Post

Sandali fatti con base in gomma e tessuto

Immagine
Tra qualche mese arriverà l'estate e sarà il momento di far vedere i piedini. Un sandalo un po' particolare può mettere il risalto i vostri piedi anche se magari viene fatto con materiali "poveri", un vecchio sandalo di gomma magari di cui è rimasta solo la base e un po' di tessuto. Se a voi piace potete trovare il passo passo cliccando sulla foto .

Una giornata dedicata al henné: le mie impressioni

Immagine
Continuando con l'argomento erbe indiane ho usato quella più conosciuta in assoluto: il hennè Era da un po' di tempo che volevo usare il hennè "colorato" visto che ho sempre usato quello neutro. Ho scelto il hennè di Shiraz castano che ho trovato alla NaturaSì a 5,99 euro. Ho guardato in giro su internet per capire un po' come si prepara questo hennè e ho visto un po' di tutto: mischiare con limone, aceto, yogurt, tè nero, amla, olio, burro, fruttosio, coca colla, miele, caffè e via dicendo... alla fine ho preparato il henné con acqua distillata e basta. Quindi ho preso l'acqua distillata e l'ho riscaldata in pentola smaltata e l'ho preparata in una ciotola di plastica e cucchiaio di legno.  Ho avuto un grosso aiuto da una mia amica indiana che m'ha dato qualche dritta. In realtà lei m'aveva consigliato di usare il hennè rosso e poi una miscela di nero e neutro per coprire anche i capelli bianchi (se i bianchi non

Ricette di shampoo e come lavare i capelli con shikakai e aritha (erbe indiane)

Immagine
Il Shikakai è il frutto dell'acacia concinna, una pianta asiatica molto comune in India e sin dai tempi più remoti viene usata come shampoo dai popoli di quelle zone come shampoo. Shikakai vuol dire "frutta per i capelli" e le varie parti della pianta vengono essiccate e tritate. Ha PH basso e fa una pulizia delicata senza inaridire i capelli. Produce schiuma perché contiene saponine. E' ricco in vitamina C ed D che promuovono la crescita dei capelli rendendoli forti e corposi. L'aritha i reetha è la polvere ricavata dalla noce lavante indiana Sapindus Mukurossi ed ha molti usi: shampoo, sapone per la pelle, detersivo per i panni, per le stoviglie e via dicendo poiché è un sapone naturale molto delicato. Con queste erbe è possibile lavare delicatamente i capelli e possono essere usate da sole, insieme loro due insieme e/o con altre erbe, oppure insieme ad altri ingredienti

Piccole riparazioni fai da te: come riparare gli angoli dei gradini in cemento/calcestruzzo

Immagine
Possiamo risparmiare qualche soldino facendo delle piccole ristrutturazioni da soli (ovviamente per un lavoro perfetto o per lavori più impegnativi bisogna chiamare un muratore). Oggi impareremo a riparare gli angoli delle scale in cemento/calcestruzzo. Occorrono: Malta di preferenza ecologica (ormai ci sono diversi marchi di malta ecologica) adesivo (additivo) liquido per calcestruzzo/cemento spazzola in acciaio tavole in legno di circa 2,5 cm x 15 cm vite trapano o cacciavite nastro adesivo resistente olio da cucina o olio di lino cazzuola carta vetrata

Passo Passo: coniglietti in tessuto

Immagine
Guardate che carini questi coniglietti in tessuto, per farlo e fare contenti i bambini seguite il passo passo QUI E qui il disegno dei coniglietto

Come fare una borsa della spesa con il tessuto di un ombrello rotto

Immagine
Questa borsa per la spesa è stata fatta riutilizzando il tessuto di un vecchio ombrello (sapete quelli che vendono all'ingresso della stazione metro a 5 euro e che resistono per circa 5 minuti???) Ecco il passo passo:

Come pulire l'olio rovesciato sul piano cottura

Immagine
Può capitare che dovuti all'uso di una pentola sbagliata (non molto alta), l'olio fuoriesca sporcando tutto il piano cottura. La cosa migliore da fare in questi casi è quello di spegnere la fiamma e procedere con le pulizie. Quindi l'olio non va toccato per evitare incidenti. Dovete semplicemente togliere la pentola e le grate e quindi coprire l'olio rovesciato con della farina finché non ci sia più traccia di olio. Prendere uno straccio e rimuovere la farina il più possibile. Poi prendete una spugna insaponata con detersivo fai da te oppure normale detersivo+aceto o sapone di marsiglia+bicarbonato e strofinare il piano cottura, risciacquare con panno umido e ripetere operazione.  Spruzzare il piano con aceto, passare una spugna umida e quindi asciugare.