Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2022

Minicorso base di modellistica per l'abbigliamento: dispensa gratuita "tasche"

Immagine
È uscita la nuova dispensa del minicorso di modellistica per l'autoproduzione di abbigliament o, e come già spiegato altre vote trattasi di un corso di base perciò indicato a tutti quelli che non hanno esperienza (o ne hanno poca) e vogliono conoscere delle tecniche di sviluppo dei cartamodello per la realizzazione dei capi più semplici.  Questo minicorso gratuito è basato più che altro su insegnamenti tramandati in famiglia dunque non prevede l'uso di tecniche specifiche e non fa ricorso a squadre o istrumenti specifici, ma soltanto fogli di carta (kraft, velina, cartoncino ecc.), righello scolastico da 50/60 cm, riga squadra scolastica, gomma, matita comune, pennarelli o matite colorate, calcolatrice e istrumenti a scelta come i curvilinei ad esempio.  Ricordiamo che avere nozioni di modellistica e/o sartoria è di grande aiuto per contrastare il fenomeno della fast fashion che provoca tanti problemi all'ambiente e ai lavoratori di diversi paesi del mondo, e anche p

DIY: Lampada fai da te realizzata con oggetti riciclati e che non ha bisogno di elettricità.

Immagine
Tutti noi abbiamo già sentito parlare della clorofilla ma quante volte abbiamo pensato che questo pigmento essenziale per la sopravvivenza delle piante trattasi in realtà di uno degli elementi di un vero complesso in grado di raccogliere energia solare convertendola in energia chimica fondamentale per la sintesi di sostanze organiche. Questo processo evolutivo davvero molto interessante ci fa pensare ad un  metodo per ottenere energia pulita diventato molto popolare: il fotovoltaico. Non solo grandi pannelli fotovoltaici posizionati sui tetti ma anche piccoli e mini impianti possono rivelarsi utili sia per diminuire il consumo di energia elettrica che per dare una mano al pianeta. Oggi non approfondiremo il discorso del fotovoltaico e il suo funzionamento ma vedremo come sfruttare un piccolissimo impianto anche per riciclare qualche oggetto che abbiamo a casa. La proposta di oggi è una lampada alternativa alimentata con un piccolo pannello fotovoltaico: Un piccolo pannello foto

Hatiora salicornioides o cactus ossa: una succulenta perfetta per ambienti interni.

Immagine
  Quando pensiamo ai cactus o alle Cactacee ci vengono in mente i paesaggi aridi e le tipiche piante piene di spine e invece esistono delle cactacee molto delicate che provengono dalle zone umide del mondo e che tra l'altro sono perfette come pianta da interno. In questo caso parliamo delle specie della Tribù* Rhipsalideae che comprende i generi Hatiora, Lepismium, Rhipsalis e Schlumbergera .  In natura queste piante sono epifite o litofite (crescono sulla roccia) e hanno quasi tutte un comportamento pendente. Il fusto è segmentato, arrotondato o piatto, le areole sono sommerse e i fiori sono piccoli e delicati. Sono originarie (quasi tutte) dalle Americhe (dall'Argentina alla Florida) e sono tipiche degli ambienti di clima tropicale e subtropicale umido e per questo motivo  necessario coltivarle al riparo del sole diretto poiché vivono nascoste tra le rocce o tra gli alberi nel loro habitat. Questa pianta è conosciuta anche come Cactus Ossa.  Parleremo della  Hatiora sal

Mix di trattamenti cosmetici bio per la bellezza delle mani: preparazione e proprietà di ogni ingrediente.

Immagine
 Non solo la manicure ma anche una pelle liscia e curata rendono le mani un vero biglietto da visita e anche se una buona alimentazione ricca di antiossidanti, vitamine, sali minerali e soprattutto acqua sono fondamentali per avere un'ottima pelle e di conseguenza anche delle belle mani, non possiamo proprio farne a meno dei trattamenti cosmetici e meglio ancora se preparati con ingredienti naturali e se possibile adatti anche alla pelle più sensibile e/o allergica. In seguito potete prendere nota di alcuni trattamenti fai da te a base di ingredienti naturali, tutti facilissimi da preparare e ricchi di benefici: ammorbidire, rassodare, smacchiare, lenire, nutrire, idratare e schiarire.  a) farina di riso + amido di  patate + tisana alla camomilla : la farina di riso schiarisce le macchie e tonifica la pelle, l'amido di patate rende la pelle più liscia e uniforme mentre la camomilla smacchia e lenisce la cute. Come utilizzare: preparare la tisana alla camomilla e versar

Trattamento viso alla noce moscata: per combattere le macchie, irritazione, segni del tempo e cattivo odore.

