Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2011

Maschera per rinvigorire la pelle flaccida e invecchiata

Immagine
Per migliorare l'aspetto della pelle flaccida e con rughe: applicare questa maschera ogni 10 giorni.

3 cucchiai di olio di avocado 1 cucchiaio di miele di arancio 1 cucchiaio di prezzemolo 1 cucchiaio di menta fresca

Pestare per bene la menta e il prezzemolo, aggiungere dunque l'olio e il miele, mischiare bene, applicare sulla faccia. Posa: 15 minuti.

Macchie di muffa persistenti sugli asciugamani e altri tessuti

Immagine
Mettere in una pentola acqua i.q.b per coprire gli asciugamani+fette di limone con la buccia (1 limone per litro d'acqua)+1 cucchiaio di sale grosso per litro d'acqua+1/2 bicchiere di aceto bianco per litro d'acqua. Mettere i tessuti in bacinella e quindi versare sopra l'acqua,Chiudere la bacinella con pellicola e lasciarla se possibile sotto sole.Il giorno dopo mettere i tessuti in lavatrice e risciacquare i tessuti (ciclo del risciacquo della lavatrice). Quindi scegliere il ciclo di lavaggio 60 gradi (o comunque la temperatura massima che il tessuto possa sopportare, però non scegliete il ciclo a 90 gradi, il massimo è 60) mettendo nel cestello insieme ai tessuti: 1 panetto di sapone di marsiglia (tutto intero), 2 cucchiai di bicarbonato, 100 ml di acqua ossigenata da 40V o 4 cucchiai di percarbonato di sodio (sbiancante all'ossigeno attivo).Finito il ciclo fare un altro ancora (50 gradi) con detersivo per bucati e aceto bianco come ammorbidente.** Se il tessuto …

Come neutralizzare l'odore di aglio dai baratoli in vetro e plastica.

Immagine
Per neutralizzare l'odore di aglio dai baratoli di vetro o dalla plastica, mettete dentro al baratolo 70% acqua e 30% aceto (più forte d'odore più alta deve essere la percentuale d'aceto).
Se mettete dentro al baratolo (insieme al liquido) anche un pezzo di un foglio di giornale l'odore sparirà più in fretta.
1 giornata in ammollo.

Lucidare le pentole molto annerite o con macchie indelebili

Immagine
Per acciaio inox, alluminio e ferro: Togliere i residui di cibo dalla pentola lavando con detersivo o con sapone di marsiglia. Risciaquare. Mettere dentro alla pentola 1 cucchiaino di olio (uno qualsiasi: oliva, semi, mais ecc)+4 cucchiai di aceto (oppure spruzzate l'interno della pentola con aceto)+1 cucchiaio di sale fino+poco detersivo per piatti (meglio se fai da te). Strofinare bene solo con spugna (non bisogna usare la paglietta d'acciaio), e quindi risciacquare bene.Quindi per sgrassare a fondo la pentola lavatela con del detersivo fai da te (o il detersivo che avete).

Lucidare il rame II

Immagine
Se avete del ketchup scaduto (ma non andato a male) in frigo, usatelo per lucidare il rame. Infatti il ketchup riesce a donare lucentezza agli oggetti in rame.

Come fare: si metti un po' di ketchup su un panno morbido e si strofina il rame.

Altri consigli per il rame qui

Macchie e ingiallimento su ceramica e porcellana bianca

Immagine
Fare una crema con gesso (uno qualsiasi) + acqua ossigenata 40V* e applicare sulla porcellana (la miscela deve essere applicata subito dopo la preparazione, quindi preparate poca alla volta). Aspettare 1 ora e risciacquare con acqua corrente. Quindi lavate l'oggetto con acqua, aceto e poco detersivo per piatti (oppure con il detersivo per piatti a mano all'aceto o al limone fai da te).

*Fare una crema significa preparare una miscela densa, quasi liquida, che possa essere spalmabile, se non sapete cosa sia l'acqua ossigenata 40V guardate l'item 2 della F.A.Q

Earth Day- Un giorno di riflessione

Immagine
In questo giorno dedicato al pianeta, che tra l'altro ha ricevuto tanti duri colpi in questi giorni, riflettiamo sul nostro impatto ambientale. Riusciamo e evitare gli sprechi di cibo, elettricità, combustibile, prodotti chimici, detersivi chimici in eccesso, acqua, gas ecc. Rispettiamo gli orari indicati per l'uso dell'energia elettrica? Usiamo gli elettrodomestici in modo inteligente?
In questo giorno fermiamoci un attimo e riflettiamo come ogni uno di noi, specialmente i genitori, il quanto contribuiamo al malessere del pianeta. Un individuo da solo non riesce ad inquinare tutto un pianeta, ma come non siamo soli nel mondo, pensati agli sprechi di un individuo moltiplicato per il numero di abitanti del pianeta, quindi i nostri gesti fanno (a volte purtroppo) la differenza. Quindi che mondo vorremo lasciare ai nostri figli???

