Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2011

Colletta Alimentare per i gatti di Torino: Le Sfigatte

Amici di Torino, date una mano alle sfigatte e ai gatti bisognosi....

Mocio e segni per terra

Stracci o mocio? Io preferisco gli stracci, però per alcune persone che magari soffrono con la schiena l'uso dello straccio può rimanere più scomodo e quindi il moccio sarebbe la soluzione più indicato. però il mocio è  spesso lascia segni sul pavimento.
Però delle soluzioni ci sono:


per primo usare un detersivo con poca schiuma (quindi i nostri fai da te vanno bene)
avere un altro mocio asciutto e quindi asciugare il pezzo di pavimento appena lavato, quindi si lava un pezzo e si asciuga, e poi si lava un'altro pezzo, si asciuga ecc....In questo modo si evita l'asciugatura naturale che porta alla formazione degli aloni.


Il mocio va lavato dopo ogni uso perché tende a saturarsi di sporcizia e polvere che poi sporca e lascia cattivi odori. Va messo in lavatrice e lavato con detersivo e candeggina delicata o percarbonato, oppure a mano con sapone di marsiglia e candeggina delicata.


Una opinione personale: a me piace di più il mocio a frange in cottone.

Macchia di sugo

Scegliete una di queste soluzioni:
a) Insaponare il tessuto con abbondante sapone di marsiglia, quindi spalmare dell'acqua ossigenata da 20 o 0 volumi sulle zone macchiate, chiudere il tessuto in una busta trasparente e lasciare al sole.
b) Insaponare il tessuto con abbondante sapone di marsiglia, quindi metterlo in ammollo in una soluzione di acqua molto calda e percarbonato di sodio (sbiancante all'ossigeno attivo) per 1 giornata. Chiudete la bacinella con asciugamano (che non dovrà toccare l'acqua) o con una pellicola. 1 cucchiaio di percarbonato per ogni 2 litri d'acqua.
c) Insaponare il tessuto con abbondante sapone di marsiglia per poi bollirlo in acqua, limone e sale grosso e lasciare quindi in ammollo per 1 giornata. 1 limone tagliato a fette con tutta la buccia e 1 cucchiaio di sale grosso per 1 litro d'acqua.
d) Ammollo in acqua calda 2 cucchiai di pasta di marsiglia e 2 cucchiai di percarbonato per ogni 2 litri d'acqua. Ammollo per 1 giornata.
Dopodiché d…

Aceto su marmo: solo se incerato

A voi che m'avete chiesto se non era proprio possibile usare l'aceto sul marmo visto che magari altri prodotti non davano risultati soddisfacenti. Ho notato che normalmente si tratta di marmo incerato e il problema è quindi che certe cere reagendo con certi ingredienti come sapone, bicarbonato, alcol ecc diventano opache, dunque in questo caso si può usare l'acqua leggermente acidificata, ovvero 1 cucchiaino di aceto per ogni 4 litri d'acqua+1 goccia di detersivo per piatti a mano o shampoo neutro, però va usata soltanto sul marmo incerato e lo straccio deve essere bene strizzato. Fatte comunque una prova su qualche angolo.


Però ricordo che per mantenere la bellezza del marmo non bisogna ricorrere necessariamente alla cera (che tra l'altro tende a opacizzare) ma ad una corretta manutenzione con ingredienti efficaci ma non aggressivi.

Pentole annerite

Mettere 1 bicchierino da caffè di aceto + 1 cucchiaino di detersivo per piatti (oppure 1 cucchiaio di detersivo all'aceto o al limone fai da te) dentro la pentola e riempirla con acqua. 1 giornata o 1 notte in ammollo.

Alluminio: la soluzione sopra elencata oppure strofinare con detersivo+bicarbonato e spugna d'acciaio.

Altra soluzione: versare dentro la pentola 1 cucchiaio di bicarbonato+1 goccia di detersivo, quindi versate un po' d'aceto e strofinate.

Anche la cenere del camino è un ottimo detersivo per l'acciaio e l'alluminio, ma nel caso dell'alluminio non va lasciato in ammollo.

Ammorbidente alle noci del sapone

Le noci del sapone sono utilizzate per lavare il bucato, comunque le stesse noci possono essere usate anche per ammorbidire i tessuti.
Ricetta:
500 ml d’acqua 500 ml di alcol bianco per liquore o alcol rosa 3 o 4 noci 2 cucchiai di glicerina (opzionale)
Fare un decotto concentrato con l’acqua e le noci a fiamma dolce (10 minuti dopo l’ebollizione). Quando il decotto sarà freddo aggiungete l’alcol e la glicerina. Mischiate bene
Ricetta alternativa:
250 ml di acqua 250 ml di latte di mandorle il resto uguale il decotto va preparato con l’acqua e con il latte.
Volendo si può aggiungere da 15 a 20 gocce di olio essenziale per profumare la biancheria
Le noci del sapone si trovano nei negozi bio e erboristeria.

