Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2010

Sbiancare e lavare i tessuti sintetici.

Per evitare l'ingiallimento dei tessuti sintetici bianchi, e anche per conservare il loro candore, spruzzateli con alcol 20 minuti prima di metterli in lavatrice. Spesso il tessuto sintetico si ingiallisce anche se rimane per troppo dentro dentro al cestello dei panni sporchi.

Per sbiancare il tessuto sintetico ingiallito (o semplicemente per risaltare il bianco), mettete il tessuto in ammollo con 1 bustina di lievito in polvere chimico (quello per dolce) in acqua tiepida alcuni pezzi di sapone di marsiglia (meglio se grattugiato), oppure lievito, acqua e pasta di sapone di marsiglia. Chiudete la bacinella e lasciate il tessuto in ammollo per 1 ora all'ombra.
Per conservare più a lungo i tessuti sintetici sarebbe meglio lavarli a mano con sapone di marsiglia: andrebbero quindi strofinati bene con sapone di marsiglia, risciacquati bene dopo circa un'ora e poi immergersi in acqua e bicarbonato di sodio (2 cucchiai per litro d0'acqua tiepida), o acqua e aceto 1/4 bicchiere …

Come cancelare le ditate dal TV a plasma senza detersivo

Per cancellare le ditate dallo schermo del TV a plasma senza ricorrere allo straccio umido (è sempre meglio evitare di bagnare lo schermo), prendete un panno morbido e asciutto (tipo il panno giallo), mettete un po' di amido su una punta del panno e strofinate lo schermo, poi con il proprio panno spazzate via la polvere (l'amido).

Togliere i segni dei mobili dalla parete

Per togliere le macchie (segni) dei mobili lasciati su la parete:
prendete un straccio inumidito e bagnatelo con un po' d'aceto bianco se si vedono ancora le macchie insaponate bene uno straccio con sapone di marsiglia, strizzatelo e tamponate la macchia e poi passate nuovamente l'aceto.
se le pareti sono bianche potete usare dell'acqua ossigenata al posto dell'aceto.

Lucidare il marmo/granito con la lana d'acciaio.

La lana d'acciaio fina (sarebbe la paglietta d'acciaio però più fina) è molto utile per lucidare e dare uniformità il marmo/granito.
L'attrito della lana d'acciaio con la pietra aiuta a portare fuori la brillantezza della pietra.
La lana da usare è quella molto fina che usano anche per lucidare il legno, potete trovarla nei ferramenta.
Se dovete lucidare il pavimento potete fare cosi: appoggiate un pezzo della lana asciutta su un spazzolone (come si fosse uno straccio), poi cospargete il pavimento con del bicarbonato (o pietra pomice o soda solvay) e strofinatelo bene (come quando si lucida la cera). Potete bagnate la lana per facilitare il lavoro e creare più attrito, però è da fare attenzione se "l'inchiostro" grigio della lana non macchia il pavimento, fatte prima una prova.
Quando avete finito spazzate per terra. Se avete usato la lana bagnata risciacquate il pavimento con acqua e alcol (1 bicchiere per litro d'acqua).
Se invece dovete lucidare il pia…

Maschera per modelare, idratare e purificare il corpo.

Ci sono diversi fattori che possono contribuire per la "caduta generale" della pelle del viso e non solo: età, smog, stress, alimentazione ecc, ovviamente anche la genetica conta molto.
Però un ingrediente molto semplice e anche molto facile da trovare può aiutare a dare più "fermezza" alla pelle del viso e del corpo, inoltre aiuta a modellare le zone critiche del corpo come cosce, glutei e busto, è un alleato contro la cellulite, purifica la pelle grassa e idrata la pelle secca.
Allora questo ingrediente speciale non è altro che il gesso del tipo alabastrino che può essere applicato alla pelle o puro o anche mischiato ad altri ingredienti, dipenderà dalla finalità.
Prima di tutto come preparare il gesso (valido per tutte le ricette)
Allora dipendendo dalla ricetta il gesso verrà mischiato con acqua o con qualche infuso. Il liquido va versato sul gesso lentamente e va sempre mischiato perché si deve formare una pappetta densa e cremosa, come l'impasto di gesso usat…

