Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

Scusate il disturbo.... Blog danneggiato!

Cari amici, scusatemi le inconvenienze che avete trovato nella consultazione del blog. Purtroppo sono state fatte alcune modifiche suggerite da blogger però non hanno fatto altro che portare disordine alla pagina spostando link, danneggiare codici, layout ecc, insomma... una vera e propria scocciatura e sono incazzatissima!! Sono stata tutta la giornata (e per fortuna o sfortuna avevo una giornata da buttare), per recuperare le cose. Molti codici ancora non funzionano e aspetto di riuscire a ripristinare tutto. Per ora il layout non è ottimale (bruttino), ma ho fatto di tutto per fare con che possiate comunque  consultare i post e trovare quello che a voi serve.

Raccolta Pappa a Roma: un aiuto per gli Angeli di Pasquale

Amici di Roma: Nicolò, il proprietario del Negozio Pet Pro Shop si è reso disponibile per la raccolta pappa per il Rifugio Angeli di Pasquale a Napoli. Se potete passarci e fare un acquisto darete una mano a tanti cani bisognosi.

Pozione magica per accelerare la crescita dei capelli

In realtà non è una pozione stregata ma un semplice succo semplicissimo da preparare. Contiene vit. A e C importante non solo per accelerare la crescita ma anche per renderli più belli, anche perché possiamo anche spalmare l'oro sui capelli però se l'alimentazione non è adeguata sarà difficile raggiungere i risultati aspettati. Ricetta: 1 limone piccolo o 1/2 limone grande 1 carota 1/4 di barbabietola Frullare la carota e la barbabietola aggiungendo 1 bicchiere scarso di acqua Aggiungere il succo di limone Ed è pronto!! Bere 1 volta al giorno e osservare i risultati

Smacchiare il giubotto sintetico ammuffito

Muffa....Magari capota di sentire soltanto l'odore, però spesso sono visibili macchie scure o rosse. I miei consigli per debellare la muffa è questo: Strofinare tutto il giubbotto con abbondante succo di limone, tagliate uno (o più) limoni a metà e usatele come delle spugnette. Dovete bagnarle bene le zone interessate. Mettete il giubbotto in una bacinella e lasciatelo li per una giornata Mettetelo in lavatrice con detersivo (fai da te o classico), 1 manciata di sale e 1 tazzina di caffè di acqua ossigenata 40 volumi* o candeggina delicata (l'acqua ossigenata è più efficace). Ciclo veloce, 40 gradi con centrifuga media (massimo 700 giri). Se non volete lavare in lavatrice potete lavare a mano risciacquando il giubbotto per togliere il succo di limone, quindi strofinare con sapone di marsiglia e acqua ossigenata e candeggina delicata, oppure immergere in una bacinella con acqua calda, detersivo e acqua ossigenata o candeggina delicata e sale fino, quindi strofinare l

Disincrostare il fondo del WC con acido citrico non diluito.

L'acido citrico puro cioè non miscelato con acqua ha un PH abbastanza basso ed è eccellente per sciogliere incrostazioni più dure dal fondo del WC. Per procedere dovete versare 2 o 3 cucchiai di acido citrico sul fondo del WC e versare 1 litro d'acqua calda (non necessariamente bollente). Ma avevi detto di non miscelare con acqua. Sì, ma quello che voglio dire è che non dovete preparare la classica ricetta di anticalcare con acqua demineralizzata e acido citrico, ma usarlo assoluto e dunque versare l'acqua calda per accelerare l'azione disincrostante. Lasciare l'acido agire per il maggior intervallo di tempo possibile (minimo 1 ora), comunque più l'incrostazione è dura più tempo ci vorrà.

Il Giorno della Memoria: Il male che non vuole andarsene...

