Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2014

La notte del 31 ottobre... benvenute dolci riflessioni autunnali...

A tutti quanti una notte di sano divertimento!!

Happy Halloween oppure  Happy Samhain!!

Enjoy :)

Crema idratante per mobili in legno molto rinsecchiti

Se qualche vostro mobile in legno è cosi rinsecchito da non rispondere ai trattamenti fatti con oli, cere e prodotti specifici allora potete provare a "rianimarli" con il burro di karitè.

Infatti questa ricetta è una specie di "ultima spiaggia" per qui mobili dei cuore visto che il burro di karitè costa!!

La ricetta è questa:

Ingredienti:

1 noce di burro di karitè
2 cucchiai di olio di lino crudo (ferramenta o bricolage)
10 cucchiai di OE di cedro (opzionale)
cera d'api o di carnauba (opzionale)
Panno giallo o flanella

Sciogliere il burro a bagnomaria e quindi aggiungere l'olio (gli olii)Lasciar raffreddare e quindi usando la flanella asciutta spalmare la miscela sul legno passando e lucidando allo stesso tempoLucidare ulteriormente a lavoro finitoFinalizzare con una passata di cera di carnauba o cera d'api per dare un effetto lucido e/o protettivo anche se non obbligatorio poiché l'idratazione è già stata fatta quando avete usato la miscela burro+…

Invasione di insetti in bagno: a volte il problema proviene dagli scarichi

Se gli insetti non lasciano stare il vostro bagno nonostante questo venga pulito per bene allora vi do questo piccolo consiglio: spesso gli insetti si nutrono dei residui presenti nelle tubature e finiscono per salire in superficie,

Quindi se notate appunto che la "popolazione" di insetti aumenta vale la pena versarci del bicarbonato di sodio nei tubi (lavandino, bidet, vasca e scarichi sul pavimento) soprattutto quando il bagno non viene usato per troppo tempo (magari se non c'è nessuno a casa durante il giorno) e durante la notte.

Altro modo per risolvere il problema è quello di versare 1 volta a settimana 1 o 2 bicchieri di aceto nei tubi (meglio se rosso), aspettare 10 minuti e quindi acqua bollente.


Granito opaco: come lucidare e rinnovare i piani in granito

Attenzione!!! Mi riferisco al granito e non al marmo!!!

Preparate la seguente miscela:

2 cucchiai di olio di lino cotto (bricolage e ferramenta)
1 cucchiaio di bicarbonato (se la pietra è molto opaca aggiungere anche un po' di soda solvay)


Mischiare fino ad ottenere una miscela fluida ma abrasiva, versare un po' su una spugna umida e insaponata con sapone di marsiglia. Strofinare bene e lasciare in posa per alcuni minuti e risciacquare bene con un panno bagnato.

Versare nuovamente del bicarbonato sul granito, prendere una spugna da cucina e bagnarla con aceto, strofinare il granito passando la spugna in quelle zone dove avete versato il bicarbonato bagnando la spugna con altro aceto se necessario.

Risciacquare con acqua pulita e alla fine con acqua e alcol rosa o bianco (3 parti di acqua per 1 di alcol)

Asciugamani vecchi: come rinfrescarli a fondo

Quando gli asciugamani vengono lavati più volte e soprattutto quando vengono lavati con l'ammorbidente le fibre incorporano residui di detersivi, ammorbidente, additivi, calcare ecc tanto che a volte emanano cattivo odore anche se appena tolti dalla lavatrice.