Erbe contro l'acne e macchie sulla pelle

La maggiorana è un'erba aromatica molto usata in cucina ed è anche una pianta molto facile da coltivare pure sul balcone di casa. Però questa piantina si è rivelata anche un ottima medicina per problemi di pelle come acne, e macchie sulla pelle.
Per preparare la maschera faciale avete bisogno di:
1 cucchiaio di foglie fresche di maggiorana 1 cucchiaio di foglie fresche di prezzemolo
In un mortaio pestate bene le foglie fino ad ottenere una cremetta.
spalmate la crema la sul viso e risciacqualo dopo 20 minuti.

Come ravvivare il colore dei vestiti neri sbiaditi II

In questo caso parliamo di vestiti neri o blu scuri. Dovete mettere i vestiti scuri (puliti) in ammollo in:

Per 2 litri d'acqua fredda: 1 bicchiere di tè nero per ogni 2 litri d'acqua 4 cucchiai di sale grosso 1 bicchiere di aceto di vino rosso
Ammollo per 1 ora, poi in lavatrice potete o risciacquate i capi solo con acqua, o lavarli con detersivo liquido e aceto nell'ultimo risciacquo.

Liberarsi dall'odore di muffa sui tessuti e libri II

Ecco un'altro suggerimento per levare l'odore di muffa e di umido dai vestiti e libri. So di aver messi già tanti e magari oramai siete stufi ^_^. Però magari può servire.....

Allora...
Vestiti Chiari e colorati non scuri: mettete il vestito asciutto e pulito in una busta di plastica, mettete insieme 4 cucchiai di bicarbonato e 4 di sale fino per chilo di vestito asciutto, scuotetelo bene e mettete la busta nel congelatore per 24 ore.
Vestiti Scuri (tipo blu o nero): come sopra però al posto del bicarbonato mettete 4 cucchiai di fondi di caffè asciutti e 4 cucchiai di sale fino. Congelatore per 24 ore.
Libri: anche questo va nel congelatore, dentro alla busta, insieme al libro, potete inserire uno di questi: bicarbonato, soda solvay, o gesso o calce, i due ultimo sono più efficaci.
Dopo quest'operazione:
I vestiti chiari vanno lavati con detersivo e percarbonato, se la macchia è tenace prima di mettere il tessuto in lavatrice, mettetelo in ammollo in acqua, percarbonato e sapon…

Lucida scarpe naturale.

La buccia della banana e le bucce delle arance sono dei magnifici lucida scarpe di cuoio. per primo si strofina la scarpa con la buccia, e poi basterà passare un panno morbido e asciutto.
Si usa la parte interna della buccia di banana o la parte esterna della buccia d'arancia.

Porta matite fai da te

Questi porta matite sono fatti con dei tubi di nastro adesivo.

Avete bisogno di 2 tubi, forbice, matita, 1 pezzo di cartone e decorazione: nastri, stencil adesivo, tessuto, ovvero quello che avete a disposizione.


Incollate i 2 tubi con della colla bianca




Incollate anche il fondo aspettate 1 ora e quindi passate 2 mani di vernice bianca dentro e fuori, quando saranno abbastanza asciutti applicate la decorazione da voi scelta, potere, fare un lavoro con decoupage, nastri, stencil ecc.
http://paolitamimos.blogspot.it/2012_05_01_archive.html


Togliere l'odore di muffa dal cuoio e dal legno

Per eliminare l'odore di muffa dal legno o dal cuoio potete preparare un olio antimuffa che serve non solo a neutralizzare l'odore, ma anche per proteggere i mobili da una nuova infestazione:

Per primo pulite bene le zone ammuffite con sapone di marsiglia (il panetto da bucato), risciacquate e quando sarà asciutto applicate questo preparato
50 ml di aceto bianco 50 ml di olio di lino crudo 15 gocce di olio essenziale di canfora 15 gocce di olio essenziale di cedro.
Mischiate bene e applicate la miscela sul cuoio o legno.
La muffa si sviluppa in ambienti umidi quindi è necessario combattere l'umidità lasciando le finestre aperte e ogni tanto aprire armadi e cassetti.
Potete trovare diversi suggerimenti per combattere l'umidità negli armadi e stanze,guardate qui e qui

