Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2011

Neutralizzare gli odori della cottura sulla piastra e pulizia della piastra.

Se delle cose che stavate preparando sulla piastra si sono brucciacchiate (povero pane!!!) , oppure se è rimasto tanto grasso, dopo che avete finito di preparare le pietanze, cospargete la piastra con del bicarbonato di sodio. Il bicarbonato non solo aiuta nell'operazione di pulizia, ma neutralizza l'odore proveniente dalla piastra.
Se sulla piastra c'è il carbone: cospargete con bicarbonato e poi aggiungete acqua il quanto basta per coprire il fondo.
Se invece il problema è l'unto, cospargere con tanto bicarbonato. Poi per lavarla usate per primo dell'acqua calda risciacquate il bicarbonato e l'eccesso di sporco.
A questo punto potete scegliere:
O lavarla direttamente con detersivo (la piastra vieni pulitissima se prima la strofinate o con spazzola per stoviglie o spugna previamente passate nel sapone di marsiglia, poi risciacquo e una passata finale con detersivo o solo bicarbonato).
Oppure cospargete la piastra un'altra volta con bicarbonato, poi mettete un…
Prima di iniziare ad usare la piastra mettete in un pentolino 2 bicchieri di acqua, 1/2 bucchiere d'aceto e 15 gocce di olio essenziale di tipo verde forte (ex: cedro, muschio, bergamotto, eucalipto, pino, limone, cipresso ecc...)
Questa miscela profumerà la cucina e neutralizzerà l'odore più forti. Potete lasciare il pentolino suol fuoco anche quando avete finito la cottura, aggiungendo un altro po' di acqua, aceto e olio.

Cancellare le macchie dai vestiti bianchi

Se il vestito bianco che avete da poco lavato presenta qualche macchia marroncina, non rimettetelo subito in ammollo o in lavatrice, lasciatelo asciugare e quindi tamponate la macchia con dell'acqua ossigenata da 40V (quella cosmetica cremosa), e subito dopo appoggiate della carta velina (o carta assorbente sulla parte interessata. Quindi passateci sopra il ferro da stiro caldo (senza usare il vapore).
Spesso con questa semplice operazione la macchia svanisce. Osservazione: le macchia di ruggine possono essere tolte applicando del succo di limone+sale fino sulla macchia e lasciando in ammollo per 1 ora, quindi lavare con sapone di marsiglia o detergente.

Consiglio per gli acquisti: shampoo biologico

Parliamo di capelli... si sa che una chioma non è uguale all'altra, e che quello che magari ha funzionato divinamente per i miei capelli magari è acqua per i capelli di un'altra persona. Comunque in generale ci sono prodotti che sono perfetti per una certa tipologia di capelli, come ad esempio i prodotti al burro di karitè per i crespi, al limone per i grassi e via dicendo.
Comunque ho comprato uno shampoo la settimana scorsa e devo dire che ho avuto dei risultati eccellenti, capelli idratati, definiti, come volevo. Però la particolarità di questo prodotto è che non si tratta di uno shampoo normale, ma si di un prodotto per bambini.
Si tratta dello shampoo "baby lavera" ed è fatto con ingredienti provenienti dall'agricoltura biologica, ha PH neutro e ha: olio di mandorle, avocado, aloe, lavanda, calendola e arancia, senza coloranti e profumo.
Ho pagato 7,60 circa, ma devo dire che mi è piaciuto moltissimo. I miei capelli sono mossi, non riccissimi ma tendono a secca…

Detersivo fai da te delicato per vasca da bagno e idromassaggio

Per le vasche da bagno o da idromassaggio più delicate (o quelle nuovissime lucidissimi che avete tanta paura di rovinare).
Questo detersivo sgrassa, evita la formazione di calcare ed è delicato:
Ricetta:
Per circa 100 grammi:
50 grammi di amido (qualsiasi amido: fecola di patate, maizena, amido di cereali che si usa per il bagno, però il migliore in assoluto è quello di riso) 20 grammi di bicarbonato di sodio alcol rosa o bianco detersivo per piatti a mano (di preferenza bio)
Mischiate bene amido e bicarbonato, poi aggiungete poco alcol alla volta, mischiando con cucchiaino, per emulsionare la miscela (dovrà essere cremosa e non liquida o secca, fermatevi quando avete fatto una pasta).
Aggiungete il detersivo per piatti e la quantità scegliete voi, c'è chi si accontenta di poco, c'è chi non riesce a pulire senza vedere la schiuma, comunque io consiglierei 1 cucchiaino per ogni 100 grammi, in questo modo non si forma tanta schiuma, si sgrassa e si risciacqua subito.
Al limone:
80 grammi …

