Post

Come organizzarsi in modo da evitare l'accumulo di panni da stirare e vincere la pigrizia

Immagine
Stirare è proprio una rottura di scatole diciamolo!!! A me non piace per niente però certi vestiti vanno per forza stirati perché non si può presentarsi al luogo di lavoro con i vestiti stropicciati, oppure alla scuola, università ecc. Quindi la pigrizia di stirare c'è ed è anche tanta però il problema è che i panni di accumulano e più ci sono più ci fa passare la voglia di stirare e allo stesso tempo ci fa venire la voglia di non guardare assolutamente il piccolo Everest che si forma davanti a noi o peggio ancora: nascosti nell'armadio o da qualche altra parte. Comunque se per vestirvi dovete frugare tra i panni da stirare allora è necessario iniziare a preoccuparsi perché non va bene.... vuol dire che c'è un po' di caos. Ecco alcuni consigli per vincere la pigrizia e quindi cercare di liberarsi subito da questa brutta faccenda :

Le faccende domestiche: quando il lavoro non rende e la casa non sembra pulita al 100%

Immagine
Voler la casa pulita ed ordinata è il desiderio di quasi tutti però a volte nonostante gli sforzi non si riesce a raggiungere un buon risultato. In poche parole: si pulisce, ci si stanca, le ore volano e nulla.... la casa ha sempre un aspetto non molto ordinato oppure le stanze non sembrano proprio pulite a fondo....  Ci sono alcuni fattori che contribuiscono a questo problema, a volte uno, o due, o tre.... dovete riflettere su cosa vi impedisce di raggiungere i vostri obbiettivi per quanto riguarda il planning domestico. Ecco le cause più comuni anche se non sono le uniche:

Scrocchiarelle della nonna

Immagine
Questa non è la ricetta della famosa scrocchiarella romana ma semplicemente uno snack che preparava mia nonna e che mi piaceva tanto. Non so se conoscete un salatino chiamato "doritos" magari no perché mi sa che lo vendono solo in America comunque è un salatino al mais abbastanza saporito però quello di mia nonna è più buono e senza conservanti. La particolarità di questa scrocchiarella è che va preparata con 3 farine diverse. Ingredienti: 600 ml di acqua 25 gr di lievito di birra (mettere in acqua tiepida secondo indicazioni del produttore) 6 cucchiai di olio EV di oliva 900 gr di farina di manitoba 50 gr di farina di kamut 60 gr di farina per la polenta del tipo fioretto Preparazione Nella macchina del pane aggiungere gli ingredienti in questo ordine:

Premio non sprecare e LUISS

Immagine
Una bella notizia da uno degli Atenei più conosciuti e importanti d'Italia: Sarà la LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali), uno degli atenei più “green” d’Italia, a ospitare il Premio Non sprecare, ideato da Antonio Galdo, direttore del sito www.nonsprecare.it,  e giunto quest’anno alla sua quinta edizione. Il concorso di idee  promuove progetti e buone pratiche economiche e sociali che mettano in discussione il paradigma contemporaneo dello spreco per favorire sostenibilità a tutto campo, consumi consapevoli e responsabili, nuovi stili di vita semplici e partecipativi e, soprattutto, una sana e stabile crescita economica che si traduca in un effettivo progresso sociale.

Odore di sudore "troppissimo" persistente

Immagine
Se nonostante i lavaggi e i trattamenti con aceto, bicarbonato, limone ecc si sente comunque odore di sudore sulle magliette, camice ecc allora c'è solo una soluzione: lasciare i tessuti in ammollo per almeno 1 ora in acqua calda, aceto o bicarbonato, percarbonato o candeggina delicata (per i bianchi) e sale grosso Mettete acqua molto calda (non bollente) in un secchio e quindi aggiungete 1/2 bicchiere di aceto per 1/2 secchio con acqua oppure 3 cucchiai di bicarbonato, 1/2 bicchiere di candeggina delicata o 2 cucchiai di percarbonato (se bianchi) e 2 cucchiai di sale grosso Quindi lavatrice o lavaggio a mano con sapone di marsiglia.

Tante macchie diverse sugli indumenti dei bambini. Come smacchiare i tessuti per bene

Immagine
I vestitini dei bimbi possono macchiarsi di tante cose allo stesso tempo: bibite, latte, cibo, frutta, fango, erba e via dicendo e quindi nonostante il/i lavaggio(i) le macchie o aloni non spariscono questo per via della combinazione di macchie diverse. Per smacchiare quindi i vestitini dei piccoli non c'è niente di meglio dell'ammollo per primo in acqua fredda, sale grosso e aceto bianco per togliere le macchie che vanno trattate in acqua fredda come sugo, sangue, ecc. Potete aggiungere poco detersivo per piatti a mano. Ammollo da 1 ora a fino al giorno dopo

Come smacchiare/pulire le stoffe annerite, invecchiate o macchiate.

Immagine
Questa soluzione o passo passo serve per quando il divano non sfoderabile o altri mobili rivestiti con della stoffa sono particolarmente sporchi e macchiati. a) Strofinare la stoffa previamente inumidita con abbondante sapone di marsiglia b) Lasciare in posa per 1 ora e risciacquare bene con panno umido c) Cospargere il divano con bicarbonato (una zona alla volta) d) Spruzzare la zona dove avete messo il bicarbonato con aceto bianco strofinando con spazzola da bucato mentre sentite il "friggere".