A questo punto bisogna rinfrescarli a fondo in questo modo:

a) Immergere gli asciugamani previamente puliti in una miscela di acqua bollente e soda solvay (soda da bucato) e lasciare in ammollo per 1 ora o anche 1 giornata. Il trattamento con la soda da bucato serve quando la fibra in questo caso, cioè quando avete la sensazione che l'asciugamano non esca pulito fino in fondo dalla lavatrice oppure quando la fibra è talmente "intrisa" di prodotti di lavaggi (soprattutto gli ammorbidenti) al punto di aver perso la sua capacità assorbente
b) Risciacquare in acqua corrente, o in lavatrice o semplicemente immergerli in acqua pulita
c) Lasciarli in ammollo in acqua e aceto bianco (1 bicchierino da caffè per litro d…

Come sfruttare la miscela aceto+bicarbonato nelle pulizie II

Qui avevo scritto alcune utilità per la casa sfruttando la miscela di aceto e bicarbonato però ci sono ancora tanti altri usi per questo miscuglio "effervescente"

a) Lucidare l'acciaio inox: per dare extra lucentezza all'inox (pentole, ciotole posate ecc) mettere un po' di bicarbonato su una spugna inumidita e quindi strofinate l'oggetto (previamente sgrassato), quindi spruzzare l'oggetto o la spugna con aceto bianco o rosso e strofinare mente "frigge", lasciare in posa per alcuni minuti e risciacquare. Se rimangono segni bianchi basterà strofinare con un po' di aceto. Se volete usare questa miscela per sgrassare a fondo le pentole molto sporche dovete aggiungere un po' di detersivo alla spugna ed eventualmente ripetere l'operazione.

b) Prelavaggio per smacchiare i vestiti in lavatrice: per togliere le macchia più resistenti provate a fare un prelavaggio con bicarbonato e aceto: mettete un po' di bicarbonato sui capi nel cestello…

Massaggi veloci con Amla per ammorbidire i capelli secchi e duri

Un'altra ricetta per ammorbidire i capelli aridi, spessi e duri: i massaggi con Amla (se non sai cos'è l'amla guarda qui).

In realtà i massaggi con l'Amla possono essere fatti in maniere diverse però è importante che siano comunque veloci perché non sempre è possibile fare impacchi con pose lunghe ecc, inoltre alcune persone (me comprese) manifestano allergie al cuoio capelluto se il contatto con l'amla è molto prolungato.

Metodi:

a) Lavare i capelli con shampoo o altri ingredienti (shikakai, aritha, gassoul ecc) mettere un po' di polvere di amla sulla mano, bagnare con un po' d'acqua, applicare sul cuoio/capelli e massaggiare bene, applicare anche sulla lunghezza e massaggiare delicatamente. Aspettare alcuni minuti e risciacquare. L'amla è un balsamo naturale però se i vostri capelli sono molto secchi potete applicare un balsamo o crema dopo che avete risciacquato l'amla.

b) Preshampoo con amla e olio di cocco (o altro olio): miscelare amla+ol…

Capi di abbigliamento permanentemente maleodoranti nonostanti i lavaggi

Se capita che nonostante i lavaggi con detersivo, sapone e additivi i capi escano comunque maleodoranti dalla lavatrice (i motivi possono essere diversi: incrostazioni in lavatrice, sporcizie nascoste nelle guarnizioni, qualità dell'acqua, quantità sbagliata di detersivo, capi rimasti a lunghi nel cesto degli sporchi ecc).


Comunque per risolvere il problema sarebbe interessante fare un prelavaggio con aceto bianco. Per procedere dovere usare da 50 a 100 ml di aceto bianco per 5 kg di bucato (aumentare la quantità se ci sono asciugamani e/o capi pesanti). Fare un lavaggio a freddo (ciclo veloce) e senza centrifuga e quindi procedere con il ciclo di lavaggio con la temperatura e detersivi/additivi scelti.Potete usare aceto al posto dell'ammorbidente.

