Post

Togliere l'eccesso di cera dai mobili.

Immagine
Cospargete il mobile con amido, dopo 10 minuti strofinate bene il legno con uno straccio morbido (come quando si vuole lucidare il mobile).

Pulizia dei pavimenti porosi

Immagine
Non è molto facile pulire i pavimenti porosi o extra porosi perché lo sporco penetra nei pori del pavimento e lo straccio o il mocio non riescono a levare la sporcizia. Per averli più puliti e lucidi, magari 2 volte al mese (o quando sentite la necessità), strofinate il vostro pavimento con una scopa di setole dure. Però per primo in un secchio mettete acqua (circa metà secchio) 2 cucchiai di detersivo per piatti o detersivo per pavimenti (meglio se bio o ecolabel), e mezzo bicchiere d'aceto bianco o rosso. Bagnate bene il pavimento con questa miscela e strofinate il pavimento (potete immergere la scopa nel secchio per poi passarla per terra). Poi con l'ausilio di un mocio o di uno straccio (meglio il mocio in questo caso), asciugate il pavimento. In alcuni casi il pavimento potrà risultare un pochino opaco ed è normale. Per ripristinalo o per averlo più lucido basta passare per terra una miscela di acqua (3 litri), mezzo bicchiere 'd'aceto e mezzo di alcol. Non dovete

L'alcol è o no è un disinfettante?

Immagine
Non è vero che gli unici disinfettanti siano o la candeggina (o altri disinfettanti con cloro), o i detti presidi medici chirurgici. L'alcol è un disinfettante e vieni ancora usato nelle strutture sanitarie. Però l'alcol disinfettante è quello puro ad una concentrazione di 70%. E quello rosa che troviamo in commercio? Serve per diminuire la carica batterica e ha una azione antisettica più leggera, ma per gli ambienti domestici va benissimo, visto che la carica batterica è ridotta. Però non va applicato sulla matteria organica (resto di cibo, urina ecc), questa va prima tolta con acqua e sapone. Ad esempio, prima di passare l'alcol sul piano della cucina sporco, lavatelo con acqua e sapone o acqua e detergente per piatti, risciacquate e per ultimo passate l'alcol. Se la superficie è pulita può essere igienizzata semplicemente se si passa un panno bagnato con alcol. Però una cosa molto importante da specificare prima di tutto è che, qualsiasi disinfettante, anche

Spruzzino Balsamico

Immagine
Se avete preso un brutto raffreddore e di notte non riuscite a dormire per colpa della tosse e delle vie respiratorie chiuse, provate a spruzzare sul cucino (2 ore prima di andar a letto), con questo tonico balsamico: ingredienti: 200 ml acqua 100 ml di alcol per alimenti 30 gocce di uno di questi oli essenziali: eucalipto, tea tree, menta piperita, bergamotto. Questi sono olii balsamici e antisettici. Potete usare 2 olii diversi cambiando il dosaggio, ad esempio 15 di eucalipto e 15 di tea tree, comunque usate al massimo 2 olii. L'olio è quello di erboristeria (importante) e non le essenze per ambiente.

Acciaio brillante con l'olio d'oliva

Immagine
Per prolungare la brillantezza dell'acciaio fidatevi dell'olio d'oliva. ovviamente per primo l'acciaio va pulito con detersivo e aceto o detersivo e bicarbonato (potete usare tutti i due contemporaneamente, o per primo usate il detersivo risciacquate, versate un po' d0'aceto sul acciaio, passate un panno inumidito e asciugate), o usate semplicemente il nostro detersivo fai da te per piatti, che va passato con una spugna. Poi basta risciacquare e asciugare. poi passate un pochino di olio d'oliva sul panno asciutto e passate sull'acciaio. Poi lucidate con la punta dove non avete messo l'olio.

Conservare le bigiotterie

Immagine
Per evitare che le vostre bigiotterie diventino scure, mettete dei pezzettini di gessetto dentro al loro contenitore.

Stoviglie e odori più che persistenti.

Immagine
Lavaggio a mano o in lavastoviglie, sia in un caso o nell'altro può capitare che bicchieri, ciotole e altre stoviglie non sappiamo di fresco quando hanno avuto contatto con cibi che emanano odori un po' troppo intensi. In ogni modo esistono diverse soluzione o pretrattamenti per dare una soluzione il problema: a) cospargere le stoviglie con bicarbonato di sodio mentre sono in lavastoviglie e avviare il ciclo solo dopo alcuni minuti. b) Spruzzare le stoviglie con aceto (bianco o rosso, vino, mele, alcol ecc.) o ammollare in acqua e aceto in abbondanza. Lavare normalmente a mano o in lavastoviglie. c) Come in "b" ma utilizzando alcol al posto dell'aceto. Lavare normalmente a mano o in lavastoviglie. d) Ammollare le stoviglie in succo di limone e quindi lavare normalmente a mano o in lavastoviglie. e) Decotto ai chiodi di garofano: elimina moltissimi odori e rinfresca, bollire 5 chiodi di garofano in 100 gr di acqua, versare sulle stoviglie interessate o sulla spugna