Pavimento bianco sul terrazzo e balcone

I pavimenti da esterno bianchi o chiari tendono ad acquisire un colore scuro devoto al deposito di polvere, sporcizia ecc.
Il prodotto più indicato per mantenerli bianchi sono o l'acqua ossigenata (o la candeggina delicata in alternativa) oppure una soluzione fatta con succo di limone e aceto.


a)In un secchio con 3 o 4 litri d’acqua mettete 2 cucchiai dia acqua ossigenata da 20, 30 o 40V e 1 goccia di detersivo per piatti a mano, oppure ¼ di bicchiere di candeggina delicata e basta. Meglio ancora se aggiungete alla ricetta anche ¼ di bicchiere di aceto, in questo modo il detersivo non solo sbiancherà ma rimuoverà il calcare. b) Preparate in una bottiglia una soluzione con il succo di 4 limoni, mettete il succo in una bottiglia da 1 litro e aggiungete aceto i.q.b per riempire la bottiglia. Ogni volta che dovete pulire il pavimento mettete 12/4 di bicchiere della soluzione nel secchio con acqua assieme a 1 goccia di detersivo per piatti a mano. Pavimento Incrostato: Una di queste ricette…
Una ricerca dell'Agricultural Research Service del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA-ARS) ha condotto e continua a guidare studi che analizzano come l'aceto uccide le erbacce.
I ricercatori hanno scoperto che quando le erbe infestanti sono stati bagnate con aceto di vino le piante si sono bruciate e non sono più ricresciute.

Purtroppo, l'aceto non è un diserbante selettivo.Si può danneggiare qualsiasi pianta con la quale entra in contatto.Di conseguenza, i ricercatori consigliano di utilizzare l'aceto per uccidere le erbacce in situazioni in cui è possibile isolare la zona interessata.
Si consiglia inoltre di utilizzare l'aceto per uccidere le erbacce che crescono tra le fughe, ai bordi dei passaggi, lungo le pareti di mattoni,e fessure. L'aceto può essere utilizzato come erbicida in due modi: Può essere spruzzato direttamente sulla piantaPuò essere introdotto nella terra Spruzzare la pianta direttamente vuol dire sciogliere lo strato prote…

Aceto contro lo sporco, erbaccia e residui organici sui pavimenti da esterno

L'aceto rimuove lo sporco e i residui organici che si accumulano in profondità frequentemente sul pavimento del terrazzo e sui mattoni, ripristinando il loro colore e la luminosità di origine.
Inoltre, controlla la crescita dell'erbacce che tendono a crescere nelle piccole fessure o crepe.

Basta spruzzare o versare aceto bianco per pulire i mattoni/cemento e avendo bisogno strofinate con una scopa. Nel caso dei pavimenti grezzi non bisogna risciacquare, altrimenti si risciacqua solo con acqua.

Spruzzare o versare aceto bianco nelle crepe e fessure per rimuovere erba e le erbacce, aiuterà anche a prevenire la ricrescita in futuro.

Pavimento in legno/parquet impregnato da odori sgradevoli e come trattarlo.

Non è sempre possibile cambiare il pavimento in legno trascurato che magari non ci piace, magari per i costi o magari perché la casa non è nostra. Però se capita che il pavimento sia impregnato da un odore un po’ sgradevole perché magari ha assorbito l’umidità, la pipi degli animali ecc, è possibile trattarlo in modo che possa riacquisire l’odore di pulito. Avete bisogno di: 10 limoni 1 litro di aceto rosso olio essenziale di cedro
Quindi frullate i limoni e l’aceto tagliato a fette con tutta la buccia fino a ottenere una poltiglia bella compatta. Poi strizzate bene la poltiglia per estrarre tutto il liquido. Mettete il liquido in una bottiglia e conservatela in un posto fresco. Operazione pulizie: In un secchio con acqua (circa 3 o 4 litri), aggiungete ½ bicchiere della miscela di limone e aceto e in più da 5 a 10 gocce di olio essenziale di cedro. Passate lo straccio sul legno e aspettate che si asciughi. Ovviamente più pietosa è la situazione del pavimento, più passate durante il giorno. …
Se l'acqua che esce dal vostro rubinetto è un po' marroncina o giallognola, fatte fare un risciacquo in più ai vostro al vostro bucato bianco usando una soluzione di alcol, succo di limone e sale grosso.

Procedete così: alla fine del ciclo di lavaggio in cui avete usato del detersivo o detersivo+sbiancante, aprite l'oblò e inserite mezzo bicchiere della soluzione di alcol e limone+2 cucchiai di sale grosso, quindi chiudete la lavatrice e avviate il ciclo del risciacquo a freddo. Sei i panni si presentano troppo grigi o ingialliti usate dell'acqua calda a 50 gradi.