Il risultato sarà ottimale se insieme all'aceto aggiungete alcune gocce di olio essenziale (lavanda, cedro, bergamotto, arance, muschio, agrumi ecc) e potete usare il bicarbonato al posto dell'aceto per il prelavaggio (1 cu…

Cancellare le macchie di corrosione e le macchie tenaci sul pavimento con aceto e bicarbonato

Un modo veloce per provare ad eliminare le macchie di corrosione provocate dai detersivi, acidi e altre sostanze, oppure le macchie difficili da eliminare.


a) Coprile la macchia con bicarbonato e strofinare con una spugna bagnata
b) Spruzzare con aceto bianco bagnando bene il bicarbonato e strofinare con una spugna da cucina o spugna d'acciaio nel momento che la miscela inizierà a "friggere"
c) Metterci su altro bicarbonato quindi aceto e  strofinare
d) Aspettare 5 minuti e risciacquare con acqua pulita e quindi con acqua e aceto (3 parti di acqua per 1 di aceto)
d) Asciugare, se la zona rimane un po' bianca è un segno che sia rimasto qualche residuo di bicarbonato e per eliminare i segni bianchi basterà lavare nuovamente con acqua e aceto


Mi raccomando non abbiate paura di usare bicarbonato e aceto insieme perché in certi casi questa miscela  è utilissima soprattutto per lucidare le superfici incluso l'acciaio inox.

Attenzione: questo trattamento non deve essere…

Decorazione di Halloween: Fare dei piccoli Jack O'Lantern con le arance.

Tra pochi giorni è halloween e so che per tanti di voi questa festa non è affatto importante e avete anche ragione anche se a me piace molto ma soltanto perché fin da piccola io e i miei famigliari ci mettevamo a tagliare le zucche e ad organizzare la notte di halloween :)


Ancora oggi porto avanti la tradizione (soprattutto per i piccoli che si divertono) e ci metto qualche addobbo "fantasmagorico" di qua e di la anche se quest'anno per motivi vari sono molto indietro con i preparativi.

Ovviamente il nostro Jack O' Lantern non può mancare però per ora ho usato le arance al posto delle zucche


Farle è facilissimo, si taglie la parte superiore e quindi si toglie la polpa con uno scavino, quindi si fanno occhi e bocca con un coltellino appuntito e poi si metti dentro una candelina. Ho infilato anche qualche chiodo di garofano nei "Jackini". Il bello è che quando la candela è accesa il nostro jack profuma tutta la casa.

Un po' di storia:

La leggenda raccont…

4 opzioni alternative alla panna tradizionale

Chi come me non usa la panna tradizionale a volte trova un po' di difficoltà per sostituirla. Ho fatto diversi tentativi (alcuni andati malissimo) e alla fine ho ottenuto quattro combinazioni che secondo me riescono a sostituire la panna per i dolci almeno per i budini e dolci da forno. 

Per la panna montata bisogna aggiungere gli amidi però c'è ancora da lavorare per avere gli stessi e identici risultati della panna tradizionale.
Crema di Avena: 3 cucchiai di avena e 1 e 1/2 tazza di acqua, mischiare prima a freddo, accendere la fiamma bassa e mescolare fino ad ottenere una crema Crema di Riso: 3 cucchiai di farina di riso e 1 e 1/2 tazza di acqua, mischiare prima a freddo, accendere la fiamma bassa e mescolare fino ad ottenere una cremaCrema di Latte di Cocco:Versare il contenuto in una ciotola e portare in frigo per 2 ore. La parte solida si separerà da quella liquida. Dovete usare solo la parte solida. Per addensare potete aggiungere un po' di farina di riso o fruminaC…

Pulizie delle pentole sporche da cibi appiccicatici

Alcuni alimenti derivati dal latte (di origine vegetale o animale) e altri cibi appiccicatici a volte rimangono attaccati al fondo e pareti delle pentole se/quando non sono stati bruciati.

Per riuscire a pulire bene la pentola avete bisogno di

aceto bianco o rosso
bicarbonato
detersivo per piatti a mano bio o a basso impatto ambientale

Per primo riempite la pentola con acqua fino a ricoprire tutta la zona interessata (fondo e magari le pareti della pentola) e portate ad ebollizione. Spegnere la fiamma quando saranno passati circa  minuti dall'ebollizione

Buttare l'acqua e quindi versare un po' di bicarbonato nella pentola e quindi strofinarla con una spugna insaponata con poco detersivo per piatti.

