Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2017

Olio essenziale come repellente naturale: un singolo OE per uno o più parassiti

Immagine
L'impiego di oli essenziale per allontanare gli insetti è davvero molto antico e sappiamo che alcune piante producono sostanze che le permettono di sopravvivere all'attacco dei parassiti in natura.

Gli oli essenziali contengono molte di queste sostanze che si trovano concentrate in questi oli naturali. In ogni modo ogni olio ha un determinato raggio di azione e colpisce un particolare parassiti.

Ho riassunto alcune di questi usi facendo una relazione tra OE e parassita(i) come potete vedere nell'immagine


Se volete scaricare la tabella cliccate qui

Oppure andate sulla nostra pagina "STAMPARE" e trovate la tabella lì.

Ippocastano: come usare per la cura personale e del bucato

Immagine
L'ippocastano (Aesculus hippocastanum) ha un frutto tondo e lucido, e dalla sua polpa si traggono molte sostanze importanti per l'industria farmaceutica.

Alcuni utilizzi:

Uso personale

Emorroidi

Preparare un infuso con 3 foglie di ippocastano per bicchiere d'acqua (circa 200 ml). Questo infuso potrà essere usato in tre modi:

a) bere mezzo bicchiere due volte al giorno
b) Preparare un cataplasma fatto con infuso e argilla verde e applicare sulla zona interessata per e lasciare in posa per almeno 1 ora
c) Fare una lavanda con 500 ml di infuso forte di foglie di ippocastano, 1 cucchiaio non molto pieno di argilla verde e 10 gocce di OE di menta o tea tree. Lavare la zona interessata due volte al giorno usando questa miscela.

In alternativa si possono usare 15 gocce di tintura madre in un 200 ml di acqua per uso orale o 30 gocce in 200 ml di acqua per applicazione esterna.

Geloni, dolori al polso e mano, reumatismo

Lessare 20 castagne e quindi ridurre la polpa a purea, applicare…

Rimedio naturale per labbra giovani e carnose

Immagine
Le labbra curate risultano più voluminose e attraenti e un bel peeling fatto con zucchero e olio di mandorle può renderle più belle e levigate.

Un bel massaggio partendo dal centro di ogni labbro e quindi verso le estremità li rende tonici e voluminosi. Posizionate gli indici sulla zona centrale e poi muovete contemporaneamente le dita ognuno verso una estremità

E per finire passiamo al rimedio naturale più indicato per avere labbra sempre belle, giovani e seducenti: l'olio essenziale di chiodo di garofano.

Basta 1 goccia in 1 cucchiaino scarso di olio di mandorle, passare sulle labbra facendo un breve massaggio. Lasciare in posa per alcuni minuti o anche tutta la notte (però prima fatte un test per vedere se non siete allergici all'OE di chiodi di garofano.

Usando almeno una volta a settimana questa soluzione noterete che le labbra risulteranno più sode e riempite e quindi con un aspetto più voluminoso.

Ovviamente la genetica prevale, se una persona ha labbra sottili non si …

Piante che curano piante: infusi utili per combattere gli afidi

Immagine
Alcune piante possono essere usate per il controllo biologico di molti parassiti vettori di malattie agli organismi vegetali.

Ad esempio in molti periodi dell'anno le piante vengono attaccate dagli afidi, insetti che prediligono le parti giovani delle piante perché ricche di sostanze nutritive. Le formiche "allevano" gli afidi poiché questi producono una sostanza molto dolce che serve di alimento (dolcetto) per le formiche.

Per debellare gli afidi potete usare una di queste piante: il Nasturzio comune (commestibile e ricco di vitamina C) e il Tanaceto (una pianta spontanea presente in tutto il territorio).

Macerare foglie e fiori in acqua bollente per 24 ore, filtrare e quindi bagnare le parti delle piante attaccate dagli afidi.
















Nasturzio
















Taraceto


Proprietà nutrizionali e benefici della Portulaca

Immagine
La Portulaca oleracea detta anche porcellana o porcacchia è un arbusto spontaneo con fusti carnosi e foglie commestibili. Producono molto nettare e polline quindi attraggono le api, comune negli orti e campi di tutto paese tanto da essere considerata infestante.

Ha un sapore un po' acidulo quasi come la rucola e può essere usata per arricchire minestre e insalate.

Inoltre questa pianta ha scopi medicinali e già nell'antico Egitto è stata utilizzata per curare diversi malesseri.

