Post

17 ingredienti naturali per fare dei preparati contro insetti e altri parassiti delle piante.

Immagine
Coltivare il proprio orto, micro orto, piantine sul balcone, fiori, piante grasse, insomma prendersene cura di uno spazio verde ci fa stare bene ed è un invito al benessere: rilassare, dimenticare una giornata pesante, riflettere, e stimolare il nostro lato più ludico e creativo.
Però oltre all'aspetto della bellezza, e nel caso degli orti o micro orti anche la raccolta di alcuni alimenti, c'è da pensare all'invasione degli ospiti indesiderati come insetti e altri parassiti che possono danneggiare le piante. Ma prima di pensare agli insetticidi chimici e ahimè tossici sia per l'ambiente che per noi stessi, possiamo usare le proprie piante per preparare delle "pozioni" repellenti.
Innanzitutto dico che sono preparati che devono essere preparati ed applicati lontani dalla presenza di bambini e animali.
Alcune piante o spezie si sono rivelate più efficaci contro i parassiti, alcune contro gli insetti in generale e altre anche contro i vermi e le larve. 
1) Cris…

Fertilizzante biologico ad applicazione rapida e alta prestazione.

Immagine
Abbiamo già scritto sulle proprietà dell'aloe vera per la salute delle piante, (biofertilizzante casalingo all'aloe), tra l'altro l'aloe vera è un antibatterico e antivirale ed ha la capacità di agire come un vero e proprio medicinale per le piante poiché in grado di combattere diversi tipi di patogeni.
L'aloe vera è ricca di elementi nutritivi: vitamine  (A, C, E, gruppo B), acido folico, ferro, rame, calcio, magnesio, zinco, cromo, potassio, sodio, manganese, selenio, fosforo, germanio, zuccheri  (mannosio e glucosi) aminoacidi essenziali e non essenziali, acidi grassi, steroli vegetali, ormoni vegetali, fosfolipidi, enzimi, saponine, lecitine, lignina. Tutti questi elementi sommati alle sue proprietà antibatteriche e antivirali sono davvero benefiche per le piante.
Se volete utilizzare l'aloe vera come fertilizzante ma in un modo molto più diretto e veloce rispetto a quello descritto in questo post, potete procedere in questo modo:
Tagliare un pezzo di fogl…

Metodo naturale per togliere peli e residui dai vestiti direttamente in lavatrice.

Immagine
La spugna vegetale o luffa è una spugna completamente vegetale, derivata dall'essiccazione  di un ortaggio molto simile alla comune zucchine e appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae. L'albero che produce questo ortaggio, Luffa aegyptiaca; Luffa cyllindrica, è molto comune nell'Oriente e anche nel Sudamerica, ma ultimamente è coltivato con successo anche in Sicilia e Sardegna. La luffa è ormai molto utilizzata sia per le pulizie domestiche che per la doccia, ma un'ulteriore proprietà molto utile appunto della spugna vegetale, è quella di trattenere i residui, soprattutto se organici. 
Inserire un pezzo di luffa in lavatrice assieme ai vestiti, aiuta a togliere i peli degli animali e i residui di tessuti che rimangono attaccati ai vestiti, questi rimangono attaccati alla spugna durante il processo di lavaggio, poi bisognerà soltanto togliere la spugna, risciacquarla con acqua corrente, lasciarla asciugare e riutilizzare. questo processo oltre ad essere molto nat…

Tecnica sensoriale per la meditazione e il rilassamento

Immagine
Esistono molte tecniche di meditazione e/o rilassamento basate su la preghiera, la riflessione, il contatto con il "io" interiore e via dicendo, in ogni modo esiste una tecnica basata sulle sensazioni, cioè che invita il soggetto ad abbandonare un pochino dal proprio "io interiore" ed utilizzare gli stimoli esterni per riequilibrare la mente e le energie vitali.
Per fare questa meditazione avete bisogno di:
Una bacinella  grande abbastanza per mettere i piedi Sale grosso da cucina Olio EVO alla lavanda e un bruciaessenze Vestiti comodi e un po' larghi in puro cotone Musica Una sedia comoda o poltrona

Dovete riempire la bacinella con il sale grosso e accendere il bruciaessenze versando 10 gocce di OE nell'acqua
Scegliete una playlist che vi faccia rilassare, esistono molte, spesso uso la playlist del film "il meraviglioso mondo di Amelie" , ma ci sono alcune altre opere come Clair de Lune di Debussy, Canone e giga in re maggiore di Johann Pachelbe…

Ricetta Vegana: Patate al "murro"

Immagine
L'autunno è arrivato e finalmente possiamo usare il forno, evviva! E quindi il nostro amico Veganino è tornato da noi con una ricettina che lui ha portato dal Portogallo. 
Il piatto si chiama "Patate al murro" e murro in lingua portoghese vuol dire pugno o colpo, e ora vediamo come si prepara il piatto:
Ingredienti:
Patate Rosmarino fresco Cipolla rossa  Sale grosso Pepe nero  Olio EVO



Preparazione
Lessare le patate Versare un po' di olio EVO sul fondo della forma Adagiare le patate nella forma Schiacciare con la mano o con un attrezzo per pestare Tagliare la cipolla a fettine e distribuire sopra le patate, quindi rosmarino, sale grosso, pepe e altro olio EVO


Forno preriscaldato a 180 gradi per 15-20 minuti.
La cipolla utilizzata è questa:

Siccome erano bio ho deciso di non levare le bucce delle patate.

Galactus riuscirà a sconfiggere le nostre supereroine?

Immagine
Ultimamente Galactus, il distruttore di mondi che ha come l'unico scopo è quello di nutrirsi dei mondi pieni di vita, sta facendo molti danni, nonostante alcune super eroine cerchino coraggiosamente abbiano decido di combattere questo villano, purtroppo lui sta riuscendo ad avere la meglio, anche perché i suoi schiavi sono bravi a cercare mondi da regalare al divoratore. Nella foto potete vedere due di queste piccole supereroine, la prima sicuramente la conoscete, trattasi di Greta che rappresenta l'avanzare del nuovo contro tutto quello che è inutile e caduco ma insiste a restare lì finché non sarà finalmente ruspato via (prendo in prestito un termine molto amato da un certo politico) e non romperà più le scatole. Lei nonostante le critiche va avanti e sta riuscendo a mobilizzare il futuro delle Nazioni cioè i giovanissimi, quelli che se vorranno, e speriamo di sì, riusciranno a cambiare le cose in meglio se resterà ancora qualcosa dopo il passaggio di Galactus e i suoi lecc…

Metodo naturale per allontanare i piccioni dai balconi e terrazzi

Immagine
Chi non ha mai ricevuto la visita di questi resistentissimi volatili tipici dei paesaggi urbani? Spesso non è molto gradita perché le bestioline sporcano le inferriate e anche la pavimentazione. Purtroppo alcune persone arrivano a fare del male a queste creature nascondendo trappole o veleni in angoli del balcone. Esistono metodi più umani per allontanare queste creature e potete addirittura farne uso di un metodo un po' antico: i rametti di lavanda spaventa piccioni.
Alcuni racconti popolari affermano che attaccare i rametti di lavanda sull'inferriata allontana i piccioni, ed io ho voluto fare il teste per comprovare se effettivamente funziona, dunque ho tagliato alcuni rametti di lavanda (ho un vaso con un piccolo arbusto) e ho preparato un mazzetto legando i rametti con un con un filo di cotone e ho usato lo stesso per appendere il mazzetto all'inferriata, quindi tutto molto semplice.
Questo è il mazzetto ancora fresco

E questo è stato completamente essiccato dal sole.