Post

Capelli di Luna: i prodotti e ingredienti giusti per definire, idratare e nutrire i capelli bianchi.

Immagine
  I capelli bianchi o sale e pepe sono naturalo al 100% e quindi necessitano di trattamenti diversi da quelli dedicati ai capelli con colorazione e di qualche cura in più rispetto al capello naturale ancora pigmentato. Anche se i capelli bianchi non soffrono più i danni provocati dalla tinta comunque la struttura è diversa rispetto a quelli naturali che non hanno perso il pigmento naturale. Inizialmente la cheratina (che rende i fili più duri) riempirà gli spazi lasciati dalla melanina (che rende i fili più malleabili) e lo scopo è sempre quello di proteggere i capelli dalle aggressioni, e per questo motivo i fili sembreranno più spessi ma normalmente quest'effetto è solo temporaneo e con il passare del tempo gli spazi tenderanno svuotarsi e il fili assumeranno un aspetto più poroso e ribelle perdendo facilmente idratazione e nutrizione.  La buona notizia è che siccome sono capelli che non subiscono (o ne subiscono poche) aggressioni da sostanze chimiche, basterà avere qualche acco

Cibo per i capelli: cosa bisogna mangiare per averli belli e sani.

Immagine
L'offerta di prodotti cosmetici per i capelli è molto ampia ma a volte nonostante l'utilizzo di buoni i risultati possono essere tutt'altro che incoraggianti e questo perché l'azione di un prodotto dipende dalla genetica (capelli naturalmente più secchi, crespi ecc.) e soprattutto dall'alimentazione perché se questa non è adeguata anche i migliori cosmetici e ingredienti naturali possono fare ben poco . Unghie e capelli in realtà non hanno una funzione estetica (per il nostro organismo) ma servono per indicare che ci sono delle carenze in corso nell'organismo. Vediamo quali alimenti non devono mancare nella dispensa per garantirci una bella capigliatura: Proteine : la carenza rende i capelli deboli e aumenta la caduta dei fili. Alimentazione: legumi e frutta secca sono ottime fonti di proteina vegetale. Ferro : un minerale essenziale per l'ossigenazione dell'organismo e anche del cuoio capelluto e una carenza può portare addirittura ad una importa

Orto in piccoli spazi: i benefici nutrizionali del sedano e consigli per la coltivazione in vaso.

Immagine
Il progetto Orto Urbano in piccoli spazi sta andando avanti e ha già prodotto una buona quantità di alimenti e anche un buon risparmio economico, e quindi vediamo quale nuovo ortaggio tra l'altro molto apprezzato anche come aperitivo è stato aggiunto allo spazio verde.   Il Sedano ovvero ( Apium graveolens ) che appartiene alla famiglia Apiaceae o Umbelliferae così come la carota, finocchio, cerfoglio, prezzemolo, cumino ecc. e trattasi di un alimento ricco di fibre, vitamina C, vitamina B6 e Manganese (importante per la salute delle ossa, coagulazione, tiroide e sistema immunitario).  Coltivare il sedano in vaso e in balcone è possibile ma bisogna stare attenti ad alcune regole: a) Terriccio ricco di materia organica ma senza accumulo di sali minerali, quindi si può arricchito aggiungendo humus. Come già specificato in altri post le mie piante da orto sono coltivate in vasi con un buon terriccio universale arricchito humus e a volte alcuni fertilizzanti organici,  fondi

DIY riciclo creativo: sacchettino profumato e antitarme alle erbe aromatiche.

