Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2019

Riciclo creativo: come creare dei portaspilli riciclando vecchi oggettini vintage

Avete presente quegli oggettini appartenenti alle bisnonne, nonne, mamme, insomma quelli che oggi consideriamo vintage e sono tornati anche di tendenza? Alcuni di essi possono acquisire un secondo utilizzo e diventare non solo un oggetto carino ma anche e soprattutto utile.  Allora vediamo come un vecchio portacipria, o portapasticche possa essere trasformato attraverso il riciclo creativo. Come avete visto l'oggettino in questione è un portacipria molto carino che diventerà in un utilissimo porta spilli. Internamente ha uno specchio che ormai non riflette più e una vaschettina bianca estraibile che originalmente verrebbe tolta, pulita e quindi riempita di cipria. Come vedete ho tolto la vaschetta di plastica e ho posizionato una calamita sul fondo del portacipria usando un po' di colla per i metalli. Quindi ho rimesso la vaschettina bianca e come potete vedere gli spilli rimangono attaccati saldamente al portacipria, e siccome la calamita non è di

Adozione del cuore: Blu il cane maltrattato.

Blu è un cane che è stato trovato in condizioni davvero brutte, purtroppo la creatura, come si vede, ha subito la fame e l'indifferenza, ora è al sicuro con dei volontari però lui ha sempre un aspetto un po' stanco, quasi come arreso.  Insomma la cura per questo povero cagnolino di razza Dachsbracke, maschio, 6 anni, è una famiglia responsabile, cioè che non lo prenda per moda o razza, ma perché lo vorrà tenere con se fino alla fine. Se siete voi quelli di cui Bu ha bisogno potete contattare l'associazione AIDA&A di Roma. Andate sul sito: Adozioni AIDA&A

Eliminare gli odori persistenti dal forno

A volte capita di cucinare o dimenticare qualcosa in forno e di dover eliminare odori forte impregnanti. In questi casi potete contare su due ingredienti: aceto, acqua e chicchi di caffè. Quindi riempite un pentolino con 10 ml di aceto e 100 ml di acqua (potete aggiungere più aceto per un effetto più efficace), e quindi versate alcuni chicchi di caffè. Posizionare la ciotola nel forno e accenderlo a 100 gradi per 20 minuti. spegnere e lasciare il pentolino nel forno per almeno 12 ore.  Un modo efficace per evitare la proliferazione di odori nel forno durante la cottura è quello di posizionare una piccola ciotola con acqua e aceto nella proporzione di 2:1 sul fondo del forno. Così anche se il cibo rilascia odori, l'aceto lo neutralizzerà in gran parte. 

Avena, un prezioso alimento per combattere ansia, stress e irritabilità.

I carboidrati complessi presenti nell'avena sono preziosi per combattere i sintomi dell'ansia, inoltre essendo ricca di fibre che vengono digerite leggermente, dunque rappresenta una fonte di energia stabile e costante per l'organismo.  L'avena stabilizza i livelli di zucchero nel sangue aiuta a diminuire le alterazioni dell'umore, l'irritabilità, l'ansia e i sintomi della depressione. Un 'altro punto positivo dell'avena è la sua capacità di promuovere il rilascio di serotonina (l'ormone del benessere) nel corpo, e quindi ci sentiamo più calmi e rilassati. Inoltre l'avena contiene vitamina B e magnesio, nutrienti che combattono l'ansietà. Potete consumare i fiochi di avena nello yogurt ad esempio, oppure con un po' di frutta tagliata, aggiungere alla zuppa, ai dolci ecc. Dunque se il periodo è un po' stressante andate al supermercato o alle botteghe alimentari e acquistate un bel po' di avena. Ovviament

Il modo giusto per lavare i tappeti molto sporchi in lavatrice.

Se avete in tappeto molto sporco ma che può essere lavato in lavatrice, consiglio di rimuovere il più possibile la sporcizia accumulata e quindi inserire il tappeto nella lavatrice assieme ad una pallina per il bucato riempito con solo aceto (la dose di aceto bianco varia secondo la dimensione del tappeto), e quindi scegliere un ciclo veloce a freddo e senza centrifuga. Quindi procedete con il lavaggio vero e proprio con detersivo per il bucato biologico o detersivo fai da te a 40 gradi (o la temperatura più alta che il vostro tappeto possa sopportare) e un cucchiaio di sale grosso. Se il tappeto è bianco potete aggiungere acqua ossigenata 40V, oppure percarbonato (sbiancante all'ossigeno attivo) o candeggina delicata (niente varechina), e centrifuga delicata. In questo modo non dovete lavare il tappeto ad altissima temperature o ripetere il lavaggio usando troppi detersivi. L'aceto oltre a sgrassare elimina gli odori e quindi con un ulteriore lavaggio risulterà pulitiss

Il metodo del mese seguente per pianificare gli acquisti necessari ma non urgenti.

Un modo per pianificare gli acquisti necessari ma non urgenti è questo: un mese prima cercate di pensare alle cose di cui avete bisogno: un nuovo cesto per la biancheria, un nuovo armadietto per organizzare le cose, dei contenitori, biancheria, asciugamani ecc, e dunque scrivete tutto quanto su un foglio excel (nominatelo acquisti futuri), poi sarà utile stabilite un valore per le cose che dovete acquistare (guardate su internet), e quindi programmate gli acquisti per il mese seguente. Ad esempio se ho bisogno di 5 contenitori da 4,50 e un cesto per la biancheria da 10 euro so che per il prossimo mese devo mettere da parte 14,50 e quindi decido se risparmiare su altre cose o di semplicemente non acquistare determinate cose.  Ricordate che dovete prima pensare al mutuo o affitto di casa, spesa (incluso eventuali farmaci, detersivi e prodotti per l'igiene personale), alle bollette, spese per i bambini (scuola ecc), spesa per gli animali, e al trasposto (macchina o mezz

Maschera alla chia per capelli danneggiati dalla decolorazione e trattamenti chimici

Per molti anni ho utilizzato un colore molto scuro sui miei capelli, e ora ho deciso di tornare al vecchio castano medio né chiaro e né scuro. Nonostante sia andata dal parrucchiere per schiarire i capelli alla fine gli effetti si sono fatti vedere: capelli di paglia, scomposti e di un mosso disordinatissimo.  Quindi dopo un po' di ricerche ho preparato la seguente maschera fai da te: 1 cucchiaino di semi di chia 50 ml di acqua molto calda (del rubinetto) 2 cucchiai di maschera per capelli (ho utilizzato la maschera all'avena della weleda ma voi potete sceglierne un'altra) e comunque ho molti capelli eppure spessi, dunque il dosaggio ovviamente deve essere proporzionato per ogni capigliatura. 1 cucchiaino di olio di germe di grano tiepido 1 cucchiaino scarso di aceto di mele 1 filtro per il tè in acciaio o silicone. Come prima cosa dovete mettere i semi del filtro per il tè, chiuderlo e immergerlo in acqua bollente, in questo modo sarà più semplic