Quando l'avete strofinata bene versate ancora un po' di bicarbonato nella pentola e quindi un po' di aceto (o spruzzate con aceto)

Nel momento che inizierà a "friggere" dovete iniziare a strofinare nuovamente la pentola, usate aceto assieme al bicarbonato …

Solidarietà per continuare ad aiutare i gatti randaggi. Le Sfigatte

Vorrei fare un appello per un'Associazione Animalista molto importante e che ha fatto davvero tanto per i gatti abbandonati. L'Associazione di chiama Le Sfigatte e loro ormai hanno raggiunto un debito cosi alto da non poter più aiutare nessun animale. I volontari hanno salvato dalla morte una grossa quantità di animali e hanno provveduto all'adozione di tantissimi gatti però quasi sempre hanno dovuto farsi carico delle spese.

Dopo aver pagato quasi 20.000 euro di spese veterinarie il loro debito è ancora molto alto: ben 18.000 euro e le fatture sono tutte visionabili a richiesta.

Per saldare un debito del genere è necessario che tante persone possano farle una donazione anche se piccola però se sono in tanti a farla si può arrivare ad un risultato positivo

Per conoscere l'associazione, il loro lavoro (io le accompagno già da un po' e so che sono persone molto serie) potete visitare il loro sito:

http://www.lesfigatte.org/


Tristi e demenziali storie di abbandono: conigli... tanti conigli

L'essere umano che crede di essere l'animale più intelligente e importante dell'Universo non fa altro che dimostrare sempre di più la sua grande demenzialità!! Perché dico questo? Perché questo esserino chiamato uomo fa delle cose demenziali: inquina il proprio ambiente,  distingue quelli della propria non per le loro qualità personali ma per altri caratteri irrilevante come il colore della pelle e il luogo di nascita ecc.

Comunque c'è una cosa molto ma molto demenziale che fa questo esserino a volte ridicolo: abusa dei membri delle altre specie.

Tutta questa chiacchiera è per raccontarvi una storia che dura da un po' di tempo e che non è mai stata risolta del tutto. La cosa è iniziata con una mail di una lettrice del blog che la chiamerò "Olivia" che ci ha raccontato che in Zona San Paolo Basilica a Roma quindi nemmeno tanto lontano dal Centro una coppia di conigli è stata abbandonata in un terreno vuoto e si sa che da una parte i conigli si riproducono…

Una ricettina veloce per stimolare la crescita dei capelli.

Un consiglio ultra veloce per tutte le persone che desiderano una capigliatura più lunga: ogni volta che preparate la vostra maschera idratante fai da te aggiungete 1 perla (o pasticca) di olio di carota.

L'olio di carota fa molto bene ai capelli e aiuta a velocizzare la crescita e se riuscite ad usare direttamente l'olio piuttosto che la perla va bene lo stesso.

Un'unica osservazione: non fa miracoli nel senso che se la vostra alimentazione non è un granché o non è molto variegata oppure si esagera con fumo e alcol non sarò una perlina a fare la differenza.

Potete trovare le perle in erboristeria, parafarmacia, farmacia e alcuni supermercati (soprattutto la marca equilibra).

Ricetta di oleolito di avocado.

L'olio di avocado è uno dei più idratanti che esistono ed è ideale per chi ha bisogno di una idratazione intensa sia per chi ha capelli molto secchi e aridi sia per chi li ha danneggiati con tinture e altre chimiche.

1 avocado maturo
50 ml di olio di lino biologico (cosmetico o alimentare)
50 ml di olio di riso

Tagliare la polpa a pezzi, metterli in una centrifuga o frullatore assieme agli oli

Portare il contenuto in una pentola e quindi a bagnomaria, l'acqua dovrà evaporare al 100% e la polpa diventerà un po' scura

Aspettare che il composto si raffreddi, filtrarlo con dei canovacci e raccogliere l'olio

L'olio di lino funge da idratante mentre l'olio di riso è un ricostruttore (ideale per capelli fragili e/o che si spezzano).

