Post

Immagine
Nel Piemonte è possibile vendere le bottiglie di plastica e le lattine in alluminio e ottenerci dunque un bonus per usare nei supermercati convenzionati. L'iniziativa si chiama Ecobank ovvero un sistema di per differenziare e compattare i materiali. Depositando le bottiglie e le lattine nell'ecobank si riceve appunto il bonus sconto per utilizzare nei supermercati convenzionati. Per ora gli Ecobank sono stati posizionati a Torino e Alessandria. Ma per vedere dove si incontra l'Ecobank più vicino casa potete consultare il sito dell'Ecobank cliccandoci QUI

LAV in piazza contro la vivisezione

Immagine
Com'essere belli e buoni allo stesso tempo? Sapiamo che molte case cosmetiche utilizzano ancora i test sugli animali e la vivisezione, pratica crudele che potrebbe essere evitata. La LAV è in piazza per informare i consumatori contro questa pratica e anche sulla cosmetica libera di crudeltà Quindi: 17-18 e 24-25 marzo la LAV torna in centinaia di piazze d'Italia per fornire ai consumatori informazioni e consigli sulla scelta dei cosmetici cruelty free e per difendere il bando definitivo e totale, previsto nel 2013, dei test cosmetici su animali, che rischia di essere posticipato di almeno altri dieci anni. Presso i tavoli LAV sarà possibile anche sostenere le proposte della LAV per chiedere a Governo e Parlamento un recepimento rigoroso della Direttiva UE in materia di sperimentazione animale. Per informazioni visitate: Lav in Piazza

Decorazione del Bagno: come fare un porta oggetti da una sedia rotta

Immagine
Un'idea per riutilizare una sedia rotta idea qui

Rassodare, idratare e levigare... tutto con una maschera per le gambe

Immagine
La mancanza di idratazione fa si che la pelle delle gambe diventi secca, opaca e con un aspetto invecchiato. Inoltre con il passare del tempo il grasso tende ad accumularsi in alcuni punti come ad esempio la zona del ginocchio, cosce ecc. Quindi oltre all’esercizio fisico (il moto è sempre necessario quindi prendete il vostro cane e andate a farci un giro), la maschera aiuterà a eliminare gli eccessi di grasso e darà anche tono alla pelle. Quindi preparate le gambe per l’estate… Avete bisogno di: 10 cucchiai di argilla rossa o verde 15 gocce di olio di canfora 1 bicchiere di caffè di preferenza caffè biologico caldo ma non bollente. Mettete l’argilla in una ciotola di vetro o ceramica, aggiungete l’olio e mischiatela dunque con .caffè i.q.b per fare un impasto cremoso ma non asciutto. Quindi applicate sulle gambe e lasciate in posa per 30 minuti. L’argila diventerà bianca e si asciugherà. Quindi risciacquate e alla fine applicate dell’olio nutriente tipo mandorle, argan o altro, oppur

Aiuto agli 80 cani del rifugio per cani di Palermo

Immagine
Amici, il canile rifugio di Palermo sta passando per un terribile periodo, l'appello è stato lanciato dal proprio rifugio e dal sito prontofido.it Appello per un aiuto al canile rifugio di Palermo. In questo rifugio la situazione è alquanto grave, la proprietaria è gravemente malata e deve essere ricoverata in ospedale. Si sono resi inoltre necessari e urgenti diversi interventi chirurgici veterinari. Gli ottanta cani del rifugio sono quindi in una situazione altamente precaria. La situazione è stata verificata dallo staff di Prontofido ed è assolutamente seria. Chi volesse aiutare può effettuare i versamenti al seguente indirizzo: Anna Maria Cirafici Associazione Cane Amico 90036 MISSILMERI (Palermo) cell. 329-3832008 postepay 4023600554507311 Aiutiamoli numerosi...

Come mantenere gli asciugamani nuovi sempre morbidi.

Immagine
Da non usare il vapore ma soltanto il calore del ferro da stiro per stirare (se le stirate) gli asciugamani. Il vapore inaridisce le fibre degli asciugamani e dunque questi tenderanno a diventare sempre più duri. Potete anche non stirarli e al posto del ferro da stiro potete semplicemente spazzolare delicatamente gli asciugamani nel senso opposto delle fibre usando una spazzola da bucato semimorbida. L'aceto bianco al posto dell'ammorbidente distende la fibra e elimina il calcare aiutando quindi a mantenere la sofficità della spugna. Se ormai gli asciugamani sono duri in questo caso dopo la stiratura spazzolate l'asciugamano con una spazzola  semi morbida per il bucato.

Stirare le camicie: come rendere più semplice il lavoro.

Immagine
Le camicie possono essere stirate più facilmente se il processo di asciugatura è stato ottimale. Una camicia molto stropicciata è difficile da stirare e porta via tempo e energia elettrica, dunque impariamo a stendere e anche a lisciare le camicie già da quando sono sullo stendino. 1) Le camicie vanno messe in una stampella e poi messe sullo stendino, in questo modo acquisiscono già una forma. 2) La centrifuga lascia i suoi segni sulla camicia e essi devono poi essere lisciati con il calore del ferro e con il vapore, e dipendendo del tessuto questo lavoro non è per niente semplice, quindi dopo che avete appeso la camicia spruzzatela con acqua (usate o uno spruzzino con acqua e volendo anche 2 gocce di olio essenziale), oppure usate il vapore.