Post

Rimuovere residui di cemento dal marmo

Immagine
Rimuovere le incrostazioni di cemento dal marmo è più difficile visto che la superficie della pietra non tollera il contatto con detersivo e ingredienti acidi. Quindi l'operazione di smacchiatura del marmo richiederà più pazienza perché a volte non è possibile togliere tutto il cemento in un solo trattamento Per procedere avete bisogno di: soda solvay bicarbonato olio di lino cotto spazzola per il bucato spugna da cucina detersivo per piatti spatola per muratura nastro adesivo guanti

Come rimuovere i residui di cemento dal pavimento usando l'aceto

Immagine
Aceto bianco Guanti spessi Spazzola per bucato Straccio Spugna da cucina Spatola da muratore Nastro adesivo Scaldare aceto bianco il quanto basta per trattare la zona interessata. Non bisogna bollire l'aceto però questo dovrà essere molto caldo.

Colletta alimentare 2013: come partecipare

Immagine
Oggi è la giornata della colletta alimentare, ovvero un giorno in cui è possibile raccogliere alimenti per chi ha bisogno. E sapiamo che nei giorni nostri sono in tanti a non riuscire nemmeno ad acquistare il basico che secondo me non dovrebbe mai mancare a nessuno: i generi alimentari.   Per sapere di più e per sapere quali sono i punti vendita che partecipano all'iniziativa andate su: http://www.bancoalimentare.it/colletta-alimentare-2013/

Capelli più lunghi e organismo più sano con l'olio di aglio.

Immagine
Molte donne sognano un capello da Raperonzola, però c'è chi ha una ricrescita fantastica e non ha assolutamente problemi per fare crescere i capelli, e c'è chi soffre per vedere una ricrescita da 1 cm. Certamente il metabolismo contribuisce molto nella determinazione della crescita dei capelli e anche l'alimentazione è determinante, tuttavia certi alimenti contribuiscono in modo particolare alla crescita dei fili di capello e uno di questi è l'olio di aglio. L'olio di aglio è ricco in zolfo, vitamina C, A1, B2, B6, aminoacidi, adenosina, enzimi, ferro, selenio, silicio, iodio, allicina (antibatterico e antivirale), ajoene (antibatterico, antivirale e fungicida) e tanti antiossidanti. 

Formazione eccessiva di schiuma nella lavatrice. Come riuscire ad aprire in fretta l'oblò.

Immagine
Se avete sbagliato la quantità di detersivo e quindi s'è formata una gran quantità di schiuma nel cestello della lavatrice sarebbe consigliato debellare la schiuma perché questa può danneggiare la lavatrice. Però il problema è che anche quando sospendiamo il ciclo di lavaggio l'oblò rimane bloccato visto che oggi tutte le lavatrice sono dotate da questa "sicurezza", però allo stesso tempo non possiamo aspettare che il ciclo di lavaggio finisca per poter aprirlo. Comunque non dovete forzare l'oblò cercando di aprirlo ad ogni modo altrimenti lo rovineresti definitivamente. Quindi per risolvere il problema della schiuma eccessiva dovete: 1) Cancellare il ciclo di lavaggio 2) Scegliere il ciclo "scaricare" 3) A fine ciclo aprite la porta e togliete l'eccesso di schiuma 4) Aggiungere 1/4 di bicchiere di sale grosso e chiudere l'oblò 5) Avviare il ciclo Ricordate che questa quantità di sale grosso non dovrà essere messa

Olio protettivo per capelli fai da te: nutrimento, lucentezza e protezione.

Immagine
Per fare il nostro olio protettivo per i capelli che oltre a nutrirli e ammorbidire, li diano anche lucentezza e protezione contro gli agenti atmosferici avremmo bisogno di: a) 100 ml olio di lino b) 20 ml olio di argan, o manoi (miscela di olio di cocco+tiarè) o macadamia c) 30 ml olio di vinacciolo (chiamato anche olio di semi di uva) d) 1 cucchiaio di pantenolo (opzionale) e) 3 piccole stecche di cannella (solo per castane e brune)

Trattare le macchie di pomodoro.

Immagine
Insaponare bene le macchie sul tessuto con sapone di marsiglia e lasciare in ammollo per 30 minuti, quindi riempire una bacinella con acqua il più fredda possibile e quindi aggiungere dell'alcol rosa o bianco e aceto bianco. Mettere in ammollo per 1 ora (o 1 giornata/notte) e quindi lavare a mano usando un'altro po' di sapone a mano. Se il capo è piccolo potete metterlo in ammollo in una ciotola e portarla in frigo. Se rimangono aloni sui tessuti bianchi/chiari mettere il tessuto insaponato con sapone di marsiglia in lavatrice con aggiunta di 1 cucchiaio di percarbonato (sbiancante all'ossigeno attivo) e lavate i tessuto a 50 gradi (se la vostra lavatrice non ha i 50 gradi come opzione ma solo 60, scegliete questa temperatura solo se il tessuto può essere lavato appunto a 60, altrimenti scegliete 40 gradi).  Osservazioni: potete usare del detersivo per piatti ecologio o bio al posto del sapone, però potrà essere meno efficace. Se non avete del per