Potete usare altri olii come olio EV di oliva, argan, cocco, sesamo ecc. Se volete avere invece una miscela cremosa potete aggiungere del burro di karitè rammollito.


Pulizia delle fughe IV

5 bicchieri d'acqua di preferenza demineralizzata
1 di bicchiere di aceto bianco
1/2 bicchiere di succo di limone
1/2 bicchiere di bicarbonato o soda solvay (soda da bucato)

Mischiare gli ingredienti in una ciotola capiente (la miscela tenderà a gonfiarsi e risalire)

Versare la miscela sulle fughe e mattonelle e strofinare con una spazzola, lasciare agire per almeno 15 minuti e risciacquare bene con acqua pulita e per ultimo con acqua e aceto.

Quando le fughe si riducono o spariscono dopo le pulizie

Può capitare che dopo aver pulito a fondo le fughe queste si riducano o addirittura spariscano. Molti credono che i "colpevoli" siano i prodotti usati per le pulizie che siano naturali o meno ma in realtà il vero motivo è che le fughe già da prima non esistevano più.

Quando il materiale riempitivo tra una piastrella e altra viene asportato via (azione del tempo, pulizie ecc) la polvere/sporco entra nello spazio tra le mattonelle riempiendola e quando viene asportata rimane soltanto lo spazio vuoto senza sporcizia e senza materiale riempitivo.

La soluzione sarebbe rifare le fughe riempiendole con la malta riempitiva per le fughe affidandosi ad un piastrellista oppure appellando al fai da te. Nei negozi di bricolage/ferramenta esistono molti prodotti appositi per risanare le fughe ed alcuni sono anche ecologici, ecco alcuni esempi:

Roefix
Pura Calce
Kerakoll

Esistono anche i prodotti a tubetti facili da utilizzare. 

Come rendere i capelli molto spessi più fini con tre ingredienti naturali

Alcune persone sognano con capelli più folti e spessi però c'è anche chi li ha molto spessi e grossi ma in realtà li vorrebbe più fini.

I capelli grossi a volte sono duri per via del loro diametro e l'idratazione naturale (il sebo) fa fatica ad avvolgere tutto il filo di capello. Il filo spesso è anche soggetto al sollevamento delle cuticole che contribuisce all'aspetto di paglia o addirittura di fil di ferro.

Trattare e soprattutto idratare questo tipo di capello è un po' difficile però esistono tre ingredienti del tutto naturali che possono rendere i fili più fini o almeno più malleabili.

Questi sono:

a) Lo zucchero
b) Il miele
c) L'olio di argan

Le ragazze afroamericane fanno molto uso di questi ingredienti per rendere i loro fili (naturalmente molto spessi) più fini e delicati.

Questi ingredienti possono essere usati in svariati modi e combinazioni:

Preshampoo con olio di argan e zucchero bianco o di canna oppure olio e miele Maschera di idratazione con crema, …

Tè verde per un viso sodo e tonico

Per tonificare ed stimolare sia la pelle che i muscoli facciali si può usare il classico tè verde ghiacciato a cubetti.

Per fare il massaggio basterà mettere 2 cubetti su un panno fino e quindi strofinare il viso con delicati movimenti circolari. Lasciare asciugare all'aria.

Le proprietà tonificanti del tè verde assieme al freddo aiuta a stimolare muscoli e tessuti e la pelle risulterà più soda e giovane


Adotta una zolla e diventa custode della terra

Sapete che è possibile adottare una zolla di terra? Infatti dal 12 ottobre fino al gennaio dell'anno prossimo chiunque potrà adottare una zolla appartenente ad una zona dedicata all'agricoltura biologica versando una quota di partecipazione di 50 euro.

In cambio si avrò 5 buoni da 10 euro con validità di 3 mesi da spendere nei negozi che hanno aderito all'iniziativa.