Non aspettiamo che il governo faccia qualcosa e che ci salvi miracolosamente, siamo noi che dobbiamo fare la nostra parte.

Ammorbidente nutriente e igienizzante fai da te

Immagine
Questo ammorbidente fai da te è molto efficace non solo perché ammorbidisce a fondo, ma riesce anche a trattare i tessuti, igienizzare e ravvivare i colori.
100 ml di alcol per liquore 450 ml di aceto bianco di vino o di mele 200 ml di acqua di riso* 200 ml di acqua di fiori d'arancio**
30 gocce di olio essenziale di lavanda*** 2 cucchiai di glicerina vegetale (in farmacia) 1 pezzettino di sapone di marsiglia (1 pallina)
*Come preparare l'acqua di riso:
Prendere 1 bicchiere di riso crudo e mettere in una ciotola, quindi versare 200 ml di acqua calda (40 o 50 gradi), lasciare in ammollo per 30 minuti. Premere il riso con le mani per fare arricchire il liquido. Raccogliere l'acqua bianca in un'altra ciotola.
Mettere in un barattolo tutti gli ingredienti secondo l'ordine degli ingredienti, agitare bene e lasciare in riposo per 3 giorni. Il sapone di marsiglia non va messo insieme ai vestiti, va lasciato sempre dentro al baratolo.
** L'acqua di fiori d'arancio è in vendit…

Come sbucciare facilmente la zucca

Immagine
Un modo per sbucciare la zucca più facilmente:
tagliare la zucca in 2 o 4 pezzi mettere i pezzi in una busta di plastica e introdurla nel congelatore per 1/2 giornata (sarebbe meglio 1 intera giornata). Può restare anche per giorni senza problemi, anzi, più tempo passerà in frigo, più la buccia diventa morbida.
Togliere dal congelatore e lasciare scongelare all'aria
La buccia a questo punto si staccherà facilmente.

Pulizia cucina laccata lucida

Immagine
Preparare uno spruzzino con 300 ml di aceto bianco e 700 ml di acqua. Spruzzare la miscela su straccio in microfibra morbido e passare sulla superficie. Quindi subito dopo asciugare con panno asciutto (ad esempio canovaccio). Potete profumare il detersivo con alcune gocce di olio essenziale profumato.
Se le superfici sono grasse e necessitano di una pulizia più accurata usate del detersivo per bucato a mano. Mettete poco detersivo su una spugna morbida (usate la parte gialla), e strofinate le superfici. Risciacquare con panno umido e per finire spruzzare le superfici con la miscela di aceto e acqua, passare il panno umido e asciugare con panno asciutto.

Pulizia del divano bianco non sfoderabile in tessuto o cuoio

Immagine
Tessuto Bianco: mettere in un secchio 3 o 4 litri di acqua calda (circa 50 gradi), sapone di marsiglia*, 4 cucchiai di percarbonato di sodio. Mischiare bene. Immergere uno straccio nel secchio dunque strofinare bene il divano con lo straccio inzuppato. Passata 1 ora risciacquare con acqua e bicarbonato (1 cucchiaio non molto pieno di bicarbonato per litro d'acqua). * Per facilitare l'operazione strofinate una spugna umida nel sapone di marsiglia e strizzatela dentro al secchio con acqua fino ad ottenere un'acqua biancastra.

Cuoio e falso cuoio bianco: Mischiare acqua e latte in parti uguali e aggiungere 4 cucchiai di acqua ossigenata da 40V (se non sapete cos'è guardate la F.A.Q Questa miscela va usata subito dopo essere stata preparata e deve essere fatta in recipiente di plastica o vetro.
Passare questa miscela sul divano con straccio morbido, aspettare 1 ora e risciacquare con un panno abbastanza umido e un po' insaponato con sapone di marsiglia.

Altri consigli per l…

Come neutralizzare i cattivi odori dall'interno della valigia.