Yom HaShoah Oggi è un giorno fatto per ricordare... Si pensa a come il male può dominare il mondo, a volte esplicitamente e a volte di nascosto. Il male ha governato il mondo durante la Seconda Guerra condannando tantissimi esseri umani ad una esistenza infernale. La cosa incredibile è che ancora oggi tanti poveri cretini credono che tutto questo sia stato giusto e normale... e che quasi quasi dovrebbe accadere un'altra volta. Questi anni sono passati e ai discendenti e sopravvissuti restano i racconti e i ricordi, e la consapevolezza che purtroppo il male non è un'entità con corna e coda ma spesso fa parte dell'anima di molte persone. Però siamo sicuri che questa barbarie è stata sradicata dal nostro mondo? Ci sono ancora quasi cadaveri che camminano? Oppure vittime di una mano che crede di poter decidere chi merita di vivere e chi ahimè non vale niente? Foto: kevin Carter Chi ha deciso per questo povero ragazzino? Chi ha deciso per questa povera

Macchie di grasso e olio sulle mattonelle porose: metodo a caldo per sgrassare a fondo

Scaldare in microonde per 2 minuti, oppure in pentolino antiaderente a fiamma  o forno non ventilato qualche cucchiaio di gesso per muratura o cemento bianco. Bisogna scaldare per bene per fare effetto. Versare la polvere calda sulla zona interessata, coprire con panno assorbente o carta assorbente e metterci un peso sopra. Posa minima: 1 ora Spazzare via la polvere e strofinare con sapone di marsiglia o detersivo per piatti biologico o ecocompatibile Risciacquare con acqua, per ultimo con acqua calda e aceto, e asciugare. Se parliamo di marmo o pietra non resistente agli acidi non usare l'aceto ma solo acqua. Se non riuscite a sgrassare completamente il pavimento aumentate il tempo di posa Alternative al gesso/cemento (questi sono i materiali più indicati) Gessetto scolastico ridotto a polvere talco amido

Fieno Greco per capelli morbidissimi, resistenti, disciplinati e luminosi.

Ho utilizzato un'altra erbetta sui capelli: il fieno greco, e nonostante il nome non è altro che una pianta indiana. Le donne indiana usano i semi di fieno greco sui capelli per renderli più morbidi, luminosi e per velocizzare la crescita visto che per la cultura indiana i capelli lunghi sono "sacri". I semi di fieno greco contengono vit A, B6, B12, Magnesio, C, D, amminoacidi, acido nicotinico (fortifica e combatte la caduta dei fili) e proteine, quindi tanti elementi altamente importanti per stimolare la crescita e per dare un plus in più ai nostri capelli. E attenzione maschietti: dicono che sia un portento contro la calvizie e per ancorare i vostri pelli alla testa!!! Devo dire che i miei capelli sono di per sé molto resistenti, un po' per merito della genetica e un po' perché li curo e non li stresso con trattamenti chimici e fisici troppo pesanti, tra l'altro hanno una crescita accettabile di 2 cm al mese. Però per quanto riguarda la secchezza,

Coltivazione degli Ortaggi: Carote Precoci

I migliori prodotti si ricavano dai terreni siliceo argillosi e dai terreni di orti arricchiti di precedenti concimazioni. Semina Seminate a febbraio e occorre preparare il terreno un po' prima della semina per farlo riscaldare, magari sotto una campanatura. Fare dei solchi profondi 2 cm e distanziati 15 cm. Seminare rado e coprire i semi con un sottile strato di terra Quando cominciano a spuntare non sfoltire le piantine, rimuovere la campanatura a metà aprile, e se il tempo è secco, mantenere la terra umida. Le carote possono essere raccolte a giugno cominciando dalle più grosse. Le carote precoci, diversamente dalle tardive, vanno raccolte quando sono sufficientemente grosse da essere consumate Se volete conservare le carote usando un tradizionale metodo contadino bisogna tagliare le foglie il più vicino possibile al colletto e asportare ogni con residuo di terreno con una spazzola, quindi disporle a strati sulla sabbia umida in casse poste in ambiente secco, be

Basilico triste... Ravvivatelo con l'acqua di cottura dei fagioli

La mia piantina di basilico poverina era semi morta per via del freddo che ha fatto nei giorni scorsi. Solo per provarci ho annaffiato la pianta con 2 litri di acqua di cottura dei fagioli bianco freschi, e devo dire che ho osservato qualche risultato positivo. Non è diventata una pianta bellissima perché sarebbe un miracolo ma almeno vedo che le foglioline sono meno marroncine e la pianta sembra più vitale. Quindi se avete qualche pianta giù di corda versate l'acqua di cottura rigorosamente non salata direttamente sul terreno e mai sulla pianta e osservate il risultato. Volete espandere le vostre conoscenze sulle piante e giardino? Allora acquistate la vostra Collana del Verde per diventare un vero pollice verde

La tradizione gastronomica Umbra in casa vostra con Umbria Zest: Gusto Italiano.