Per saperne di più, conoscere il progetto, le aziende e i negozi aderenti cliccate qui

Rimedi naturali per calmare la rinite

Infuso More ed Eucalipto

Bollire i tazza di acqua e quindi aggiungere 1 cucchiaio raso di foglie di more essiccate ed un cucchiaio raso di foglie di eucalipto essiccate. Spegnere la fiamma e chiudere il bollore per 15 minuti. Si può usare anche le foglie fresche. Le donne in gravidanza devono consultare un medico.

Bere l'infuso da 1 a 2 volte al giorno

vapori di Bicarbonato ed Eucalipto

Far bollire da 2 a 3 litri d'acqua e aggiungere 3 cucchiai di bicarbonato e 5 gocce di olio essenziale di eucalipto per litro d'acqua. Coprire la testa con un asciugamano ed inalare il vapore.
Potete fare l'inalazione nei momenti di crisi o semplicemente 1 volta al giorno magari prima di andare a letto.

In caso di asma o altre complicazioni respiratorie consultate il medico prima di procedere con l'inalazione.

Questi rimedi naturali non sostituiscono i farmaci e i consigli medici.

Reggiseno con spalline in silicone: come mantenerle morbide e trasparenti

I reggiseni con spalline in silicone possono piacere o meno però secondo me sono carini e anche molto indicati da essere indossati/camuffati sotto la canotta, alcuni tipi di top e vestitini ovviamente senza esagerazioni visto che si tratta sempre di un reggiseno cioè una roba da essere usata sopra i vestiti e non sopra :)

L'unica attenzione da fare è che le spalline in silicone tendono ad indurirsi se lavate con detersivi aggressivi soprattutto se in polvere e soprattutto tendono ad scurirsi con il tempo.

Per evitare che si scuriscano è bene strofinarle con un batuffolo bagnato con un alcol rosa o bianco + un po' di balsamo per i capelli bio o a basso impatto, lasciare in posa per alcuni minuti o per 1 giornata e quindi lavare a mano o in lavatrice magari nel sacchetto o palla protegge intimo. In alternativa al balsamo+alcol potete usare un semplice latte detergente di preferenza biologico.

Consiglio degli amici: Un modo semplice per allontanare le formiche senza ucciderle

Il consiglio di oggi è semplicissimo però è molto efficace: per allontanare le formiche senza ucciderle affidatevi della cannella.

Cospargere della cannella in polvere nella stanza(e) allontanerà le piccole e tra l'altro profumerà l'ambiente. Testato ed Approvato!!!

Il consiglio di oggi è stata dato di uno degli amici del blog Vivere Verde cioè  il B&B L'orto di Balù, una struttura Ecolabel e rispettosa dell'ambiente. Il bed and breakfast si trova a Bienno (Val Camonica) provincia di Brescia ed appartiene al Club dei Borghi più belli d'Italia.

Vi consiglio di curiosare il vostro sito e soprattutto vedere le bellissime foto e video:

http://www.ortodibalu.it/


Decluttering e possibilità di scambio gratuito a Brescia

Una buona opportunità per fare circolare gli oggetti che non hanno più in senso nelle nostre case ma che invece possono essere utili per altre persone. Una buona opportunità per scambiare oggetti o semplicemente liberare la casa dagli oggetti che provocano solo accumulo.

Però gli oggetti da portare devono essere in buon stato di conservazione.

Infusi espettoranti ed efficaci contro i disturbi della sinusite

Questi infusi sono indicati per combattere il catarro e i sintomi della sinusite però attenzione perché non sono dei medicinali e non sono nemmeno in grado si sostituire i farmaci prescritti dal medico, ma sono semplici tisane casarecce con proprietà espettoranti.

Infuso alla mela:

4 piccole mele per 1 litro d'acqua

Tagliare le mele a pezzi e metterle in acqua fredda, aspettare 10 minuti dopo l'ebollizione, spegnere la fiamma, spegnere il fuoco, lasciare in posa per 15 minuti, togliere le mele e aggiungere qualche cucchiaio di miele. Consumare 2 tazze al giorno.

