanti e senza tracce di calcare. Basta inserire nella vaschetta del brillantante metà aceto bianco e metà alcol. Potete usare l'alcol denaturato ma meglio ancora se potete usare quello per uso alimentare.

I benefici dell'aceto di mele

Immagine
l'aceto di mele ha più di 30 elementi nutrienti fondamentali , e più di una decina di sali minerali e enzimi essenziali e complessi multi vitaminici e anche ferro, vitamina B12, acido folico (ottimo per combattere le anemie), elementi antiossidanti che combattono i radicali liberi. Inoltre quest'aceto ha qualità antisettiche e antibiotiche. L'aceto di mele è anche ricco di acido malico ch'è fondamentale alla produzione di energia all'interno delle cellule, inoltre aiutala l'organismo a metabolizzare i nutrienti, evita la costipazione, aiuta nella eliminazione delle sostanze tossiche aiutando fegato e intestino. Un'altra sostanza molto importante presente in questo prodotto è la pectina che oltre ad essere molto benefica alla digestione, riduce il colesterolo, e aiuta a eliminare l'eccesso di liquidi ed è molto diuretico, insomma un amico anche dei reni. L'aceto di mele possiede pure alte qualità antiossidante, antinfiammatoria e antibiotica. Dunque p

Super Disinfettante Naturale e Potere Igienizzante dell'aceto

Immagine
Esiste una molto interessante fatta dalla Dottoressa Susan Sumner, una ricercatrice della Scienza degli alimenti presso la Virginia Polytechnic Institute and State University che rivela che l'unione dell'aceto con l'acqua ossigenata per ferimenti (da 10 o o12 V) produce un disinfettante molto efficace e addirittura più potente che il cloro (candeggina o varechina). Però i due ingredienti non devono essere mischiati ma ogni uno messo in uno spruzzino diverso. prima spruzzate uno e poi l'altro (non c'è differenza, potete usare per prima l'aceto o l'acqua ossigenata). Quest'operazione ha ucciso tutti i batteri esistenti inclusi i pericolosissimi salmonelle, e Escherichia coli. Questo disinfettante del tutto naturale e non tossico può essere usato per pulire le superfici della cucina e del bagno, oltre agli attrezzi da cucina e anche la verdura. Basta che alla fine lavate gli ortaggi in acqua corrente solo per togliere il sapore delle sostanze, però la buo