Pulizia piastrine del piano cottura

Per sgrassare a fondo le piastrine dei fuochi del piano cottura, usate un rimedio ormai già noto qui da noi....
Prendete la piastrina, mettetela su uno straccio e cospargetele con del bicarbonato. Poi spruzzatele con un bel po' d'aceto.
Quando la miscela smetterà di friggere strofinate la piastrina con detersivo per piatti (meglio se uno dei nostri fai da te), oppure con una spugna insaponata con sapone di marsiglia. Risciacquare con acqua calda.
Ripetete l'operazione se necessario.
Un altro modo:
Passare del detersivo sulla piastrina unta, cospargerla con bicarbonato e spruzzare l'aceto. Passata la reazione strofinate con spugna insaponata (detersivo o sapone) e risciacquare con acqua calda.
Un'altro ancora:

Strofinare la piastrina con una spugna insaponata con sapone di marsiglia e soda solvay (tutto insieme).

Per i bruciatori:

Pulizia del pavimento grezzo: come disincrostare i pori e fessure.

Chi ha sia all'esterno che all'interno della casa, dei pavimenti grezzi, un po' porosi, sa che non è facile levare la sporcizia che s'incastra dentro ai pori e fessure. Lo straccio bagnati non riesce a raggiungere, e lo sporco bagnato si indurisce e s'incolla ancora di più e con il tempo l'aspira polvere non riesce a catturare lo sporco.
Per pulire i pori del pavimento grezzo, cospargete del bicarbonato di sodio sul pavimento, e quindi, usando una scopa di setole dure e lunghe strofinate il pavimento con movimenti di via vai. In questo modo lo il bicarbonato riuscirà a intrappolare i residui di sporco portandoli fuori dai pori del pavimento.
Alla fine spazzate via la polvere o passate l'aspira polvere.

Detersivo per pavimenti delicato per le mani all'argilla verde

Questa ricetta usufruisce dalle qualità antisettiche naturali e del potere pulente dell'argilla e dell'olio di tea tree. Alcuni di voi m'avevate chiesto una ricetta di detersivo molto delicato per le mani. Io comunque vi dico sempre di usare i guanti, però capisco che non piace a tutti indossarli, altri invece vorrebbero qualcosa di diverso e anche di disinfettante.

Non che gli altri detersivi fai da te non lo siano (parlo del detersivo all'aceto o al bicarbonato) però includo anche questa ricetta qui, magari interesserà a qualcuno,tanto uno ci prova, poi...

Per esperienza dico che questo detersivo ha prodotto risultati positivi su tutti i tipi di pavimento (marmo, cotto, legno, ceramica ecc), però come sempre dico: ogni pavimento è diverso dall'altro anche se i materiali sono simili, per cui fatte una prova), però per i pavimenti grezzi e legno i risultati sono ancora migliori.

Allora:

Detersivo per pavimenti delicato per le mani:

4 litri d'acqua calda
2 cucchiai di…

Riciclando i cartoni: come fare un organizzatore di cassetti

Io ho trovato questo video perchè ho proprio bisogno di organizzare alcuni cassetti, altrimenti non trovo più nulla in casa mia. Avendo un bel po' di cartone che si sono moltiplicati (Ah! Le feste), mi metterò questo weekend a fare un po' di fai da te.

Il video è in inglese, ma si capisce benissimo anche senz'audio...

Pulire e lucidare l'argenteria con la soda solvay

Tempo fa ho inserito un post in cui veniva insegnato come pulire l'argenteria con la cenere, i risultati sono ottimi però non tutti hanno la possibilità di ottenere, appunto la cenere.