Immagine
Per neutralizzare i cattivi odori delle valige maleodoranti: mettete un pentolino pieno di aceto abbastanza caldo + 1 cucchiaio di chiodi di garofano.
Il giorno dopo togliete il pentolino e pulite la valigia con aceto bianco puro e lasciatela aperta per 1 giorno per asciugare bene.

Pulizia del paiolo

Immagine
Per pulire il paiolo avete bisogno di questi ingredienti: Succo di limone sale fino detersivo per piatti a mano In 1/2 bicchiere di succo di limone mettete sale i.q.b (di solito 3 cucchiai) per preparare una "crema" abbastanza fluida, Aggiungete anche del detersivo per piatti (1 o 2 cucchiai). Mischiare bene, mettete un po' della miscela o dentro alla pentola o su una spugna e strofinate con una normale spugna per piatti. Risciacquare e se necessario ripetere l'operazione.
La miscela di sale+limone è perfetta per il lavaggio del paiolo perché non solo lo fa tornare come nuovo, inoltre non è tossica come i tanti prodotti chimici per la pulizia del rame. Dopo il lavaggio asciugate bene la pentola con un canovaccio e anche per alcuni minuti all'aria.
Anche la nostra ricetta di detersivo per piatti a mano al limone fai da te  è perfetta per la pulizia del paiolo.

Per togliere la polenta attaccata: mettere dell'acqua bollente nel paiolo con acqua olio e sapone di marsigl…

Pulizia del setaccio

Immagine
Per pulire bene il setaccio: strofinare con un pezzo di limone+sale fino, oppure strofinare con una spazzola in cui avete messo un po' di detersivo. Risciacquare bene e se necessario lavare con spugna e detersivo.

Lucidare le posate in inox rovinate/opache dopo lavaggio in lavastoviglie

Immagine
Dopo alcuni lavaggi in lavastoviglie le posate in inox possono diventare opache con il passare del tempo. Per ravvivare la lucentezza potete fare scegliere tra uno di questi metodi (per alcuni tipi di acciaio va bene uno o l'altro):
1) Preparare una pasta fatta con bicarbonato+sapone di marsiglia (tutti insieme su una spugna) e strofinare gli oggetti. Risciacquare e immergere in una ciotola con acqua calda+1 cucchiaio di sale fino+1/4 bicchiere di aceto (tutto per 1 litro d'acqua). Risciacquare quando passati 10 minuti
2)Strofinare gli oggetti con una pasta fatta con sale fino+aceto (preparate una pasta morbida, quindi aggiungete aceto i.q.b per formare appunto una crema). Quindi mettete le posate in una ciotola con acqua, alcol e un zip di detersivo per piatti a mano. Risciacquare quando passati 10 minuti
3) Bollire le posate in acqua e aceto o acqua e succo di limone (2:1)
4) Cospargere le posate con bicarbonato, aspettare 2 minuti e spruzzare con aceto. Passato il frizz lavare …

Pulire e smacchiare canovacci e tessuti da cucina molto sporchi e/o macchiati.

Immagine
Scegliere uno tra questi tre metodi:
1) Mettere in una pentola acqua i.q.b per coprire i canovacci che volete smacchiare. Mettete i canovacci nella pentola insieme ad alcuni pezzi di sapone di marsiglia. Portare all'ebolizione a fiamma dolce (pentola chiusa). Quindi passati 5 minuti dall'ebolizione, spegnete la fiamma e aggiungete1 cucchiaio di percarbonato (sbiancante all'ossigeno attivo) nell'acqua e chiudete la pentola. Lavare il giorno dopo con normale detersivo+bicarbonato a mano o in lavatrice, oppure a mano con sapone di marsiglia.
Per ammorbidire: aceto bianco come ammorbidente (i canovacci non devono essere lavati con ammorbidente).
2) Mettere in una pentola acqua i.q.b per coprire i canovacci che volete smacchiare. Mettete i canovacci nella pentola insieme ad alcuni pezzi limone+sale grosso (1 limone a fette e 2 cucchiai di sale grosso per litro d'acqua). Portare all'ebolizione a fiamma dolce (pentola chiusa). Quindi passati 5 minuti dall'ebolizione, …

Tappi alternativi per le bottiglie di vino

Immagine
Capita di aprire le bottiglie di vino e di non riuscire a chiuderle con il tappo di sughero o cera della propria bottiglia. C'è chi ha i tappi universali a casa, però come non è detto che lo abbiano tutti potete rimediare questo problema usando i tappi delle bottiglie di aceto balsamico.
 Molte bottigliete di aceto balsamico hanno un tipo di tappo che si assomiglia quello delle bottiglie di vino, però normalmente si adattano bene ad ogni bottiglia, dunque quando finirà il vostro aceto balsamico mettete da parte il tappo, così anzichè comprare dei tappi universali avete il vostro a costo zero.

