Post

Profumo per l'auto fatto con tappi di bottiglia

Immagine
Con un trapano fatte un buco in una delle estremità del tappo e passate un cordino. Poi fatte dei dei leggeri tagli sulla sua superfici. Mettete il tappo in una ciotolina e bagnatelo con dell'olio essenziale (per la macchina normalmente si usano quei più freschi: pino, eucalipto, cedro, bergamotto, cipresso ecc). Quindi chiudete il contenitore per un minimo di due giorni ed è pronto. Potete fare un lavoro più carino come quello dell'immagine, tanto quando si consumerà il profumo, basterà inzupparlo nuovamente con dell'olio essenziale.

Odori persistenti nel secchio della spazzatura

Immagine
Se nonostante i vari lavaggi, l'odore sgradevole non è andato via dal secchio, lasciate perdere i lavaggi perché in questo modo si spreca solo detersivo. Piuttosto coprite il fondo con 2 fogli di giornale e inzuppateli bene con aceto bianco o rosso e chiudete il secchio per un minimo di 1 ora. Poi togliete il giornale, coprite nuovamente il fondo con un un altro foglio e cospargetelo con 1 cucchiaio di bicarbonato.

Cuscus di Mais con verdure

Immagine
Per preparare questo piatto avete bisogno di una pentola per cottura a vapore. Ingredienti 500 gr di farina di mais per polenta (quella tradizionale); acqua 1 cucchiaino di sale 3 zucchine grandi 5 pomodorini 3 carote mezzo cavolo fiore tagliato finemente 200 ge di olive snocciolate 1 peperone piccolo mezza cipolla rossa. 1 cucchiaio di prezzemolo tagliato finemente Olio EV di oliva Preparazione: In una ciotola vessate la farina e il sale e mischiate. Versate acqua il sufficiente per inumidire bene la farina ma senza inzupparla troppo. Non dovrà rimanere tracce di acqua nella ciotola. Soffriggete la cipolla nell'olio di oliva e poi aggiungete le altre verdure (non le olive). Soffriggetele per un po' e poi aggiungete 2 bicchieri di acqua e un pizzico di sale e cuocetele finche diventino morbide. Aggiungete le verdure tiepide e le olive alla farina di mais e mescolate bene, poi sistemate la farina nella pentola a vapore premendola bene. Dovrà cuocere per circa 15 minuti. Questo

Pulizia dei guanti in pelle

Immagine
I guanti in pelle vanno lavati a mano con sapone di marsiglia. Strofinate dentro e fuori e lavate dopo 15 minuti in acqua tiepida. Non bisogna usare ammorbidente poiché il sapone di marsiglia è di per se un ammorbidente naturale.

Pulizia delle Fughe II

Immagine
Per pulire le fughe avete bisogno di: acqua ossigenata da 40V (quella cremosa cosmetica), bicarbonato e una siringa monouso. Fatte una cremetta densa ma non dura, con acqua ossigenata e bicarbonato (1 cucchiaio di bicarbonato per 1 tassina d caffè di acqua ossigenata). Mettete la crema nella seringa e coprite le fughe. Dopo 30 minuti riempite un secchio con 3 litri d'acqua e 2 cucchiai di detersivo per piatti, quindi immergete una scopa e strofinate per bene il pavimento. Poi riempite un'altra volta il secchio con circa 3l d'acqua, mezzo bicchiere d'aceto e mezzo bicchiere di alcol e lavate per terra. Se il pavimento rimarrà un po' appiccicoso a causa di qualche residuo dei prodotti usati in precedenza, ripetete il lavaggio con acqua, aceto e alcol. Per le piastrelle lisce del bagno potete versare il bicarbonato e l'acqua ossigenata direttamente in una spugna, strofinare, spazzolare se necessario e quindi risciacquare. Per altri suggerimenti per la pulizia delle

Fermiamo la Strage

Immagine
Nell'apertura dell'anno internazionale della natura e della biodiversità l'Italia sta per fare un grosso passo in falso: cancellare gli attuali limiti massimi di stagione venatoria e estendere la caccia oltre ai già lunghissimi 5 mesi attuali. L'emendamento fu approvato in Senato ma deve ancora tornare alla Camera, tanti cittadini e Associazioni Animalisti stano combattendo contro questo terribile emendamento, e chiedono al Presidente del Consiglio di intervenire contro questa legge che autorizza la mattanza indiscriminata di animali, come se l'odiosa stagione di caccia non fosse già abbastanza. L'ISPRA e il Ministero dell'Ambiente si sono già dichiarati contrari. Sul sito del WWF potete avere maggiori informazioni su questo argomenti, vedere come hanno votato i senatori e come le associazioni si stanno organizzando. Aspettiamo bene..... Ecco il link WWf ed emendamento

Come eliminare i cattivi odori dai vestiti.

Immagine
Certi vestiti, come ad esempio le giacche nuove in cuoio possono avere un odore caratteristico spesso sgradevole, oppure i vestiti rimasti fermi nel guardaroba per un bel po' di tempo. Per rinfrescarli metteteli in una busta insieme a dei sacchetti in tessuto contenenti chicchi di caffè e bicarbonato. Chiudete bene la busta, il giorno seguente appendete il vestito all'aria aperta per un po'.