Quindi ecco un'altra ricetta molto simile alla prima però si userà la soda solvay al posto della cenere:

soda solvay limone aceto detersivo per piatti a mano acqua spugna
Per primo mischiate il succo di 2 limoni con 1 bicchiere d'acqua e 1/2 bicchiere d'aceto, aggiungete 2 cucchiai di detersivo per piatti a mano (di preferenza ecologico).
Poi mettete un po' di soda solvay sulla spugna o sull'oggetto ad essere lucidato, e poi mettete il detersivo al limone sulla sulla parte morbida della spugna (sulla soda), e strofinate l'oggetto usando una forza media o delicata a seconda di come sia fatto l'oggetto.
Più strofinate, più lucido sarà. Quindi risciacquate in acqua corrente calda e asciugate bene con canovaccio asciutto.
Potete ripetere l'operazione se volete.
Qual'è la differe…

Detersivo per bagno e cucina al vero profumo di limone

I detersivi al profumo di limone sono i più "gettonati" per il loro "odore di fresco". Comunque per creare a casa un detersivo più naturale sempre profumato al limone, seguite questi passi:
Occorrono:
4 limoni1 bicchiere di alcol bianco (per liquori)... potete usare anche l'alcol rosa, però il bianco è più consigliabile10 gocce di OE limone (opzionale)2 cucchiai di detersivo per piatti a mano (meglio se ecologico) Premete i limoni e poi tagliate le bucce facendo dei pezzettini piccoli
Mettete il succo e le bucce in 500 ml di acqua e portate a fiamma media fino a bollire.
Spegnete quindi la fiamma e chiudete la pentola. Quando l'acqua sarà completamente fredda mettete gli altri ingredienti in uno spruzzino e per ultimo l'acqua con limone (filtrata). Se necessario aggiungete un po' d'acqua per riempiere lo spruzzino.
Potete usare questo detersivo per pulire il bagno e la cucina per le sue proprietà deodoranti, antisettiche, sgrassanti e anticalcare.

Premio sunshine

Vorrei ringraziare la cara Zizi per questo fiore molto speciale, ovvero il fiore del premio Sunshine. Ho ricevuto questo premio da un blog molto dolce e pieno di poesia, con tante foto bellissime...cioè un spazio che ha un nome molto interessante: Zizi, scimmietta curiosa... andate a sbirciare!!!

Io dovrei indicare 12 blog meritevoli, però come sempre per me è difficilissimo visto che ci sono tanti blog amici che mi regalano una visita e anche delle belle parole, per cui questo premio io lo vorrei dedicare a tutti quanti voi....

Smacchiare, deodorare e sciogliere il calcare dal fondo del WC

Se il fondo del WC del vostro bagno tende ad annerirsi facilmente, usate la soda solvay, questa non si scioglie subito quando messa in acqua ed è anche un ottimo sciogli calcare, e serve anche per neutralizzare gli odori.
Quindi dopo avere pulito il WC, metteteci 4 cucchiai di soda solvay e 3 cucchiai di sale grosso e lasciate in ammollo. Sarebbe meglio se potesse restare a lungo in ammollo, ad esempio per 1 ora (magari fatte quest'operazione prima di uscire di casa).
Spesso la causa dell'annerimento del WC è la presenza di incrostazione che diventa sempre più scura, quindi è importante scioglierla per avere un WC igienizzato e bianco.

Come risparmiare detersivo per bucato usando il sapone di marsiglia in lavatrice.

Tempo fa ho pubblicato un post in cui consigliavo di metterci insieme al bucato un "fazzoletto", ovvero un pezzo di tessuto insaponato con sapone di marsiglia che servirebbe da "ammorbidente per i panni", visto che una delle tante qualità del sapone è quale di ammorbidire i tessuti.
Fazzoletto Ammorbidente
Per chi invece vuole risparmiare un bel po' di detersivo per bucato può usare non un pezzo di tessuto ma un asciugamano per portare il sapone di marsiglia dentro alla lavatrice.
Sapiamo che non è una buona idea inserire le scaglie di sapone direttamente in lavatrice visto che possono attaccarsi al tessuto e intasare la lavatrice visto che non si sciolgono nell'acqua calcarea.
Quindi se volete lavare gli indumenti anche con sapone di marsiglia, riducendo il detersivo ad essere usato (ad esempio invece di 150 ml è possibile usare circa 120 ml, con il risparmio del 20%)
Come fare:
Prendete un asciugamano medio e inumiditelo molto bene (senza sgocciolare), quindi s…

Pulire usando la maizena (amido di mais)

1) Per spolverare a fondo e ravvivare il colore dei peluche cospargeteli con dell'amido di mais (maizena), dopo 1 ora spazzolateli con spazzola morbida e aspirateli.
2) Perdare lucentezza all'argento coprite la superficie con una miscela di acqua e maizena, metteteli al sole, o all'aria (se manca il sole) e quando la miscela sarà asciutta lucidate con pano giallo asciutto.
3)Per sgrassare i vetri mischiate 1 bicchiere di maizena e 2 bicchieri di acqua. Mischiare bene e applicate la miscela con panno pulito, e poi asciugate con panno asciutto.

