Post

Pentole e pentoloni in alluminio: perché non usarle in cucina e come riciclarle

Immagine
Si sa che oggi praticamente non si usano più le pentole in alluminio perché si sa che questo metallo non fa proprio bene alla salute. Oggi ci sono ricerche che cercano di valutare la correlazione ad esempio del morbo di Alzheimer e alluminio. Comunque prima di parlare del possibile riciclo delle pentole in alluminio approfondiamo un po' la questione dell'interazione alluminio e alimenti: Le ricerche mostrano che quando cuciniamo gli alimenti nelle pentole in alluminio inevitabilmente loro assorbono un po' di alluminio, ma la questione fondamentale è questa: questa quantità di alluminio assorbita dagli alimenti e di conseguenza dall'organismo è trascurabile oppure può davvero provocare danni alla salute. Purtroppo  nonostante tutte le ricerche non esiste ancora una risposta precisa.

Carica di ferro contro l'anemia: fagioli e barbabietola.

Immagine
Per dare un sapore speciale ai fagioli e allo stesso tempo avere una carica di ferro in più nell'alimentazione cuocete i fagioli usando l'acqua di cottura delle barbabietole. Quindi cuocete le barbabietole in acqua e quando saranno pronte mettetele da parte e quindi aggiungete in quest'acqua 2 rametti di rosmarino, 3 foglie di alloro, peperoncino rosso se gradito, un filo d'olio EV di oliva e un spicchio d'aglio intero. Per dare una carica ferrica in più potete aggiungere della rucola fatta a pezzettini oppure aggiungerci alcune foglioline di rucola prima di servire.

Come evitare che il cane che rosicchi i mobili.

Immagine
A volte i nostri cagnolini, soprattutto i cuccioli ci fanno i dispetti mangiando letteralmente le gambe dei mobili.  Per allontanarli dai mobili provate a passare dell'olio essenziale di garofano mischiato ad un altro olio come ad esempio dell'olio di lino cotto per mobili. Mettete un bel po' di gocce perché l'odore è fondamentale. L'olio non farà male al cane ma semplicemente lo allontanerà visto che non amano l'odore e il sapore amaro dell'garofano.

Recensione sapone vegetale VerdeVero.it all'olio di cocco e oliva per le pulizie, bucato e autoproduzione

Immagine
Chi segue questo blog sa che uno dei prodotti/ingredienti che faccio più uso sia per la realizzazione dei detersivi fai da te, sia per la pulizia della casa in generale è il sapone classico per il bucato: il classico panetto per il bucato. Sapiamo anche che è difficile trovare un sapone da bucato ecologico al 100% e privo di ingredienti di origine animale. Comunque un sapone molto valido che senz'altro consiglio è il sapone vegetale dell'azienda Verdevero.it

Come proteggere la lavatrice dalla ruggine, dall'accumulo di sporcizia e dalla formazione dei cattivi odori

Immagine
Oltre a fare il lavaggio a vuoto e ad alta temperatura con aceto o con bicarbonato per pulire e disincrostare la lavatrice è importante pulire il cestello, la guarnizione in gomma dell'oblò, e l'esterno della lavatrice. Molte volte le sporcizie accumulate sui vestiti come ad esempio i pelli degli animali si accumulano dentro alla guarnizione in gomma del cestello sporcando il bucato e provocando cattivi odori. Quindi per dare una bella pulita all'interno della lavatrice avete bisogno di:

Macchie colorate di detersivi, bagnoschiuma o shampoo sul marmo bianco/chiaro

Immagine
Le macchie di detersivi o prodotti di igiene personale colorati a volte possono macchiare il marmo o i pavimenti opachi bianchi, questo perché le sostanze usate per colorare questi prodotti sono troppo concentrate. Comunque nonostante sia una macchia a volte difficile da togliere è possibile provare uno di questi rimedi: a) Cospargere la macchia con bicarbonato e quindi strofinare la macchia con una spugna insaponata con sapone di marsiglia. Lasciare in ammollo per un bel po e quindi risciacquare e asciugare. b) Se sapone e bicarbonato non bastano aggiungete alcuni cucchiai di acqua ossigenata 40 volumi alla spugna insaponata

Cestino porta spugne per bagno e cucina

Immagine
Questo porta spugne può essere utile per conservare le spugne sempre alla portata di mano sia in bagno che in cucina. Per farla ho usato una bottiglia di plastica di un vecchio bagnoschiuma da 1 litro, ho tagliato il collo della bottiglia con una forbice e quindi tagliato uno dei lati lasciato quindi uno più altro dell'altro.  Poi per fare il manico ho usato un coltello a punta riscaldato sulla fiamma dei fornelli