Post

Risciacquo acidulo per combattere la porosità dei capelli: con cosa è possibile sostituire l'aceto di mele

Immagine
L'ultimo risciacquo con aceto serve per dare il tocco finale al lavaggio dei capelli, ovvero serve a chiudere le squame dei capelli rendendoli lisci e luminosi. I capelli porosi e quindi opachi, crespi e secchi hanno le cuticole aperte e quindi il capello perde l'idratazione molto facilmente. Per questo motivo a volte nonostante le cure, e l'uso di prodotti di qualità i capelli certe capigliature abbaiano un aspetto di paglia secca, oppure sono incredibilmente ribelli. La porosità può essere una caratteristica genetica (il capello è cosi e basta), oppure provocata dall'azione di colorazioni aggressive, decolorazioni, stiratura chimica, abuso di piastre e phon e prodotti con PH elevato o che contengano tensoattivi molto aggressivi, e anche alcol, fumo e stress non è che aiutano nessuno ad avere dei bei capelli. Dunque per mantenere i capelli disciplinati, lucidi e con un bell'aspetto la cosa migliore è risciacquarlo con acqua e aceto di mele e ognuno

Puzza all'interno delle scarpe

Immagine
Se l'interno delle scarpe non ha un odore proprio gradevole e nonostante i lavaggio non siete riusciti ad eliminarlo lavatele in questo modo: a) spruzzare l'interno della scarpa con dell'aceto bianco oppure inserite un piccolo asciugamano umido e bagnato con abbondante aceto bianco. Ammollo per 1 ora. b) strofinate l'interno della scarpa con una spugna o piccola spazzola insaponate con sapone di marsiglia e bicarbonato (potete usare del detersivo per piatti bio o ecologico). c)Risciacquare bene e ripetere il passo b se necessario. e) Fare asciugare all'aria. Alcune gocce di olio essenziale di eucalipto (o cedro, pino, bergamotto), messe sulla spugna con sapone e bicarbonato sono di aiuto per eliminare gli odori e rinfrescare le scarpe.

Detersivi e Cosmetici fai da te e dubbi sulle quantità

Immagine
A volte capita che qualcuno mi chieda sulle quantità degli ingredienti consigliati per la preparazione dei detersivo o dei cosmetici. Innanzitutto c'è da capire che le ricette fai da te sono frutto di un uso personale e quindi ognuno le prepara in modo che possa risolvere per primo le proprie necessità e quindi vengono poi condivise. A vote vedo in giro anche qualcuno che sui siti e forum (mi è capitato di vedere anche se leggo pochissimo siti e forum vari per pura mancanza di tempo), mette in dubbio le quantità/ricette raccomandate da altri siti sempre riguardo a ricette fai da te (dalla serie c'è sempre da ridire). Quindi chi è interessato a provarle e riprodurle deve vedere la singola ricetta come una spinta iniziale per creare un proprio prodotto, inoltre nessuno è costretto ad usare gli stessi quantitativi e gli stessi ingredienti  e le ricette possono essere personalizzate.

Allontanare le mosche dal banco-frigo e dagli ambienti

Immagine
Questa dritta può essere molto utile per chi ha un stabilimento con uno o più banchi con alimenti e quindi deve combattere contro le mosche che cercano di entrare. Si sa che la moschina perversa che passeggia tra gli alimenti manda via i clienti e quindi un modo per mantenerle lontane è questo: Prendete 1 limone e tagliatelo a metà e quindi dovete infilare il limone con tanti chiodi di garofano. Mettete i limone in alcuni punti del banco.

L'acido ellagico: per una pelle senza macchie e un alleato per le arterie e contro i tumori

Immagine
L'acido ellagico è un polifenolo con forti proprietà antiossidanti che si trovano in buone quantità nelle noci, lamponi, fragole, mirtilli, noci e melograni. Recentemente alcune ricerche scientifiche hanno svelato alcuni vantaggi connessi all'acido ellagico . Una ricerca giapponese ha studiato gli effetti clinici di questo acido nella pigmentazione della pelle. Si è concluso che l'acido ellagico ha un'azione sbiancante sulla pelle azione grazie al suo effetto inibitorio sul processo di sintesi della melanina (la sostanza che conferisce la pigmentazione della pelle, occhi e capelli di mammiferi) e la proliferazione dei melanociti (cellule che producono melanina). Gli studi suggeriscono che l'acido può aumentare del 25% l'azione di una crema solare poiché migliora i livelli di glutatione, un antiossidante naturale prodotto dal corpo che protegge il DNA dalle cellule.

Pulire le incrostazioni di amido e appretto dalla piastra del ferro da stiro

Immagine
Chi usa l'amido e/o appretto per stirare gli indumenti può ritrovare la piastra del ferro da stiro coperta da incrostazioni marroncine dovuta alla "cottura" dell'amido a contatto con l'alta temperatura della piastra. A volte queste incrostazioni sono dure e difficili da levare. Comunque il modo più efficace per levare la patina di amido è quella di strofinare la piastra tiepida (che si possa toccare) con un cilindro (spugna) d'acciaio per le pentole. Procedete cosi: bagnate il cilindro e quindi insaponatelo leggermente con sapone di marsiglia o poco detersivo e quindi strofinate la piastra. Risciacquare con panno umido, quindi spruzzare la piastra con acqua, pulire nuovamente e per ultimo passare un panno inumidito con acqua e aceto. Asciugare. Se volete pulire la piastra quando essa è bella calda dovete prendere delle precauzioni: mettete il cilindro su una spugna da cucina spessa per proteggere la mano, quindi con molta attenzione strofinate la

Riflessi di luce e leggero schiarimento per capelli biondi e castani chiari-medi

Immagine
Esistono alcuni ingredienti naturali che possono donare riflessi di sole ai capelli già chiari (biondi, castani chiari e medi-chiari) o che hanno la tendenza a schiarire sotto il sole. La ricetta che sto per elencare oltre a donare riflessi dorati dona anche molta lucentezza ed è molto utile per accendere i biondi e i castani spenti (dona tanti riflessi ai castani). Le ricette per ora sono state testate solo su capelli non colorati. Ricetta con hennè neutro: 100 gr di hennè neutro succo di 2 limoni 30 gr di radici di rabarbaro in polvere (erboristeria e parafarmacia) 20 gr di fiori di camomilla (mi raccomando fiori sfusi e non nei sacchetini da tè. Potete acquistare in supermercati forniti, erboristeria e parafarmacia) 20 gr di fiori di calendula  (erboristeria e parafarmacia) 30 gr di miele di acacia 2 cucchiai di olio EV di oliva 200 ml di acqua distillata