Neutralizzare l'odore di muffa dalle stanze

Per neutralizzare l'odore di muffa/umidità da una stanza (puzza di stanza chiusa):
Tagliate a pezzettini 5 limoni e portateli a bollire in 3 litri d'acqua. Portate la pentola con acqua bollente dentro alla stanza, e dunque aggiungete sempre alla pentola: 1 litro d'aceto, 2 cucchiai di chiodo di garofano più 20 gocce di uno di questi oli: eucalipto, cedro, bergamotto o canfora. Chiudete la stanza.
Togliete la pentola il giorno seguente.

Comunicazioni varie.

Come sempre ringrazio a tutti voi per le vostre visite al blog e per i vostri commenti, però vorrei ricordarvi un'altra volta una cosa: quando volete scrivere un commento, e scegliete l'opzione anonimo, inserite una vostra firma, o all'inizio, oppure proprio sul corpo del testo. Ovviamente non bisogna mettere il nome reale, basta un nickname qualsiasi.
Il motivo di tale richiesta è che mi facilita molto la vita quando devo moderare i vari messaggi che ricevo.
Quando si apre la finestra dei commenti in alto ci sono tutte le informazioni su le poche regole del blog, leggete prima di postare. A me dispiace davvero quando magari un post è interessante ma deve essere cancellato perché non vi è una firma.

Melanzane contro il colesterolo

Una delle proprietà delle melanzane è quella di ridurre i livelli di grasso e colesterolo. Però più che altro "l'acqua di melanzana" riesce a ridurne tanto del colesterolo cattivo e il grasso corporeo.
Dei medici dell'Universita Unicamp a San Paolo del Brasile, hanno testato con successo l'uso dell'acqua di melanzana insieme al succo di arance.
Ci sarebbero vari modi di usufruire di queste proprietà dell'acqua di melanzana:
La prima sarebbe tagliare 4 fette di melanzana con tutta la buccia e metterle in 1 litro d'acqua per 1 notte. il giorno dopo si dovrebbe bere un bicchiere a digiuno e altri durante la giornata, meglio ancora se prima di pasti. Meglio ancora se si fa una spremuta d'arance con quest'acqua.
Un altro modo di usufruire delle proprietà anti colesterolo e anti grasso della melanzana insegna il professore brasiliani sempre dell'Unicamp, Silvio Panizza, sarebbe bollire 2 fette di melanzana in 1 tassa di acqua per 15 minuti, il liqui…

Pulizia dello straccieto del lavello

Normalmente teniamo uno straccieto sul piano vicino al lavello della cucina, e questo deve essere accuratamente lavato e lasciato asciugare ad aria aperta.
Spesso siamo alle prese con la pulizie e disinfezione di tutte le superficie della cucina, poi strizziamo il panno del lavello, o lo risciacquiamo velocemente e lasciamolo li, o addirittura lo mettiamo dentro a qualche armadietto chiuso.
In realtà siccome lo straccieto del lavello normalmente è sempre umido, e vieni usato per pulire le superfici in generale, può riempirsi di batteri che poi vengono trasferiti di la e di qua.
Ma non c'è da spaventarsi, nel senso che non bisogna disinfattare con candeggina o qualcos'altro, basta che, dopo l'uso, lo straccio venga strofinato e lavato con sapone di marsiglia (ha proprietà disinfettanti) e risciacquato con acqua corrente (meglio se calda), poi strizzato bene e lasciato asciugare a l'aria aperta.
Potete anche lavarlo con aceto+normale detersivo, o anche con uno dei detersivi…

Come lisciare le pieghe più insistenti dai vestiti

Per lisciare le pieghe più insistenti (ci sono certe pieghe che non si lisciano nemmeno con litri di acqua e vapore), dunque per lisciarle prendete un quadratino di spugna (per questo vi consiglierei di mettere da parte le spugne vecchie), bagnatela bene in acqua, strizzatela leggermente, e passatela sul tessuto nel senso delle fibre.
Per un risultato ancora più ottimale potete bagnarla (la spugna) in acqua e amido.