Umbria, una terra che tradizionalmente valorizza i prodotti biologici e genuini. E proprio da questo pezzo di territorio nasce una novità molto interessante e si chiama Umbria Zest , un sito dedicato al mangiare sano e ai prodotti regionali Umbri di alta qualità. Proprio questo sito ha voluto raccogliere dati per capire se e in che modo l'EXPO di Milano abbia contribuito nella produzione e esportazione dell'agroalimentare made in Italy. Le notizie sono positive. Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e l'Istat hanno registrato una crescita dell'export agroalimentare dell'8% nei primi mesi del 2015, facendo un paragone con i dati dell'anno precedente.  Il Territorio Italiano conta con ben 796 denominazioni DOP e IGP che coinvolgono tutti i territori del Belpaese. Per citarne alcuni possiamo sottolineare il celebre Franciacorta DOP della Lombardia, vino ufficiale della esposizione prodotto secondo parametri ecosostenibili, e che ha

Un gesto di amore: salva un randagio dal freddo e porta una coperta al canile

Ora che è arrivato un po' ovunque il gran freddo c'è una vera situazione di emergenza nei canili e rifugi. Gli animali hanno bisogno di coperte per poter sopportare il freddo. Come sapiamo molti Municipi, Città, Regioni ecc non sono proprio efficaci per quanto riguarda il benessere degli animali dei Canili e quindi tocca ai volontari raccogliere le coperte e sistemare i poveri malcapitati e soprattutto abbandonati da qualche mentecatto sprovvisto di cervello. Tra l'altro a volte le coperte vengono sistemate in alcune zone dove vivono i randagi visto che molti volontari portano da mangiare agli animali di strada e cercano di aiutarli nel miglior modo possibile. Quindi se avete coperte, maglioni, asciugamani e soprattutto i pile portateli nei canili, oppure chiamate i volontari e spediteli via posta. I pile sono molto importanti poiché sono caldi, grossi, e si asciugano in fretta. Dunque se potete acquistare qualche pile (anche quelli da bancarella vanno bene), fatt

Papaya e i suoi 15 benefici per pelle e capelli

 La papaya è curativa e cicatrizzante e può essere applicato sulle cicatrici provocate dall'acne È un antinvecchiamento e antirughe naturale poiché un ottimo antiossidante. Può essere frullato e usato come maschera sul viso Frullato e mischiato a dello zucchero di canna funziona come esfoliante nutritivo e invecchiamento  Combatte acne e brufoli e libera i pori ostruiti. Aggiungere un po' di succo di papaya allo shampoo o balsamo (aggiungere ad ogni lavaggio), per combattere la forfora (anche sugli animali)  Combatte la stanchezza alle gambe. Mischiare un po' di frullato di papaya e olio EV tiepido, massaggiare le gambe, lasciarle riposare e lavare La papaya idrata le mani e i piedi/talloni secchi. Passare i frullati sui mani/piedi massaggiandoli, indossare dei guanti/calzino spesso, lasciare in posa per 10 minuti e lavare. Potete fare una miscela di burro di karitè e papaya  Rende uniforme il colore della pelle e combatte le macchie scure.  Una maschera eccelle

Maschera idratante cocco e banana per capelli per capelli più morbidi

Il vento e il freddo possono inaridire i nostri capelli, per non parlare dello smog e dello stress. Comunque ci sono due ingredienti molto validi per idratare la nostra chioma e disciplinare il crespo: la banana e il latte di cocco (il latte e non l'olio). Dovete prendere una banana molto matura e mischiare con qualche cucchiaio di latte di cocco, quindi passare la miscela sui capelli previamente bagnati, coprirli con una cuffia e lasciare in posa per almeno 30 minuti. Lavare normalmente Il latte di cocco è un'ottima alternativa all'olio di cocco e agli oli in generale, e soprattutto per chi non vede molto risultati con l'uso degli oli  (non tutti i capelli reagiscono bene agli oli, anzi alcuni si seccano più di prima). Se volete una maschera più cremosa potete aggiungere qualche cucchiaio della vostra maschera per capelli o del burro di karitè.