Alcune proprietà e benefici:

ricca in omega 3 (uno dei vegetali più ricchi)vitamine A, C, complesso Bminerali ferro, calcio, magnesio e manganeseanalgesicaantiemorragicatonicadiureticaottima per curare problemi alle gengive, basta fare dei gargarismi o lavare le gengive con l'infuso di Portulaca una volta al giornocombatte il mal di testacombatte diarrea e vomiticombatte il diabete (non sostituisce i farmaci ma può lavorare in sinergia)combatte le emorroidi (applicazione dell'infuso direttamente…

Benefici dell'alloro per la salute

Immagine
L'alloro di solito viene usato soltanto per determinate ricette, però è un bene usarlo spesso perché porta diversi benefici alla salute e questo perché è ricca di vitamine, potassio, calcio, fosforo e fibre.

Alcune dei sui benefici sono:

aiuta a regolare il ciclo mestruale aiuta a contenere un flusso mestruale troppo abbondantecontiene acido formico importante contro il reumatismocombatte la ritenzione idricacombatte l'insonniaha grandi quantità di acido linoleico quindi ottimo per la salute della pellestimola l'eliminazione del grasso corporale in eccessostimola il buon funzionamento della digestionestimola il buon funzionamento del fegato e combatte le infiammazionicombatte la flatulenza (una dritta: cuocere i fagioli o altri legumi aggiungendo foglie di alloro)l'infuso applicato sui capelli aiuta a combattere la caduta dei capelli.

Consumo: infuso o come condimento crudo o cotto.

OSSERVAZIONE: il consumo massimo giornaliero è di 5 foglie perché in eccesso può provoc…

Coltivazione della piante: la localizzazione giusta tra piante amiche e piante antagoniste

Immagine
La cura dell'orto o delle piante da balcone è un hobby molto piacevole però a volte alcune piante, nonostante la concimazione e altre cure fatte in modo preciso, non resistono e muoiono e tra le diverse cause vi è la localizzazione delle piante.
Cosi come noi, anche loro hanno le simpatie e antipatie e a volte alcune piante messe insieme deperiscono e una o l'altra finirà per ammalarsi o morire. 
Ci sono molti eventi metabolici e/o ambientali coinvolti e sono oggetto di studio, comunque ho preparato una tabellina con l'elenco di piante amiche e piante antagoniste che può essere usata per pianificare o correggere errori già commessi per quanto riguarda la localizzazione.
La tabella può essere visualizzata qui a seguito: Oppure scaricata qui:
Coltivazione delle Piante: amiche e antagoniste
Oppure andate sulla nostra pagina STAMPARE

Manutenzione del capelli castano scuro e neri

Immagine
I capelli neri o castani scuri sono belli ma soltanto se lucidi e morbidi, altrimenti si rischia di avere un effetto "parrucchino" soprattutto se i capelli sono tinti.

Alcuni ingredienti naturali sono perfetti per mantenere i capelli neri lucidissimi e anche molto sani:

a) Infuso di rosmarino: Strofinare i capelli previamente bagnati con infuso di rosmarino fresco, lasciare agire per alcuni minuti e risciacquare, potete anche aggiungere poco aceto di mele.

b) Infuso di karkadé: Regala bei riflessi per un nero meno cupo e finto.

c) Olio di mandorle: potete mischiare ad una maschera per i capelli per fare un buon impacco idratante e anti secchezza

d) Hennè nero (indigo): potete usare insieme ad una crema o con acqua per dare corposità e luce al vostro nero

e) Hennè rosso (lawsonia): dona riflessi ai capelli scuri (per un nero non finto) e aiuta a mantenerli folti e in salute

f) Infuso forte alla cannella e chiodi di garofano

g) Liquirizia: rende i capelli di un scuro molto naturale …

Disincrostare le piastrelle annerite del bagno con ingredienti ecologici

Immagine
Un modo per disincrostare le piastrelle senza dover usare la varechina (tossica e inquinante), è quello di utilizzare ingredienti che facciano reazione tra loro e quindi aiutino a rimuovere l'incrostazione.

Avete bisogno di

Bicarbonato di sodio
Aceto bianco
Acqua ossigenata 40 volumi o candeggina delicata
Detergente biologico o a basso impatto ambientale (opzionale), va bene uno qualunque anche quello per i piatti a mano può essere usato

Come prima cosa preparare una pappetta con bicarbonato e acqua ossigenata, preparate un bel po'
Versare la miscela su una spugna (se volete aggiungete un po' di detergente)
Strofinare la parete
Lasciare agire per alcuni minuti
Spruzzare alcuni punti alla volta con aceto e strofinare mentre fa reazione
Aspettare alcuni minuti, strofinare nuovamente e risciacquare.
Le incrostazioni più difficili possono essere strofinate con una spazzola per il bucato
Risciacquare bene di preferenza con acqua in abbondanza.