Spugna anti macchia per WC

Spesso smacchiare l'interno del WC è un po' complicato perché normalmente si applica il prodotto però poi questo tende a scivolare via.
Per rimediare questo problemino dovete iniziare a riciclare le spugne da cucina.
Come fare: applicate il prodotto su una vecchia spugna da cucina umida e poi questa sulla macchia, così avete la certezza che il prodotto non scivolerà via.
Per togliere le macchie di calcare ad esempio potete inzuppare la spugna con una soluzione di aceto e sale o semplicemente bicarbonato o bicarbonato e acqua ossigenata, o limone+sale. E quindi applicatela sulla macchia.
Se la spugna scivola mettete un po' di sapone per piatti e poca acqua sulla superficie (serve da collante).

Calce contro l'umidità eccessiva e muffa

Per combattere la formazione di muffa nelle stanze, negli armadi, librerie e cassetti usate la calce spenta o il grassello di calce. La calce è un antimuffa naturale (tanto che le pareti dipinte con la calce normalmente non s'ammuffiscono), eppure assorbe l'umidità (l'alimento delle spore).

Dunque dovete riempite la metà di un baratolo con la calce spenta, poi fatte dei fori sul tappo e chiudete il baratolo. Posizionateli dentro al mobile/stanza in cui avete dei problemi con la muffa e umidità. Nei cassetti potete semplicemente mettere dei sacchetti pieni di calce.
Per togliere l'umidità dei libri, metteteli in una busta e poi cospargeteli con della calce spenta. il giorno seguente toglieteli dalla busta e spazzolateli.
Altri consigli per combattere la muffa sugli ambienti: CLIKKA IMPORTANTE: usate dei guanti e non respirate la calce. E non usate la calce viva Mettetela in un posto in cui animali e bambini non abbiano accesso.

Detersivo Igienizzante al Limone

Per chi ama l'odore fresco del limone, vi consiglio di preparare questo detersivo fai da te per la pulizia del bagno e della cucina. Le sue particolarità: igienizzante, sgrassante, deodorante, insetticita e anticalcare:
Detersivo Igienizzante al limone:
500 ml di alcol succo di 2 o 3 limoni 500 ml di acqua 2 cucchiai circa di detersivo per piatti*
Dovete premere i limoni per estrarre il succo, poi in uno spruzzino (baratolo), mettete il succo, l'alcol, il detersivo e per ultimo l'acqua. Agitate bene ed è pronto. Non va usato su marmo e granito.
Potte anche frullate tutto il limone (con tutta la buccia) con 500 ml d'acqua (sarebbe la quantità di acqua della ricetta) e estrarre il liquido. Il liquido estratto dalla buccia ha un'alta concentrazione di olio essenziale di limone, ed ha una potente proprietà antibatterica.
Se vi capita di avere dei rametti di timo potete metterli dentro al baratolo. Il timo oltre ad profumare è antibatterico.
*La quantità di detersivo per piatti …

Come pulire l'interno della credenza/armadio.

Per pulire, sgrassare e disinfettare l'interno dell'armadio/mobile/credenza in cui tenete il cibo (pasta, farina, cereali ecc), usate dell'aceto bianco puro. Applicate un po' d'aceto su un panno previamente inumidito e strizzato bene e poi pulite tutto l'interno dell'armadio. Quando sarà asciutto riponete la roba.
Al posto dell'aceto potete usare il detersivo universale.
L'aceto non serve solo a pulire ma anche a allontanare le farfalline/insetti del cibo.

Come sbiancare le scarpe da ginnastica ingiallite

Per sbiancare le scarpe bianche ingiallite: fatte una "crema con bicarbonato e acqua ossigenata 40V (quella cosmetica che si compra nelle profumerie/negozio di cosmetici). Poi strofinate una spugna umida nel sapone di marsiglia e poi, sempre sulla spugna spalmate un po' di "crema". Poi applicate la crema sulla scarpa pulita, strofinandola con la spugna.
Mettete la scarpa in una busta chiusa per 1 giorno.
Poi risciacquate la scarpa, e se necessario lavatela un'altra volta soltanto con sapone di marsiglia.