AAA Cercasi una famiglia per Raphael, un cane speciale

AAA Cercasi famiglia per Raphael Questo bellissimo cane che ha passato tante tra incurie, chirurgia e amputazione, ma che per fortuna è stato aiutato da tantissime anime nobili ha bisogno di una vera e propria famiglia!! Aiutiamolo?? Se volete adottarlo e se conoscete qualcuno disposto da dare una casa e cure amorevoli per tutta la sua vita (l'adozione deve essere responsabile anche perché questo povero animale ha già sofferto tanto), allora contattate i volontari. Vi scrivo il testo preparato dai volontari e anche l'indirizzo dell'evento per Raphael! Raphael, una povera anima disabile abbandonata da tutti, eta presunta 7/8 anni, derivato spinone.  Trovato investito, lasciato a morire sull'asfalto... Portato al canile sanitario di Carini, operato e poi abbandonato a se stesso.  Dopo essere stato in stallo temporaneo da due ragazzi speciali a Palermo, è stato operato, curato e ricoverato in Clinica a Mantova, da dove è partita la sua rinascita!  Gli è s

Insalatona ai bianchi di Spagna e verdurine.

Un'insalata sfiziosa, ottima per accompagnare diversi piatti e facile da preparare Ingredienti: 1 barattoli di fagioli bianco di Spagna (faggioli giganti) 2 pomodori medi verdi o con pochi acceni di rosso 1 scalogno 2 zucchine grandi 5 cucchiai di mais per insalata 1 finocchio 5 ravanelli aceto balsamico olio EV di oliva sale pepe mix o pepe nero Tagliare le zucchine e i finocchi a cubetti Tagliare i pomodori e ravanelli a fettine Tagliare lo scalogno a fettine fine Lavare i fagioli di inserire nella ciotola Per ultimo condire con aceto, olio e sale a piacimento, girarla, aggiungere un po' di pepe mix o pepe nero e girare nuovamente Lasciare riposare per 10 minuti

Torta rustica di mais e grano saraceno senza uova

Ottima per la colazione e per la merenda pomeridiana... Per fare questa torta molto ricca e nutritiva non avete bisogno né di latte vaccino e né di uova, e tra l'altro è facilissima da preparare: Ingredienti 300 gr di mais in barattolo 100 gr di zucchero di canna o bianco 100 gr di margarina vegetale non idrogenata 250 ml di latte di soia o altro latte vegetale 150 gr farina di mais fine o finissima 150 gr farina di grano saraceno 1 bustina di lievito per dolci Preparazione Versare il mais nel frullatore o mix e passarli fino ad ottenere una crema Aggiungere tutti gli ingredienti liquidi e la margarina Aggiungere gli ingredienti non liquidi, frullare tutto quanto, oppure passare nel mix fino ad ottenere un impasto cremoso e omogeneo, aggiungere poco latte alla volta solo se necessario Aggiungere il lievito e frullare q.b per mischiare il lievito all'impasto. Versare l'impasto in una forma per dolci di media dimensione Cuocere in forno pre riscaldato e

Amici di Torino: Domani portate o acquistate qualcosina per la raccolta alimentare delle Sfigatte!!!