Impacco per capelli ultra secchi, indeboliti e crespi

Immagine
Per ammorbidire e dare luminosità ai capelli crespi preparate quest'impacco
3 cucchiai della vostra crema per idratazione  (meglio se bio, la crema bio oltre ad essere ecologica è ricca in nutrienti attivi, mentre le altre tipologie di prodotti sono ricchi invece in silicone, paraffine e altre sostanze che lucidano in superficie ma non idratano).
10 cucchiai di olio EV di oliva
10 cucchiai di salsa di soya (quella scura che usano nei ristoranti giapponesi e cinesi) in vendita nei supermercati.

Mischiare bene tutti gli ingredienti. Passare sui capelli previamente lavati (se non sono tanto sporchi potete spalmare la crema sui capelli asciutti).

Coprire con una cuffia da doccia per 30 minuti

Lavare.

Potete aggiungere altri ingredienti come ad esempio olio di mandorle, burro di karitè, olio di cocco, olio di lino ecc.

Come riutilizzare i pezzettini di sapone di marsiglia

Immagine
Mettete da parte i pezzettini di sapone di marsiglia, quindi prendete un calzino di spugna, giratelo al rovescio e mettete dentro i pezzi di sapone e legatelo bene con un elastico.

Quando volete smacchiare qualcosa bagnate il calzino e usatelo per strofinare il tessuto (per questo ho suggerito di girare il calzino, perché la parte ruvida dell'interno aiuta a smacchiare).

Il calzino deve asciugare all'aria dopo l'uso.

Newsletter di vivere verde

Immagine
Il blog adesso ha la sua newsletter che sarà mensile.
Questa newsletter funzionerà in un modo un po' diverso, cioè se volete riceverla dovete cliccare sull'immaggine corrispondente che stà nella parte destra del blog, quindi scorrendo vedrete la parola newsletter con tutte le spiegazioni e dunque cliccate sull'immaggine (che è uguale a questa del post), in questo modo potete inviarmi una mail per chiedermi la newsletter.
Comunque sul corpo della mail scrivette: "autorizzo l'invio della newsletter su questo indirizzo di posta elettronica".
Se non riuscite ad inviarmi una mail cliccando sull'immaggine potete inviare una mail a: newslettervivereverde@yahoo.it
Però ricordatevi che in questo indirizzo email accolgo soltanto le richieste di newsletter e nient'altro.

Ieri non so se qualcuno ha provato a inviarmi una mail, comunque c'erano dei problemi, ma li ho appunto risolti.
Ho voluto fare in questo modo perchè non vorrei inviarvi una newsletter al giorno…

Macchia di pennarello sul legno

Immagine
Per togliere la macchie di pennarello dal legno:  strofinare la zona macchiata con alcol rosa.
Per le macchie più difficili: strofinare la zona interessata con sapone di marsiglia e risciacquare con alcol rosa.
Anche il latte riesce a cancellare queste macchie, oppure una miscela di alcol+latte nella proporzione (1:1).

Ammorbidire i legumi

Immagine
Per ammorbidire i legumi in modo ottimale, lasciateli in ammollo in acqua calda in cui avete messo un pezzo di "buccia d'ananas". Tempo di ammollo: 1 ora, oppure cuocete i legumi nell'acqua aggiungendo il pezzo di buccia.
Un pezzo da 5X5 può bastare per 500 gr. di legume.