Interessanti ricerche sui benefici del tè verde e del tè alla menta

Secondo una ricerca condotta dal professor Colinn Binns dall'Università di Pert in Australia, bere 2 tazze di tè verde alla settimana riduce il rischio di ictus, ma la dose perfetta sarebbe 2 tazze al giorno. Secondo i ricercatori le sostanze contenute nel tè verde sono utili al organismo per difenderlo dal rischio di ictus ischemico.

Un'altra ricerca anche questa molto interessante: un gruppo di scienziati turchi dell'Università Suleyman Damirel, hanno scoperto che il tè alla menta può aiutare a controllare l'eccesso di pelli sul corpo femminile (irsutismo). Il tè infatti aiuterebbe a ridurre i livelli di ormoni sessuali maschili nel corpo delle donne, tra questi il testosterone.
L'ormone maschile fa crescere peli in zone come pancia, viso, seno ecc. La ricerca fu fatta su 21 volontarie che per cinque giorni hanno bevuto il tè e hanno quindi avuto un significativo calo dei livelli di testosterone attivo nel sangue e invece un aumento degli ormoni femminili. Questa …

Il caro e vecchio alcol.

Con l'arrivo dei detersivi il vecchio e caro alcol un po' è stato dimenticato dal nostro armadietto di prodotti per la pulizia. Però questo antico prodotto può rendere la casa splendente più di tanti detersivi. Il vantaggio del alcol è che ha diverse qualità che non hanno i detersivi: è sgrassante, brillantate, asciuga velocemente e non danneggia le superfici.
L'alcol è infatti indispensabile per la pulizia ordinaria del bagno e non solo. Basta riempire uno spruzzino con alcol puro per avere un detersivo adatto per la pulizia delle piastrelle delle pareti e dei sanitari. Basta spruzzare l'alcol su uno straccio o panno spugna e passare sulle piastrelle/sanitari. Vedrete che le superficie rimangono brillanti e senza alone.
Anche una miscela con alcol+aceto+acqua è adatta per la pulizia delle piastrelle.
I normali detersivo lasciano sempre dei segni sulle pareti per colpa della loro schiuma che rimane attaccata alla piastrella e attrae di conseguenza polvere e sporco.
Per la …

Come pulire le gocce in cristallo dei lampadari

Per pulire le gocce in cristallo/vetro del lampadario, avete bisogno di aceto bianco, alcol, acqua e 1 goccia di detersivo per piatti a mano o 1 cucchiaino di qualche detergente.
In un bicchiere mettete acqua, aceto e acqua in parti uguali (non riempite tutto il bicchiere, lasciate 3 dita di spazio). mettete il detersivo e mischiate bene. Poi sotto il lampadario aprite un foglio di giornale per proteggere il pavimento e immergete ogni goccia dentro al bicchiere girandola. Lasciate che si asciughino naturalmente.
Se il vetro non è tanto sporco potete usare soltanto l'aceto con alcol e acqua. Se le gocce sono unte (succede se il lampadario è ad esempio vicino alla cucina, dopo che li avete immersi potete asciugarli con un panno asciutto morbido (ad esempio il panno giallo).

Capelli ricci idratati e boccolosi con l'olio di cocco.

Spesso i capelli mossi o ricci non formano gli amati boccoli, ma piuttosto una chioma disordinata e indomabile.
Però per dare forma ai capelli ricci, idratarli e anche per favorire la formazione dei boccoli basta farne uso dell'olio di cocco puro al 100%. L'olio di cocco dona lucentezza e idratazione ai capelli ricci. Basta mettere mezzo cucchiaino di olio (per capelli di lunghezza media corta), sul palmo della mano e poi passare sui capelli appena lavati e bagnati.
Se usate qualche prodotto senza risciacquo non ci sono problemi, potete usare lo stesso l'olio prima di applicare qualche altro prodotto (se possibile usate prodotti cosmetici bio).
Dove trovare l'olio di cocco puro al 100%? Io lo compro nei negozi alimentari indiani, è puro e non costa tanto, una bottiglietta costa circa 2,50. Ma potete trovare l'olio puro anche nelle erboristerie.
Se volete preparare l'olio di cocco a casa fate cosi: mettete da parte l'acqua della noce di cocco, quindi frullate l…

Peso per ginnastica fai da te.