Come conservare l'avocado in frigo

Se usate soltanto metà avocado, cospargete l'altra metà con pan grattato prima di metterla in frigo, in questo modo non diventerà scura.

Lavare i pavimento con sapone di marsiglia.

Innanzitutto, se dopo aver letto il contenuto del post vi verrà qualche dubbio ad esempio se usare o no questo detersivo fai da te, vi consiglio di fare una prova su una area nascosta per capire se questo detersivo va bene o no per il vostro pavimento. Spesso quando inserisco qualche ricetta in cui ci sia il sapone di marsiglia alcuni mi scrivono chiedendomi se andrà bene o no, qualcuno ha i suoi dubbi ecc.
Visto che non conosco le vostre case,e i test io li faccio in casa mia, e magari in quelle di qualche amica, e inoltre vi ricordo che un gres non è uguale all'altro, un cotto non è uguale all'altro, quindi in linee generali so che un determinato detersivo fai da te va bene per un certo tipo di materiale, ma ovviamente servirà più ad uno che altro, quindi se avete dubbi, fatte una prova.
Dunque andiamo a quello che ci interessa: Per fare questo detersivo avete bisogno di
aceto alcol acqua sapone di marsiglia
In un secchio mettere dell'acqua calda (non bollente)
Poi sciogliete i…

Trucchi per domare i capelli ribelli

Tanto volume:

Prima dell'asciugattura prendete alcune ciocche nella parte interna dei capelli, arrotolatele e legatele con le mollette. Dopo l'asciugatura sciogliete le ciocche.

Radice Crespa

Prima dell'asciugatura, applicate del gel fissatore sulla radice per domarla.

Capelli Elettrici:

Fare la prima asiugatura con asciugamano in microfibra, poi usate un pentine di legno per pettinare i capelli bganati, usare il vostro prodotto anti volume e asciugare con diffusore a media velocità. Alla fine asciugateli con aria fredda.

Tecniche per idratare a fondo i capelli.

Consigli per un'idratazione ben riuscita:
ovviamente sono esperimenti fatti con i miei capelli e con quelli delle amiche, comunque abbiamo riscontrato dei punti in comune:
1) Mischiare dell'olio vegetale alla maschera di idratazione anche se questa è la migliore del mondo. I migliori: olio di karitè, cocco, avocado, vinacciolo, mandorle, germe di grano, jojoba.
2) Non usare l'olio da solo per idratare i capelli, in alcuni casi possono sciupare i capelli.
3) Se i capelli sono molto secchi usate anche i burri che sono una mano santa per i capelli più aridi. Potete usarli da soli oppure, e meglio ancora mischiare alla vostra crema per capelli e anche agli oli.
4) Le maschere migliori sono quelle senza silicone o paraffina, quindi le crema bio che sono piene di estratti naturali attivi.
5) Dopo che avete spalmato il miscuglio in testa dovete attivarlo con il calore. La cosa migliore è avvolgere la testa con la carta argentata e poi metterci una cuffia da doccia. In alcuni paesi avvo…

Consiglio per gli acquisti: gel fissatore per capelli

Ecco un prodotto che mi è piaciuto molto, ovvero un gel fissatore per i capelli molto delicato. Se come me avete tanti capelli che si ribellano appena si alza il tasso di umidità, e si spaventano appena sentono un soffio d'aria in più, usatelo.
Al contrario di altri prodotti questo gel non unge i capelli, non li sciupa, non li induriscono e non li incollano. Inoltre ha un buon profumo.
Il prodotto in questione è il gel fissatore per capelli alla proteina vegetale della fitocose.
Inoltre è un prodotto derivato dall'agricoltura biologica e non testato sugli animali e che ci tieni ad usare ingredienti non inquinanti.
Costa 5,50 euro, ma dura molto visto che basta un pochino per ottenere ottimo risultati.
In erboristeria.