Togliere macchie difficili e cattivi odori dal tappetto/moquette

Immagine
Per togliere le macchie più difficili dal tappetto/moquette (vomito, urina, cibo ecc), per primo rimuovete quello che sia caduto sul tapetto. Quindi cospargete la macchia con un bel po' di bicarbonato di sodio. Passati almeno 15 minuti strofinate la macchia con un panno bagnato con parecchio aceto bianco.
Quindi strofinate la macchia con sapone di marsiglia finché non si forme una pattina. Passati 15 minuti (minimo), risciaquate con un panno inumidito in aceto o in alcol.
Se possibile mettete il tappetto in lavatrice e lavatelo con detersivo+bicarbonato con ciclo delicato a 40 gradi.
Alla fine per togliere l'odore (se necessario) tamponate il tappetto con un panno inzuppato con aceto o aceto + succo di  limone (con succo di limone è più efficace), lasciate in posa per 30 minuti e quindi lasciate asciugare. Se il giorno dopo rimarrà ancora qualche odore si ripassa un panno inumidito con aceto bianco.
Tapetto bianco: Dopo il lavoro di pulizia, per togliere eventuali macchie rimaste…

Come lavare le tende in modo ottimale

Immagine
Prima di fare il lavaggio vero e proprio, è più indicato fare un pretrattamento  per togliere bene polvere e sporcizia, cosi in questo modo è più garantita la massima pulizia della tenda. Spesso il semplice lavaggio con detersivo non basta per allontanare tutta la polvere/sporcizia accumulata e dunque a fine lavaggio la tende può risultare un po' grigiastra, opaca o ingialitta.
Quindi per lasciarla fresca fatte in questo modo:

a) Tende bianche:  mettere nel cestello della lavatrice 1 bicchiere con una miscela di succo di 2 limoni e aceto. Aggiungete 3 cucchiai di sale grosso. Riempite il cestello con acqua fredda (funzione risciacquo) e quindi interrompete il ciclo di lavaggio e lasciate la tenda in ammollo per 1 ora (minimo). Quindi riprendete il ciclo di risciacquo senza centrifuga.

Questo primo lavaggio serve per: togliere macchie, ingiallimento e grigiore
Sbiancare delicatamente
Togliere grasso e polvere

La nostra F.A.Q

Immagine
Oggi ho aggiunto una novità al blog, cioè ho aggiunto una nuova pagina chiamata F.A.Q. Questa nuova pagina servirà per chiarire qualche dubbio che possa nascere dopo la lettura di qualche post.

Comunque come questa pagina è stata creata da poco la devo ancora riempire, dunque per ora ci sono solo 2 domande, però con il tempo l'elenco crescerà, abbiate pazienza.

Dove si trova la F.A.Q? Guardate la parte superiore destra del blog e li visualizzerete la parola F.A.Q (sotto la parola home), per accedere basta clikkarci sopra.

Porta saponetta in bambù

Immagine
Questo porta saponetta è molto pratico, ecologico (rispetto al legno), originale ed è anche abbastanza semplice realizzarlo.
Occorrono:
Canne di Bambù che potete acquistare nei vivai.
Spesso chi ha un giardino ha delle canne di bambù messe da parte, e queste possono essere riciclate, cioè possono essere usate se sono in buon stato. Se sono un po' umide o sporche basta pulire con alcol o aceto e farle asciugare ad aria aperta.
Filo di cottone nero spesso
Flatting trasparente o vernice trasparente protettivo
Pennello
Come fare:
Misurare lo spazio tra le estremità della vasca da bagno o del lavello e sommate più 8 centimetri, quindi prendete le canne di bambù che corrispondano alle misure (non è facile tagliare il bambù, per cui sarebbe magari conviene comprare le canne già tagliate).
Comunque alcuni vivai offrono questo servizio, cioè tagliano le canne d'accordo seguendo misure che vi può servire.
Legate insieme i bambù con il filo di cottone intrecciandolo. Quindi applicate due …

Togliere le macchie d'olio dalle pentole

Immagine
Per togliere le macchie d'olio dalle pentole: strofinare la macchia con sale fino, aceto e detersivo per piatti a mano (di quest'ultimo basta poco). Lasciare in ammollo per 10 minuti, quindi strofinare la pentola un'altra volta e risciacquare bene.

Togliere la polvere dal termosifone senza detersivo e senza fatica

Immagine
Per togliere la polvere accumulata sul termosifone, senza fatica e senza prodotti chimici, attaccate un panno o foglio di giornale umido dietro al termosifone e quindi passate il phon per capelli, in questo modo la polvere rimarrà sul panno/giornale.
Fatte quest'operazione di preferenza negli orari in cui la corrente costa di meno, normalmente dalle 19:00 fino alle 9:00 del giorno seguente (informatevi bene sugli orari perché non so se cambiano da regione a regione)

Pulizia tavolo di cristallo/vetro

Immagine
Spruzzare il vetro con una miscela fatta con acqua, alcol e aceto in parti uguali, passare un panno umido e quindi asciugare subito con panno asciutto e morbido.