Maschera fai da te hennè e avocado per combattere l'effetto crespo

Questa maschera è molto efficace per dare lucentezza, "peso" e morbidezza ai capelli combattendo l'effetto crespo. Se volete un effetto riflessante potete usare il hennè rosso (lawsonia) o l'indigo (nero) o una miscela di essi. 1 bicchiere scarso di acqua demineralizzata bollente 2 cucchiaini di henné neutro o colorato (cassia, lawsonia o indigo) 1 cucchiaio di latte di cocco 1/2 di avocado (la polpa) 1 cucchiaino di aceto di mele 1 cucchiaino di zucchero bianco Scaldare l'acqua, versare il henné, mescolare e lasciare in riposo per 30 minuti Frullare insieme gli ultimi quattro ingredienti Aggiungere il hennè Mischiare bene, passare sui capelli asciutti o leggermente umidi, coprire con una cuffia doccia o capellino di lana per 30 minuti Lavare i capelli con i vostro shampoo/balsamo Io ormai sono fedele al hennè di Shiraz colore mogano. Avendo i capelli castano scuro (non sono i loro colore naturale però è da un po' che sono passata al lato

Infuso di Anice stellato contro i malesseri gastrointestinali e respiratori

L'anice stellato ha l'anetolo nella sua composizione chimica e questo è uno dei composti più efficaci per contrastare gli effetti generati dai problemi digestivi, inoltre è efficace per combattere il raffreddore. Benefici: raffreddore gastrite problemi gastrointestinali tosse bronchite flatulenza meteorismo sindrome del colon irritabile espettorante calmante  alito cattivo Infuso: 2 o 3 anici stellato in 1 litro d'acqua, appena l'acqua inizia a bollire spegnete il fuoco. Chiudere il pentolino per almeno 10 minuti. Quantità ideale per gli effetti fitomedicinali: 2 a 3 tazze al giorno Controindicazioni: Bambini minori di 1 anni e donne in gravidanza o allattamento In eccesso può provocare nausea e mal di testa persistente. Abbinamenti vincenti: insieme ad una tisana al finocchio e/o camomilla  Attenzione : queste informazioni non hanno scopo medico o scientifico e non si consiglia di abbandonare i farmaci. Per maggiori informazion

Recensione: Viennesi Piccoli al Tofu della Taifun

Di solito acquisto pochi prodotti che assomigliano ai vecchi cibi "onnivori" anche se ogni tanto capita di acquistare qualche burger vegetale anche perché ultimamente è più semplice trovarli a buon mercato nei supermercati. Già gli affettati o i wurstel non mi era mai capitato di acquistarli però per la Cena di fine anno volevo servire qualcosina di sfizioso per i bambini. Sono andata da Natura Sì e ho acquistato alcune confezioni delle Viennesi Taifun . Le ho tagliate a cilindretti e messo tutto quanto in una ciotola, risultato: sparite in questione di minuti! Tra l'altro tutti mi hanno chiesto (anche i non vegetariani), dove le avevo acquistate perché erano veramente buone. La soddisfazione principale è stato quando i piccoli mi hanno pregato di preparare una merenda a base di hot dog e wurstel vegetale. Per accontentarli ho già acquistato qualche confezioni di wurstel che sono più grandi rispetto alle viennesi. Comunque sono davvero gustosi e soddisfano veg

Pane di Grano Saraceno con olive e semi di zucca

Bene.... facile capire che questo pane è stato fatto per la tavola natalizia giusto? Però magari non è cosi immediato indovinare l'ingrediente principale di questo pane! Ve lo dico io: la farina di segale. Questo pane nonostante l'aspetto è molto rustico, non cresce molto ma è gustosissimo e si conserva bene. La ricetta è stata ideata da alcuni religiosi di un certo Monastero (a me piacono le ricette delle cucine semplici e genuine dei Monasteri). Ho usato la macchia del pane per impastare, lasciato lievitare per 24 ore e poi ho impastato un pochino a mano e cotto il pane nel forno normale. In alternativa potete lasciarlo lievitare nella macchina del pane e cuocerlo li dentro. Ricetta: 12 gr di lievito di birra 180ml di acqua minerale gassata a temperatura ambiente 300 gr di farina di grano saraceno 1 cucchiaio di sale 2 cucchiai di olio EV di oliva 1/4 cucchiaino di zucchero farina di manitoba 100 gr di olive verdi e nere snocciolate 2 cucchiai di semi d