Immagine
La noce moscata è una spezie capace di donare un gusto caldo e leggermente piccante e anche una piacevole nota agrumata e per questo motivo è molto utilizzata in diverse cucine del mondo, ma quello che non tutti sanno è che questo condimento è un vero toccasana per la bellezza della pelle. Il suo nome botanico è   Myristica fragrans  e trattasi di una pianta della famiglia delle  Myristicaceae e così come la  Syzygium aromaticum (albero che produce chiodi di garofano) anche questa specie vegetale è originaria dalle isole Molucche (Indonesia). I suoi frutti sono delle drupe e la noce moscata che conosciamo sarebbe il seme. Questa spezie ha notevoli proprietà antiinfiammatorie e antiossidante e per questo motivo riesce a combatte i temuti radicali liberi e quindi la comparsa dei segni/solchi/rughe e macchie sul viso. Alcuni benefici della noce moscata: Riduce l'iperpigmantazione cutanea; Riduce l'arrossamento; Rende la pelle uniforme; Equilibra e chiude i pori dilatati;

Trattamento completo ai chiodi di garofano: purificante, fortificante e stimolante per pelle, unghie e capelli.

Immagine
 I chiodi di garofano  Syzygium aromaticum  sono presenti in quasi tutte le cucine del mondo ma benché sia diventata molto popolare trattasi comunque di una spezie ricchissima di proprietà nutrizionali, antisettiche e cosmetiche e oggi ci concentreremo su quest'ultima caratteristica. Trattasi di una pianta della famiglia  Myrtaceae naturale dall'Indonesia, i suoi boccioli fiorali vengono raccolti ed essiccati e costituiscono la spezia chiamata chiodi di garofano. Questa spezie contiene omega 3, magnesio, zinco, fosforo più diverse vitamine ed ha una notevole azione antiossidante, il suo odore caldo e fresco rivela la presenza di un composto antimicrobico chiamato eugenolo . Le proprietà fortificanti, anti crespo, rigeneranti e purificanti dei chiodi di garofano sono preziose per il trattamento delle  unghie, pelle e capelli.  Cura dei capelli : stimola la crescita, intensifica la lucentezza, combatte l'effetto crespo ed elettrico e purifica la cute. 10 chiodi di garo

Aiutare le piante ad affrontare caldo e siccità utilizzando una specie vegetale molto comune.

Immagine
  Aloe vera è una pianta succulenta della famiglia delle Asphodelaceae così come la Gasteria e la Haworthia che tra l'altro sono due piante molto apprezzate dai collezionisti di piante grasse. Nonostante l'aloe prediliga i climi più caldi e asciutti si è adattata piuttosto bene nel Mediterraneo, la cosa importante è proteggerla dal freddo invernale e non innaffiarla troppo nemmeno durante il periodo estivo. Questa specie vegetale è diventata quasi onnipresente nei diversi prodotti cosmetici e non solo, ma in realtà i suoi benefici vanno molto oltre tanto da renderla in grado di aiutare altre piante ad affrontare i temuti periodi di siccità e di caldo estremo e questo perché il suo gel contiene una grande quantità di acqua e anche diversi minerali: ( Misure: N, P, K, Ca, Mg e S->  g 100g-1 ---- Na, Cu, Fe, Mn, Zn, Co, Mo e B -> mg kg-1 ) Azoto: 1,40  Fosforo: 0,21 Potassio: 5,20 Calcio: 1.80 Magnesio: 0.69 Zolfo: 0.16 Sodio: 100.00 Rame: 4.00 Ferro: 68.00 Manganese:

DIY: Realizzare un aromatizzatore e umidificatore per alimenti utilizzando un semplice barattolo riciclato.

Immagine
Tutti abbiamo sentito parlare delle tecniche di affumicatura tanto apprezzate dagli appassionati di barbecue, e tra l'altro bisogna tenere in mente che anche anche i vegetali ci guadagnano moltissimo sia in sapore che in aroma, ma la buona notizia è che possiamo utilizzare un metodo molto identico alla classica affumicatura anche quando decidiamo di utilizzare il normale forno di casa, tra l'altro questo questa " aromatizzazione alternativa " impedisce il rinsecchimento del cibo ed evita la formazione di fumo questo perché prevede l'uso non solo del legno/legnetti ma anche di una buona quantità di acqua. Non solo tecnica di affumicatura ma anche riciclo, si perché questo " aromatizzatore improvvisato " sarà realizzato con un semplice barattolo di latta che potrà essere riutilizzato più volte. Occorrono: Un barattolo di latta (quello della foto ha la capienza di circa 500 gr.) Un apriscatole a manopola (tolgono il coperchio creando allo stesso temp