Non buttate i vecchi CD, con il loro aiuto possono rimanerci in forma. Con un bullone e tanti CD potete fare dei pesi per le braccia.

http://www.comofazerartesanatos.com.br/como-fazer-artesanato-com-cd-velho/

Come fare una fioriera con delle bottiglie di plastica

Occorrono: 2 bottiglie di plastica da 2 litriTaglierinoForbiciPennarello per CDcucitriceTagliate le estremità delle bottiglie e assemblate una dentro l'altra formando un recipiente chiuso. Quindi col pennarello segnate l'apertura della fioriera, poi separate le parti e tagliatele.
Unite definitivamente le parti usando la cucitrice o del fil di ferro (passo 8)
Posizionate l'estremità tagliata della bottiglia (il collo) e posizionatelo nelle estremità della fioriera per segnare il foro che poi verrà tagliato, in quel foro poi va messo il collo (che poi verrà chiuso col tappo). Potete mettere un altro "piede" nel centro per dare più stabilità.

Mettete delle pietre sul fondo della fioriera prima di versare il terriccio. Potete lasciarla al naturale o anche dipingerla


http://www.viladoartesao.com.br/blog/2010/02/horta-feita-com-garrafas-pet-dica-de-reciclagem/

Combattere i sintomi della TPM mangiando.

è possibile combattere i fastidiosi sintomi della TPM mettendo in tavola gli alimenti giusti. Ad esempio la vitamina B6 abbondante nei cereali integrali (riso integrale, avena e mais), nel cavolo fiore, nella banana, nell'uvetta e nella soia, è capace di equilibrare le oscillazioni degli ormoni estrogeno e progesterone che provocano i terribile fastidi.
Il magnesio presente nel germe di grano, tofu, , ciliegie, mandorle, avocado, cioccolato al 70% e spinaci è una mano santa contro la ritenzione di liquidi.


Per combattere i dolori in generale (addome, testa, seno) usate l'olio EV di oliva, l'olio di girasole, olio di germe di grano, noci e kiwi. Questi alimenti sono delle ottime fonti d vitamina E, il regolatore della prostaglandina azeite de oliva, óleo de girassol ou de milho e abacate, ótimas fontes de vitamina E, regulador da prostaglandina (che agisce sul dolore dei dolori).
è importante diminuire il consumo di doce in questo periodo, quindi al posto del dessert optate p…

Tubo porta elastici.

I tubi di cartone dei rotoloni di carta assorbente possono diventare dei porta elastici molto utili, in questo modo si evita di avere degli elastici sparsi dappertutto. Per gli elastici più grandi potete usare una lattina o dei tubi grandi di cartone o plastica.

Come pretrattare ed eliminare le macchie di deodorante sui capi neri/scuri

Le macchie di deodorante sui capi scuri vanno trattate con una miscela di alcol+aceto bianco (messi in parti uguali). Poi si bagna un pezzo di cottone o di stoffa e si tampona, o semplicemente si inumidisce bene la parte macchiata.
In posa per un minimo di 1 ora prima di lavare il capo in lavatrice, comunque potete lavarlo anche il giorno dopo.

Antipasto con funghi e zucchine

Trattasi di un antipasto molto semplice da fare e anche molto gustoso. So che la foto è venuta orribile e non rende giustizia al piatto. Comunque per prepararlo basta spelare ad esempio 4 zucchine grandi e poi tagliate varie fette da 3 centimetri.
Poi lavate alcuni funghi champignon che vanno messi interi insieme alle zucchine.
Poi in una forma coperta con carta da forno (ho provato a imburrare però alla fine la verdura si brucia), portate la verdura a forno tiepido preriscaldato a 110 gradi per 30 minuti. La temperatura deve essere bassa altrimenti le verdure si asciugano e perdono sapore.
Quando i funghi saranno abbruniti e le zucchine un po' morbide è pronto. Quindi mettete le verdure in una insalatiera, come accondimento usate dell'aceto balsamico, olio EV di oliva, sale e un pochino di prezzemolo o menta. Potete aggiungere anche un po' d'aglio se piace.
Aspettate 10 minuti prima di portare a tavola.
.

Visite