5 piante che aiutano a combattere l'umidità negli ambienti interni

Immagine
Esistono alcune piante che sono delle vere "mangiatrici di umidità" e possono essere di grande aiuto in quei ambienti, case e uffici localizzati in zone molto umide.

Ovviamente le piante non sostituiscono la manutenzione o i servizi tecnici specifici per isolare gli ambienti o per sistemare le perdite, però possono aiutare a mantenere gli ambienti più asciutti.
Alcune di queste piante sono:
Le felci
Assorbe naturalmente l'umidità dell'aria, inoltre assorbe sostanze tossiche come benzene, formaldeide, xileno e altri inquinanti. Queste sostanze sono presenti nelle vernici, mobili (soprattutto se nuovi), detersivi (molto raro oggi per fortuna), sigarette, e altri prodotti. 
Il falangio o nastrino
 Anche questa pianta molto carina assorbe sia l'umidità che gli inquinanti
Il Giglio
Assorbe tantissima umidità ed è facile da coltivare, purifica l'aria da tossine e e inquinanti Deve stare lontana dagli animali
L'edera
Potete appenderla al tetto di casa ad esempio. As…

ABC della coltivazione delle erbe aromatiche: Issopo e Maggiorana

Immagine
Issopo  Hyssopus officinalis

Sempreverde perenne i cui rametti si possono cogliere tutto l'anno. Le foglie sono aromatiche e hanno un sapore simile alla menta, anche se dotate di una nota un po' amara.
Presenta fiori blu, rosa o bianchi e attirano api e farfalle.

Può essere utilizzato in cucina o per fare bordure.

Dimensioni:
60X23-30

Posizione
Pieno sole

Terreno
Leggero e ben drenato

Messa a dimora

Aprile, solchi profondi 0,5 cm
Trapiantare ad una distanza di 30 cm
Tenerle ben bagnate fino all'età adulta

Raccolto
Quando occorre

Conservazione
In frigo

Moltiplicazione
Talea

Maggiorana Origanum majorana
Aromatizzare le vivande, minestre, insalate e salse e alimenti in macerazione

Tipo
Annuale rustico

Dimensioni
60X35

Posizione
Pieno sole

Terreno
fertile e drenato

Messa a dimora
Marzo
Trapiantare le piantine a maggio o giugno ad una distanza di 30 cm tra loro
Ad aprile si può seminare direttamente all'aperto ad una distanza di 30 cm

Raccolto
Quando occorre

Moltiplicazione:
D…

Le novità della nostra pagina Adozione, tanti bei animaletti vi aspettano.

Immagine
Si questa è una gattina salvata da una brutta situazione, infatti l'ho trovata in un cassonetto della spazzatura.

Per questo dico sempre che non ho paura dei morti, dei demoni o dei fantasmi... Ho paura degli esseri umani vivi perché molti di loro hanno un pseudocervello al posto dell'organo evoluto che ci ha dato Madre Natura.

Tanti di questi animali sono chiusi nei canili o sono per strada, aspettando una famiglia che possa dargli casa, cibo e assistenza veterinaria.

Se cliccate sulla nostra pagina ADOZIONI troverete alcuni animali da adottare e il sito dei canili o associazioni, altrimenti andate direttamente per scegliere il vostro amico.

Attenzione però: una animale può vivere anche 15 anni o di più per cui è impegno a lunga durata e gli animali non sono spazzatura da buttare quando uno si annoia! Altrimenti va bene il peluche o i robottini.

Sbiancare e smacchiare i taglieri di plastica

Immagine
Se il vostro tagliare di plastica (polietilene) è un po' ingiallito, ma secondo voi non è arrivato ancora il momento di buttarlo, allora potete provare ad sbiancarlo o almeno smacchiarlo al meglio usando questo metodo:

Avete bisogno di:

1 limone
Sale
Acqua ossigenata 40 volumi (oppure candeggina delicata)
Preparare una pappetta fatta con limone, acqua ossigenata 40 volumi e sale fino da cucina, fare velocemente per non perdere l'effetto sbiancante dell'acqua ossigenata.
Versare la miscela su una spugna e distribuire sul tagliere
Inserire il tagliere in una busta e chiudere
Lasciare agire per 24 ore
Risciacquare.

Questo metodo tra l'altro è efficace per disinfettare a fondo il tagliere.

Un altro metodo ancora è quello di fare una pappetta con acqua ossigenata e bicarbonato di sodio, applicare come già spiegato.