Immagine
In commercio è possibile trovare tantissimi sacchettini per gli armadi realizzati con diversi materiali: carta, tessuto, juta, plastica e altri, ma è sempre più bello ricevere un regalo fatto a mano seppur semplice. Oggi accompagneremo il passo passo per realizzare un sacchettino profumato e antitarme. Serve per proteggere/profumate armadi e/o credenza, e la sua caratteristica speciale è che è stato imbottito di erbe aromatiche autoprodotte cioè coltivata ed essiccata a casa, e il tessuto impiegato non è altro che un avanzo di stoffa. Avanzi di tessuto Passo Passo: Tagliare una lunga striscia da piegare a metà, una buona misura sono 24 cm di altezza per 8 cm di larghezza. Chiudere verso il rovescio e piegare in lunghezza per determinare la zona corrispondente alla metà del rettangolo. Fare dei punti i linee con un gessetto o penna per tessuti per indicare il punto centrale. Se volete inserire un'etichetta (altrimenti saltare il passo) su uno dei lati fatte una traccia larga

Conservare gli alimenti in dispensa più a lungo utilizzando Erbe e Spezie.

Immagine
 Un metodo molto interessante, naturale ed economico per conservare gli alimenti secchi come legumi, farine, zucchero, riso, pasta, mais per popcorn ecc. più a lungo è quello di utilizzare piante e spezie per allontanare i parassiti come le farfalline del cibo e altri.  Forse avete notato che questo spazio web appoggia e incentiva la (le) iniziativa(e) di realizzare degli orti urbani in appartamento o nei piccoli giardini, quindi possiamo fare un collegamento tra questa pratica e la conservazione degli alimenti? E in che modo? Innanzitutto vediamo cosa ci serve:   La prima pianta a cui faremo riferimento è l'alloro ( Laurus nobilis ) una pianta tipica del Mediterraneo e molto apprezzata in cucina anche se oggi ne parleremo di altri utilizzi. Le foglie di alloro sono ricche di Eugenolo   una sostanza efficace contro gli attacchi degli insetti e per questo motivo possono essere usate sia per conservare l'alimento e sia per mantenere la credenza libera di insetti. Come fare

Essere ecologici in tempi di difficoltà economica: consigli e riflessioni.

Immagine
Sono arrivati alcuni messaggi tramite e-mail in cui alcuni lettori hanno posto alcune domande che possono essere riassunte in questa frase: è possibile essere ecologici anche essendo poveri o avendo pochissime risorse economiche? Sappiamo che molte persone stanno avendo grosse difficoltà a comprare anche il basico per la propria famiglia e soprattutto dopo la pandemia, però nonostante tutto molte persone si preoccupano per il futuro del pianeta a volte perché hanno figli piccoli che dovranno affrontare un futuro che non promette bene o semplicemente perché sono sensibili al tema. Ovviamente è inutile chiedere alle persone che si trovano in difficoltà economica di spendere soldi comperando prodotti più cari oppure farle sentirsi  in colpa, quindi per cercare di aiutare si può usare la propria esperienza per dare qualche consiglio aspettando che possano essere utili. Da sottolineare che non sono consigli "ideali" perché ovviamente da un punto di vista prettamente ecologico la

L'importanza della vitamina K per le ossa e arterie e gli alimenti da consumare.

Immagine
 Beneficia la circolazione del sangue, migliora l'ossigenazione dei tessuti, previene malattie cardiovascolari e ossee, combatte le infiammazioni e tant'altro: parliamo delle vitamine del complesso K (K1 o folochinone e K2 o Menachinone) che come possiamo notare sono davvero molto importanti per il buon funzionamento dell'organismo. K1 : importante per la coagulazione del sangue ed è presente nella maggior parte delle foglie di colore verde scuro come spinaci e broccoli ma anche nelle castagne, noci, uva di colore scuro, fichi e more. Trattasi di una vitamina liposolubile e di facile assorbimento. K2 : agisce nei mitocondri che sono gli organelli addetti alla respirazione cellulare e tra le loro tante funzioni quella più importante è la produzione di energia  per buon funzionamento cellulare. La vitamina K2 aumenta l'ossigenazione del sangue e dei tessuti ed è prodotta sia dalla nostra flora batterica che dalla vitamina K1 che introduciamo nel corpo attraverso l'ali