Post

Profumo per lavastoviglie.

Immagine
In una forma per il giaccio, mettete del succo di limone concentrato o succo di limone normale (acqua e limone, 1 limone per bicchiere d'acqua)+alcune gocce di un olio essenziale fresco: eucalipto, cedro, pino, limone, agrumi, lavanda ecc. Riempite la metà della formina con succo di limone, poi mettete da 5 a 10 gocce di olio essenziale e poi riempitela completamente con succo di limone. Potete usare aceto+ succo di limone concentrato o succo di limone fatto con limone e acqua. Quando volete profumare la lavastoviglie mettete un cubetto di ghiaccio nel cestello. Comunque avisate ai membri della famiglia che quei cubetti non devono essere utilizzati per uso alimentare.

Pulizia del parquet in laminato

Immagine
Sarebbe meglio evitare di lavare spesso il laminato perché, nonostante sia più resistente all'acqua rispetto al legno, comunque l'acqua in eccesso può danneggiarlo. Il laminato non si sporca più di tanto, quindi sarebbe meglio togliere la polvere piuttosto che lavarlo. Per farlo potete spazzarlo e poi con uno scopettone coperto con una calza di nylon, togliete la polvere rimasta (la calza serve da panno cattura polvere). Comunque ogni tanto il pavimento la lavato, quindi per lavarlo bene preservando la sua lucentezza e colore usate: acqua (circa 3 litri) 1/4 bicchiere di aceto 2 cucchiai di alcol Prendete un panno in microfibra MOLTO BENE strizzato (importante) e pulite il pavimento. Se la superficie da pulire è molto sporca, aggiungete alla soluzione 1 goccia di detersivo per piatti o del shampoo neutro (e non altro detersivo). L'ammoniaca rovina la parte lucida del laminato, quindi niente ammoniaca, candeggina, cera, e anticalcare.

Il pericoli el forasacco per i cani e gatti

Immagine
Il forasacco dovrebbe in realtà chiamarsi "foracani" perché rappresenta un pericolo per gli animali. Infatti il forasacco sarebbe una parte di un tipo di spighetta che nasce spontaneamente un po' dappertutto. Il forasacco quando si secca si stacca facilmente e può rimanere attaccato alla pelle del cane, o peggio ancora al naso, occhio e orecchie. Il forasacco penetra nella pelle dell'animale provocando serie infezioni, e quando entra nel naso può provocare seri problemi respiratori visti che può arrivare ai bronchi. I sintomi sarebbero questi: Occhi: l’occhio colpito può risultare chiuso, gonfio e lacrimante; Orecchie: il cane scuote insistentemente la testa tenendola bassa, e girandola dalla parte colpita; Naso: starnutazione intensa e ripetitiva, può avere anche una fuoriuscita di sangue dalla narice; Gola: improvvise crisi di tosse a volte con fuoriuscita di sangue. Stati attenti!!! Verificate sempre se nel parco in cui portate il cane ci siano le spighette, osser

Il valore di una sana alimentazione in un click

Immagine
Oggi vorrei proporvi un blog molto interessante per chi vuole sapere di più sull'importanza della corretta alimentazione. In realtà prima del blog c'era la rivista: Valore Alimentare, e poi hanno creato il blog: valorealimentare.it. Ci sono diverse rubriche che spiegano come l'alimentazione può aiutarci ad essere più sani e anche più attivi e più belli... Non mancano le ricette sempre molto squisite... Visitate: Valore Alimentare

Finalmente..... La Spagna ha abolito la "corrida"

Immagine
Qualcuno ha detto che il destino dell'uomo è l'evoluzione.... Diciamo che in Spagna finalmente hanno fatto un enorme passo in questo senso..... Il Parlamento Spagnolo ha proibito l'orribile tradizione della "corrida" o "torada". Mi sono sempre chiesta come un spettacolo raccapricciante come questo potesse ancora esistere nei nostri tempi.... e come qualcuno andasse pure a guardarlo.... Per fortuna è finita.....era ora!!!!

Bruciatura di appretto/amido

Immagine
Per rimuovere le eventuali bruciature di appretto (sia quello a spray, sia il casalingo fatto con amido/fecola), spazzolate il vestito, se ciò non basta, spruzzate o tamponate bene la zona interessata con aceto bianco, quindi mettete il vestito in lavatrice dopo un minimo di 1 ora.

Appretto ultra forte fai da te per irrigidire i vestiti.

Immagine
Se volete irrigidire un indumento, cioè non solo indurire leggermente (in questo caso basta un po' di amido diluito in acqua), ma proprio farlo stare quasi in piede da solo, oppure se volete che il colletto delle camice siano durissimi, provate a fare, ed a utilizzare questo "appretto ultra forte". Bollite 1 litro d'acqua, quindi aggiungete 2 cucchiai di amido di mais (maizena) o fecola di patate e mischiate bene, dovete ottenere un miscuglio cremoso di consistenza quasi liquida ma densa. Se alla fine il miscuglio è troppo denso aggiungete un po' d'acqua e mescolate bene a fuoco dolce. Alla fine aggiungete 1 cucchiaio di alcol (potete usare quello per liquori oppure l'alcol rosa), quindi mischiate bene. Poi prendete un pezzo di tessuto e usatelo come tampone (potete legarlo con un elastico per formare una specie di sachettino). Immergete la punta del tampone nella crema di amido e poi tamponate il vestito. A questo punto stirate il tessuto con il ferro a b