Tonico e maschera per illuminare e idratare i capelli biondi e castano chiari

I capelli chiari possono acquisire dei bei riflessi dorati con l'applicazione di tonico e maschera preparati apposta per la capigliatura bionda o castana chiara.
Per avere dei riflessi luminosi:
Tonico
450 ml di acqua 4 cucchiai di camomilla (comprate in erboristeria, non usate le bustine da tè) 15 gocce di olio essenziale di limone (opzionale, ma serve per ravvivare ancora di più i riflessi) 2 cucchiai di aceto di mele.
Fate l'infuso con la camomilla e l'acqua e lasciatelo raffreddarsi. Quindi mettete gli altri ingredienti in uno spruzzino e subito dopo versate il tè. Scuotete bene lo spruzzino prima di ogni uso. Dopo aver lavato i capelli, spruzzateli con il tonico e asciugateli. Potete usare dopo, se siete abituate, i vostri prodotti senza risciacquo.
Maschera
Per le bionde che possiedono la capigliatura riccia e/o che tendono a diventare crespa e ribelle: usate questa maschera per capelli chiari che servirà non solo a illuminare i capelli, ma anche per idratarli a fondo:
3 cucch…

Come togliere la carta da parati senza solventi.

Per togliere la carta da parati, in alternativa ai solventi, potete usare semplicemente acqua e sapone.
Prendete un secchio con acqua bollente e sciogliete 50 gr di sapone di marsiglia per 1/2 secchio con acqua (se carta p molto attaccata usate più sapone) . Io direi che il modo migliore sarebbe tagliare il sapone in pezzettini piccoli e metterli nell'acqua bollente, poi chiudete il secchio con una tavola di legno e semplicemente con una pellicola per 20 minuti.
Passati i 20 minuti guardate se il sapone si è sciolto, se resta qualche pezzo non sciolto sminuzzateli usando le mani.
Oppure potete strofinare una spugna inumidita nel pezzo di sapone e poi premerla dentro al secchio, vedete voi come vi rimane più comodo.
Poi prendete un panno abbastanza assorbente, immergetelo nell'acqua insaponata e tamponate la carta da parati bagnandola bene. Aspettate una decina di minuti e con l'aiuto di una spatola iniziate a staccarla, se necessario bagnatela un'altra volta (normalmente …

Come togliere i cattivi odori dalle borse e zaini.

Per neutralizzare i cattivi odori formati dentro alla borsa di cuoio, plastica o altri materiali, prendete un foglio di giornale e immergetelo in acqua in cui avete messo del bicarbonato di sodio, quindi strizzatelo bene e mettetelo in una busta di plastica, poi cospargete con un 1 cucchiaio di bicarbonato e mettete la busta aperta dentro alla borsa.
Ovviamente il foglio di giornale non deve toccare l'interno della borsa per non macchiarla, per questo va messo dentro alla busta de plastica, che però dovrà rimanere aperta, dunque chiudete la borsa. Due giorni dopo togliete la busta, aprite la borsa e esponetela all'aria aperta.
Al posto del bicarbonato potete usare l'aceto, spruzzandolo bene sul giornale, quindi mettetelo nella busta.

Macchie di unto molto ostinate sui tessuti.

Provate ad applicare dell'amido sulla macchia, poi metteteci sopra una carta assorbente e poi un peso. Dopo 30 minuti lavare con sapone di marsiglia (il panetto), strofinare be e e lavare in acqua corrente.
Se le macchie ci saranno ancora, riempite un secchio con acqua molto calda (quello che basta per coprire il capo), aggiungete 1 bicchierino da caffè di detersivo per piatti a mano (meglio se ecologico), e 1 bicchiere di sale grosso. Lasciate in ammollo per 1 giornata e poi lavate il tessuto in lavatrice a 40 gradi, aggiungendo 1 cucchiaio di bicarbonato. Fatte un ultimo risciacquo usando aceto bianco al posto dell'ammorbidente.

Un buon infuso per combattere l'eccesso delle feste.

Dopo le feste di fine anno l'organismo, un po' per gli abusi alimentari, un po' per il freddo e anche per i cambiamenti nella routine, spesso soffre di affaticamento.
I tè sono in grado di aiutarci a mettere a posto l'organismo depurandolo e combattendo anche i malesseri come fastidio allo stomaco, apparato digerente, stanchezza ecc.
L'infuso alla lavanda serve per combattere l'emicrania e il mal di testa dovuto ai problemi digestivi, inoltre insieme alla camomilla è un santo rimedio contro l'insonnia.
Fidatevi della menta per disintossicare l'organismo, una tassa di tè al mattino o pomeriggio e un'altra di sera vi farò sentire meglio.
L'infuso al finocchio serve per ripristinare l'intestino.
.

Visite