Questa soluzione ammorbidisce, sbianca, cancella l'effetto giallo o grigio e smacchia.

Come preparare 500 ml:

a)3 limoni grandi o 4 piccoli
400 ml circa di alcol rosa o bianco.

Spremere i limoni, filtrare e mettere in una bottiglia con l'alcol.

b)3 limoni grandi o 4 piccoli
400 ml circa di alcol rosa o bianco.

Tagliare finemente i limoni con tutta la buccia, mettere in un frullatore e frullare con 1…

Profumo fai da te per il bucato a mano e in lavatrice

Profumo per bucato:

Il bucato lavato con sapone di marsiglia o con alcuni detersivi più neutri possono rimanere privi di profumo alla fine del ciclo di lavaggio. Per donare quindi profumo e anche brillantezza al bucato potete aggiungere un cucchiaio di polvere profumata fai da te:

500 gr di bicarbonato
50 ml di olio essenziale (potete usarne uno o più di uno) suggerimento: lavanda+arancio, lavanda+muschio, lavanda+rosa ecc.
Mischiare bene e mettere a posto in un recipiente di vetro chiuso.
Conservare chiuso per 15 giorni ed è pronto all'uso.

La polvere va messa insieme al detersivo se usate la lavatrice, altrimenti per il lavaggio a mano, lavate i panni e poi immergeteli in una soluzione di acqua, di preferenza calda, e immergete i panni chiudendo se possibile la bacinella per trattenere il profumo.

ATT: questo profumo fai da te non va usato sulla lana.

Asciugamani duri: come risolvere.

Gli asciugamani risulteranno più morbidi se oltre al normale ciclo di lavaggio vieni fatto fare un ulteriore ciclo di risciacquo a freddo con aceto per togliere il più possibile il detersivo.
Le fibre degli asciugamani "assorbono" il detersivo, gli ammorbidenti e gli additivi, quindi quando il tessuto si asciuga diventa duro e arido.
Quindi fatte fate un ciclo normale senza riempire la vaschetta dell'ammorbidente, quindi quando sarà finito riempite 1/2 vaschetta con aceto bianco e fatte partire il ciclo del risciacquo.

Macchie sui capi bianchi

Un altro blog-suggerimento per cancellare le macchie sui capi bianchi: strofinare la macchia con sapone di marsiglia e tamponarla quindi con acqua ossigenata da 20 o 30V oppure candeggina delicata i.q.b per bagnare bene la macchia. Ammollo: minimo 1 ora e poi si lava a mano strofinando la macchia o in lavatrice.
Per altri suggerimenti guardate la voce "candeggio"

Come combattere le occhiaie e le borse e dare tonicità alla pelle degli occhi.

Per rendere tonica la pelle sotto gli occhi e le palpebre, eppure per diminuire le borse sotto gli occhi fidatevi del caffè freddo.
Mettete in frigo un po' di caffè e, a fine giornata appoggiate 2 dischetti per il trucco intrisi di caffè sugli occhi. Aspettate una quindicina di minuti e risciacquate. Potete fare il trattamento anche più volte al giorno, soprattutto se il gonfiore è molto evidente.
Un altro modo: mettete del caffè in un sacchetto per il ghiaccio e quindi appoggiate un cubetto su ogni occhio.

Contenitori in plastica e formazione di odori.

I contenitori in plastica possono acquisire un forte odore di plastica usata quando chiudi per molto tempo, per evitare la formazione di odori, prima di metterli a posto, cospargete il fondo con 1 o più cucchiaini di bicarbonato di sodio. In questo modo il contenitore resterà asciutto e senza odori.

Altre ricette per la pulizia del gres lucido

Non tutti i pavimenti in gres lucido sono uguali, alcuni si macchiano più facilmente e quindi un soluzione di pulizia magari è meno adatta ad un certo tipo di pavimento, quindi ecco altre ricette per la pulizia di questo tipo di pavimento: Ingredienti: da 3 a 4 litri di acqua, 2 cucchiai di acqua ossigenata da 20, 30 o 40 volumi (l’acqua ossigenata cremosa che servono per fare i colpi di sole), oppure al porto dell’acqua ossigenata potete utilizzare 4 cucchiai di candeggina delicata (all’ossigeno). Se avete scelto l’acqua ossigenata aggiungete 1 goccia di detersivo per piatti a mano o ½ cucchiaino di shampoo neutro nel caso dei pavimenti più delicati, se invece avete scelto la candeggina delicata non bisogna aggiungere nulla. Usare un buon straccio strizzato bene. Nel caso dei pavimenti più difficili (cioè che si macchiamo molto facilmente convieni asciugare, almeno all’inizio)- In molti casi si può aggiungere alla ricetta precedente 4 cucchiai di aceto per dare più brillantezza al pavime…
.

Visite