Se sono troppo sporchi: mettere 1 goccia di detersivo per piatti sul piano e con una spugna da cucina pulite il vetro (usate una spugna morbida o la parte gialla di una comune spugna). Risciacquare bene, spruzzare quindi con la miscela di aceto, alcol e acqua e asciugare subito dopo.

Polvere persistente: passare una calza di nylon sul tavolo asciutto.

Soffritto: come usare l'aglio

Immagine
Per un soffritto più leggero invece di aggiungere l'aglio all'olio in padella, provate a metterci piuttosto alcuni spicchi d'aglio tagliati a pezzi non molto piccoli nell'olio EV di oliva. In questo modo quando dovete fare il soffritto usate direttamente quest'olio all'aglio.
In questo modo si evita il gusto e l'odore forte di aglio e peggio ancora il gusto di aglio bruciato. Il sugo e le salse risulteranno più leggeri e piacevoli.

Tempo di riposo: minimo 1 settimana

Maschera per purificare la pelle grassa e zona T

Immagine
Questa maschera purifica la pelle grassa o quelle zone più soggette a brufoli e punti neri.
1 cetriolo
1 albume
1 bicchierino da caffè di tè verde o tè bianco
1 cucchiaio di amido (maizena)


schiacciare il cetriolo
montare leggermente l'albume, aggiungere il cetriolo e sbattere con una forchetta
aggiungere il tè bianco e l'amido e mischiare bene
applicare sul viso usando un batuffolo di cottone e lasciare in posa per 20 minuti
risciacquare bene

Maschera al caffè per distendere la pelle e le rughe

Immagine
Questa maschera aiuta a distendere la pelle e la rende liscia e uniforme se viene applicata almeno 2 volte al mese.

Ingredienti:
4 cucchiai di argilla verde
caffè forte (potete usare uno qualunque)
olio di rosa mosqueta*

Mettete l'argilla in una ciotola di ceramica e quindi aggiungete il caffè (preparato al momento) i.q.b per ottenere una miscela cremosa che non dovrà essere né molto secca ma nemmeno molto liquida.
Aggiungete dunque l'olio di rosa mosqueta.
Applicate sul viso pulito e lasciate in posa finché quando la maschera diventi bella asciutta (circa 20 minuti).
Risciacquare bene il viso.
*se non avete al'olio di rosa mosqueta (il più efficace), potete sostituirlo con l'olio di jojoba o di germe di grano.
Per le rughe più marcate o per la pelle più segnata: prima di applicare la maschera fatte un peeling facciale con olio e zucchero.

Maschera luce e colore per capelli spenti

Immagine
In certi periodo la chioma può apparire spenta, sbiaditi e opaca. Per donare un tocco di luce in più e ravvivare il colore dei capelli preparate questa maschera attiva colore:

100 gr di henna (henné) (scegliete voi il colore: nero, dorato, castano, rosso ecc)acqua molto calda
100 gr di crema idratante per capello di preferenza bio.
2 cucchiai di olio di mandorle
2 cucchiai di miele
aceto di mele
Mischiare la henna (henné) con l'acqua molto calda fino ad ottenere un impasto non troppo consistente
Aggiungere la crema idratante e l'olio di mandorle
Mischiare molto bene
Passare la crema sui capelli e avvolgerli con pellicola plastica
Tempo di posa: 30 minuti
Lavare bene i capelli con shampoo e balsamo
Spruzzare i capelli con dell'aceto di mele, aspettare 5 minuti e risciacquare con acqua tiepida.

Insetticida forte contro parassiti e muffa delle piante.

Immagine
Insetticida contro insetti diversi (afidi, cocciniglie, mosche ecc) e contro la muffa delle piante:

100 gr di tabacco (quello per sigarette fatte in casa)
50 gr di zolfo in polvere (consorzio agricola o vivai)
50 gr di sapone di marsiglia grattugiato oppure scaglie di sapone di marsiglia (potete usare ad esempio un pelacarote)
2 spicchi d'aglio
1 litro d'acqua
In un pentolino mettere l'acqua insieme al sapone e portare a fuoco medio fino all'ebollizione. Quindi aggiungere il tabacco e l'aglio tagliato a pezzettini e chiudere la pentola.
Il giorno dopo filtrate bene la miscela e mettete i liquido in uno spruzzino

Conservazione: 1 settimana il luogo fresco.

***l'odore non è molto piacevole, però il prodotto è molto efficace.