Infuso alla Menta piperita e Eucalipto

20 gr di menta e 4 gocce di olio essenziale di eucalipto (non aroma per la casa ma l'olio essenziale puro e di buona qualità) per ogni litro d'acqua. Potete usare 20 gr di foglie di eucalipto al posto dell'olio. Mettere la menta e eventualmente le foglie di eucalipto nell'acqua fredda e farla bollire, aspettare 10 minuti dopo l'ebollizione, spegnere la fiamma e…

Metodi per cancellare macchie di sudore più persistenti e riassunto delle diverse soluzioni

Se le macchie di sudore sulle magliette o camice sono antiche e quindi "stampate" sul tessuto è necessario fare un trattamento più mirato per cercare di sbiancare queste macchie.

Ho già parlato dell'efficacia sia dell'aceto bianco spruzzato direttamente sulla zona ascellare del capo di abbigliamento prima di mettere il capo nel cesto degli sporchi. In alternativa all'aceto bianco si può usare del succo di limone salato o della crema di bicarbonato e acqua tutto quanto accompagnato o meno dell'acqua ossigenata o candeggina delicata

Ecco un riassunto delle soluzioni:

a) Spruzzare con aceto bianco o aceto bianco+acqua ossigenata 40 volumi o candeggina delicata
b) Spruzzare con aceto bianco o aceto bianco+alcol bianco o vodka aggiungendo o meno acqua ossigenata 40 volumi o candeggina delicata
c) Spruzzare con succo di limone salato con sale fino da cucina oppure succo di limone, alcol bianco o vodka e sale fino aggiungendo o meno acqua ossigenata o candeggina del…

Soluzione bifasica fai da te per togliere i residui di colla

È una soluzione pensata per rimuovere "tutti" i tipi di residui di colla (tranne quelle industriali molto particolari).

Alcune colle possono essere rimosse con soluzioni acide o con soluzioni oleose per una questione o di interazioni tra il liquido e la colla oppure per  normale scivolamento.

La soluzione è molto semplice: in un barattolino di vetro o di plastica dovete versare aceto bianco o rosso e olio vegetale (EV di oliva, olio di semi, olio di girasole ecc) in quantità uguali quindi metà/metà.

Ogni volta che dovete togliere la colla dai barattoli o da qualunque altra superficie dovete per primo agitare il liquido, bagnare un batuffolo di cotone o panno con un po' di soluzione, strofinare la macchia e quindi appoggiarci (se possibile) un batuffolo di cotone bagnato sempre con la soluzione bifasica sulla colla da togliere e lasciare in ammollo per almeno 1 ora.

Poi potete togliere l'adesivo con una spugna o una paglietta d'acciaio ma solo il quanto basta per…

Pausa Blog per lutto

Inaspettata e senza senso..... Grazie per la costante e importante collaborazione per la crescita di questo spazio e grazie per la grande amicizia che nonostante tutto durerà nel tempo... Di tutte le tue amiche che non ti dimenticheranno mai...

Capi di abbigliamento B.E: cotone biologico di altissima qualità, lavoro etico e grande rispetto per la natura.

Oggi parleremo di moda, però non una qualsiasi ma di una moda sana, ecocompatibile, bella e molto confortevole. Ho avuto l'opportunità di provare dei capi di abbigliamento dell'azienda B.E fatti con puro cottone biologico o meglio ancora con il B.E Quality Cotton conosciuto come il cashmere dei cottone.

Questi sono i capi di abbigliamento che vi dicevo e che mi sento di consigliarvi fortemente perché non sono solo belli ma sono davvero morbidi ed è piacevolissimo indossarli per diversi motivi: avvolgono il corpo dolcemente, fanno respirare la pelle, sono leggeri anche se cadono bene sul corpo come un capo di seta per averci un'idea anche perché la loro testura è davvero piacevole e la qualità del tessuto è eccezionale con una lucentezza molto bella e insomma si vede e si sente che sono capi di qualità.

La denominazione cashmere dei cotoni è giustissima non solo per la morbidezza del tessuta ma anche perché oltre ad essere fatto con puro cotone biologico speciale il proces…
.

Visite